Home / Analisi dei mercati / L’industria delle criptovalute ha attraversato il punto di non ritorno?

L’industria delle criptovalute ha attraversato il punto di non ritorno?

La quotazione di Coinbase è stata un successo nonostante la chiusura fosse al di sotto del prezzo di apertura perché la compagnia è riuscita ad andare a mercato con un prezzo azionario del 52% più alto rispetto al prezzo di riferimento fissato durante l’asta iniziale. Diamo un’occhiata a cosa significa per il settore e alla potenziale regolamentazione, ma anche ai rischi chiave di cui essere consapevoli in Coinbase. Inoltre, siamo nel processo di costruire un nuovo paniere tematico incentrato sulle società crittografiche e blockchain. Questo paniere fornisce ispirazione e alternative per gli investitori che desiderano l’esposizione alle criptovalute ma non vogliono possedere ETN o criptovalute fisiche.

Il lancio dei futures su Bitcoin a dicembre 2017 ha costituito una pietra miliare per l’industria e la validazione delle criptovalute da parte del settore della finanza istituzionale. In seguito, c’è stata un’ibernazione di quasi tre anni delle criptovalute prima che i prezzi dei Bitcoin decollassero di nuovo. Gli aumenti dei prezzi hanno spinto notevolmente l’attività di scambio di criptovalute e l’attività mineraria, incrementando la domanda di chip per computer. Tutto è culminato negli ultimi giorni con la quotazione diretta del più grande scambio di criptovalute del mondo Coinbase con le sue azioni che si sono aperte a 381 dollari per azione, in aumento del 52% dal prezzo di riferimento di 250 dollari fissato nell’asta iniziale prima del primo scambio. Le azioni Coinbase sono state scambiate fino a 429,54 dollari al di sotto del trading inferiore per tutta la sessione chiudendo la prima seduta a 328,28 dollari.

Il paniere dei titoli crittografici e blockchain presenta un rischio molto elevato

Con la quotazione di Coinbase, la dimensione e la maturità dell’industria delle criptovalute ha finalmente raggiunto un livello in cui possiamo introdurre un paniere di temi/titoli crittografici e blockchain. È il più piccolo composto fino ad oggi, con sole 18 società suddivise in segmenti come borsa di scambio, servizi di crittografia, mining di criptovalute, partecipazioni di investimento, applicazioni blockchain e apparecchiature di mining di criptovaluta.

Fonte: Bloomberg e Saxo Group.

Il paniere non ha una storia quinquennale a causa della mancanza di nomi rilevanti che risalgono a cinque anni fa. Il rendimento totale non è stato particolarmente elevato né lo scorso anno né dall’inizio del 2021 a causa del rally dei prezzi delle criptovalute, ma il paniere è stato recentemente un po’ sotto pressione. Si tratta infatti di un settore emergente e difficile da comprendere per molti investitori. Presto pubblicheremo un articolo che esaminerà le diverse società in questo paniere.

Le tre principali fonti di rischio per questo paniere sono la nuova regolamentazione (che potrebbe avere un grave impatto sull’ulteriore adozione delle criptovalute), le valutazioni piuttosto aggressive tra le società collegate alle criptovalute (cosa che rende queste azioni più sensibili ai cambiamenti di sentiment) e, infine, il prezzo del Bitcoin stesso. La correlazione media ai prezzi di Bitcoin è di circa 0,45; ciò significa che i rendimenti di questo paniere fluttueranno con i prezzi di Bitcoin.

Altre informazioni su www.bgsaxo.it

Nessuna delle informazioni e analisi qui contenute costituisce un consiglio di investimento o un’offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere qualsiasi valuta, prodotto o strumento finanziario, effettuare investimenti o partecipare a una particolare strategia di trading. L’investitore si assume la responsabilità di valutare, in modo indipendente, la precisione e la completezza delle informazioni e il relativo utilizzo. La presente comunicazione di marketing non è assimilabile ad alcuna forma di produzione o diffusione di ricerca in materia di investimenti e pertanto non è stata preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’indipendenza della ricerca. Eventuali informazioni riportate che si riferiscano a rendimenti, non devono essere interpretate come indicazioni di rendimenti futuri o di garanzia di conservazione del capitale investito ma come indicazioni di rendimenti realizzati in passato. Con strumenti finanziari “più negoziati in piattaforma” si fa riferimento al controvalore nominale negoziato su tutte le piattaforme del Gruppo Saxo.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
Plus500 Licenza ‎ASiC, CySEC, FCA
Il fornitore più quotato di CFD
Piattaforma WebTrader
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Markets.com CySEC, FSCA, FCA e ASIC
Tecnologie all’avanguardia
Strumenti di trading
apri ora
Roinvesting Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
GKFX Licenza MFSA, Consob
Fondi dei clienti protetti
Segnali di trading in piattaforma
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Se avessi investito 1.000 dollari in Bitcoin 10 anni fa, ecco quanto avresti oggi

Se pensi che l'ascesa del mercato azionario sia stata impressionante, aspetta di vedere come si è comportato Bitcoin (BTC) negli ultimi anni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.