La migliore azione di petrolio su cui investire oggi

Con i prezzi del petrolio saliti sui massimi degli ultimi 12 mesi, questa azione legata al petrolio è sulla buona strada per registrare una grande performance quest’anno.

I prezzi del petrolio sono aumentati costantemente negli ultimi mesi. Grazie al supporto dell’OPEC, il benchmark petrolifero statunitense, WTI, ha recentemente superato i 57 dollari al barile, il livello più alto dallo scorso gennaio. Nel frattempo, il greggio potrebbe avere più spazio per correre dato che la domanda sta appena iniziando a riprendersi e i produttori statunitensi stanno predicando moderazione.

I produttori di petrolio stanno iniziando a incassare dopo aver speso gran parte dell’anno scorso a ridurre i costi. Uno dei titoli petroliferi meglio posizionati per il contesto attuale è Devon Energy (NYSE: DVN), rendendolo l’investimento migliore in questo momento.

Posizionato per crescere con prezzi del petrolio più bassi

Devon Energy, società energetica americana impegnata nell’esplorazione di idrocarburi nel mercato americano, ha lavorato duramente nell’ultimo anno per ridurre i costi in modo da poter operare a prezzi del petrolio più bassi. La società ha venduto attività a costo più elevato e ha utilizzato il denaro per pagare i debiti, riducendo le spese per interessi. Queste iniziative hanno consentito di ottenere 300 milioni di dollari di risparmio sui costi di cassa entro la fine dello scorso anno.

Da allora la società ha portato le sue iniziative di risparmio sui costi a un altro livello accettando una transazione di fusione con WPX Energy. L’accordo consentirà di aumentare i risparmi sui costi fino a 575 milioni di dollari entro la fine di quest’anno. Il Devon ha solo bisogno di petrolio in media al prezzo di 33 dollari al barile nel 2021 per generare la liquidità necessaria per perforare nuovi pozzi sufficienti a mantenere il suo attuale livello di produzione. Grazie al suo piano di riduzione del debito e Devon potrà prosperare a prezzi del petrolio più bassi. Può coprire il suo programma di capitale e un dividendo del 2,5% con spazio da risparmiare con petrolio a meno di 40 dollari quest’anno.

La strategia di dare grandi dividendi

Con i prezzi del greggio attualmente ben al di sopra del livello di cui Devon ha bisogno per mantenere le sue attuali operazioni, è sulla buona strada per generare una significativa liquidità in eccesso. Ad esempio, con il prezzo del petrolio a 50 dollari , Devon potrebbe produrre più di 1,25 miliardi di dollari in contanti, con un numero che supera i 2 miliardi di dollari se il greggio dovesse raggiungere una media di 60 dollari al barile quest’anno. Sono molti soldi per una compagnia petrolifera che attualmente ha una capitalizzazione di mercato di 12 miliardi di dollari.

✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Devon ha una gamma di opzioni per utilizzare quei soldi. Potrebbe utilizzare i fondi per pagare più debito, perforare ulteriori pozzi per aumentare la sua produzione o restituirlo agli azionisti tramite dividendi e riacquisto di azioni. Dal momento che Devon ha già 2,1 miliardi di dollari di liquidità in bilancio, ha i fondi necessari per raggiungere l’obiettivo di ridurre il debito di 1,5 miliardi di dollari nel breve termine. Nel frattempo, non sembra probabile che la società intensificherà il suo programma di perforazione in tempi brevi. Il mercato petrolifero non ha bisogno di alcuna nuova offerta, dati gli attuali venti contrari della domanda e il fatto che l’OPEC sta frenando la produzione per sostenere i prezzi. Pertanto, sembra molto probabile che Devon restituirà agli azionisti la maggior parte del flusso di cassa che produce quest’anno.

Il metodo principale sarà il programma di dividendi variabili, che la società intende implementare quest’anno ora che ha chiuso la sua fusione con WPX Energy. Questa strategia vedrà la società pagare fino al 50% della liquidità in eccesso ogni trimestre, a condizione che abbia un saldo di cassa di oltre 500 milioni di dollari, un bilancio solido e prospettive costruttive sui prezzi delle materie prime. Poiché la società attualmente soddisfa questi criteri, dovrebbe iniziare presto a effettuare questi pagamenti incrementali. Questi dividendi aggiuntivi potrebbero essere sostanzialmente superiori al pagamento di base, considerando l’ammontare di liquidità in eccesso che la società sembra pronta a produrre quest’anno.

Un modo ideale per trarre profitto dall’aumento dei prezzi del petrolio

La strategia di Devon Energy per trasformarsi in un produttore di petrolio a bassissimo costo sta iniziando a dare i suoi frutti. È sulla buona strada per produrre un’enorme quantità di liquidità in eccesso quest’anno grazie al recente aumento dei prezzi del petrolio. Sebbene non sia l’unico titolo petrolifero a beneficiare di questo rimbalzo, si distingue tra i suoi rivali perché prevede di restituire una parte del suo guadagno agli azionisti tramite il suo programma di dividendi variabili. Quella capacità di raccogliere immediatamente i frutti dei prezzi del petrolio più elevati è il motivo per cui Devon è in cima alla mia lista come la migliore azione di petrolio su cui investire oggi.

Ti potrebbe interessare:

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
eToro Licenza CySEC, FCA, ASIC
Social Trading
Deposito minimo 50€
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, CSSF
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Licenza BaFin, Consob
Accesso ai mercati globali
Commissioni competitive
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Petrolio a 80 dollari. Dove investire per beneficiare dell’aumento dei prezzi

I prezzi del petrolio sono intorno ai massimi da sette anni. Quale è l'opzione più semplice e più sicura per gli investitori che vogliono cavalcare questo boom?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.