Investire su azioni con dividendi preferite da Warren Buffett può essere una buona idea

Il rendimento dei dividendi del mercato azionario è al minimo da 10 anni, ma queste cinque società scelte da Warren Buffett rendono ancora oltre il 2%.

Warren Buffett ha trascorso decenni a battere il mercato concentrandosi su attività fondamentalmente solide. La strategia di Buffett è stata vincente a lungo termine, tuttavia, le azioni Berkshire Hathaway (NYSE: BRK.A) (NYSE: BRK.B) hanno effettivamente sottoperformato l’S&P 500 negli ultimi 10 anni, soprattutto perché non possedeva molte delle azioni tecnologiche che rappresentavano gran parte del guadagno del mercato.

Buffett ora che ha 90 anni, sa che dovrà passare il testimone ai suoi successori, quindi ha provato alcune delle loro idee. Il Berkshire ha in effetti aggiunto titoli tecnologici, come Snowflake e StoneCo, che si discostano notevolmente dal modo in cui Buffett è noto per investire.

Nonostante queste nuove società, la stragrande maggioranza delle partecipazioni del Berkshire è in azioni con dividendi, principalmente nei settori finanziario e dei beni di consumo di base. Tuttavia, solo cinque dei 49 titoli detenuti dal Berkshire sono Dividend Aristocrats, membri dell’S&P 500 che hanno aumentato i loro dividendi per almeno 25 anni consecutivi. Si tratta di Coca-Cola, Chevron, AbbVie, Johnson & Johnson e Procter & Gamble.

Questo il dettaglio delle azioni con Dividend Aristocrats incluse nel portafoglio di Berkshire.

1. Coca-Cola (NYSE: KO)

Statistiche del portafoglio Berkshire Hathaway:

  • Valore: 21,47 miliardi di dollari
  • Allocazione: 7,1%
  • Rendimento del dividendo: 3,1%

Buffett possiede le azioni Coca-Cola da sempre, ma questo non significa necessariamente che dovresti comprare azioni della più grande azienda di bevande d’America. La pandemia ha avuto un impatto sui profitti dell’azienda, il che è comprensibile considerando che molti dei ristoranti, resort e luoghi di intrattenimento che vendono i suoi prodotti sono stati chiusi. Tuttavia, la performance dell’azienda era in ribasso anche prima della pandemia.

Spostare i comportamenti dei consumatori dalle bibite gassate verso opzioni più sane, abbinato a vie di crescita limitate, rende incerta la traiettoria della Coca-Cola. Il management sta guidando per circa 2,15 dollari nel 2021 guadagni per azione non GAAP (EPS), il che gli darebbe un rapporto P / E forward intorno a 25. Non è esattamente una azione economica. L’unica cosa che va davvero bene per Coca-Cola è la sua vincita stabile e in crescita. La società sta guidando per un flusso di cassa libero (FCF) non GAAP 2021 di 8,5 miliardi di dollari, che è più che sufficiente per coprire i suoi 7,1 miliardi di dollari in obblighi di dividendo. È probabile che la Coca-Cola continui a distribuire la maggior parte del suo FCF come pagamento di dividendi. Ma data la valutazione e le prestazioni traballanti della Coca-Cola, è meglio stare alla larga a meno che il suo prezzo non scenda in modo significativo.

Grafico in tempo reale delle azioni Coca-Cola (KO)

2. Chevron (NYSE: CVX)

Statistiche del portafoglio Berkshire Hathaway:

  • Valore: $ 4,99 miliardi
  • Allocazione: 1,6%
  • Rendimento del dividendo: 5%

Il settore energetico è pieno di società rischiose e titoli con dividendi ad alto rendimento pieni di debiti, ma è anche uno dei migliori settori in cui trovare opportunità di acquisto di azioni a buon mercato. Buffett è ben consapevole di questa opportunità. E sebbene Berkshire possieda solo due azioni energetiche, Chevron e Suncor Energy, possiede anche il 91,1% di Berkshire Hathaway Energy, che ha oltre 100 miliardi di dollari di asset.

Dopo un periodo di espansione caratterizzato da spese elevate e debito crescente, la Chevron ha trascorso gli ultimi cinque anni a ridurre le proprie spese e migliorare il proprio bilancio. Ha probabilmente il miglior bilancio delle major petrolifere e può sostenere la sua attuale produzione di petrolio e gas senza spendere troppo capitale. Ciò offre vantaggi rispetto alle major più voluminose come ExxonMobil. Con i prezzi del petrolio WTI superiori a $ 60 al barile, Chevron è ben posizionata per avere una buona ripresa e continuare ad aumentare il suo dividendo, che attualmente produce il 5%.

Grafico in tempo reale delle azioni Chevron (CVX)

3. AbbVie (NYSE: ABBV)

Statistiche del portafoglio Berkshire Hathaway:

  • Valore: $ 2,76 miliardi
  • Allocazione: 0,9%
  • Rendimento dei dividendi: 4,6%

AbbVie è stata scorporata da Abbott Laboratories nel 2013 e da allora ha aumentato il suo dividendo. E poiché Abbott era un Dividend Aristocrat nel 2013 (e continua ad esserlo oggi), anche questo lo rende uno.

✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Buffett ha guardato sempre più al settore sanitario per valore e dividendi. Il rendimento da dividendo del 4,8% di AbbVie e la bassa valutazione sono all’altezza di Buffett. Ha generato 10,56 miliardi di dollari nell’EPS diluito rettificato del 2020, dandogli un rapporto P / E rettificato di appena 10. Sta anche guidando per circa 12,42 dollari in EPS diluito 2021 rettificato. L’unico vero pericolo con AbbVie è il suo portafoglio di farmaci concentrato. Il 43% delle entrate del 2020 proveniva da Humira, il principale medicinale su prescrizione usato per curare la malattia di Crohn. Le entrate di Humira dovrebbero diminuire nei prossimi anni, quindi AbbVie sta sviluppando nuovi farmaci per compensare la perdita di entrate. AbbVie non è priva di rischi, ma in questo momento sembra un valore ragionevole.

Grafico in tempo reale delle azioni AbbVie (ABBV)

4. Johnson & Johnson (NYSE: JNJ)

Statistiche del portafoglio Berkshire Hathaway:

  • Valore: $ 53,1 milioni
  • Allocazione: 0,02%
  • Rendimento del dividendo: 2,5%

Johnson & Johnson ha fatto notizia la scorsa settimana dopo che il suo vaccino COVID-19 è stato sospeso a causa di segnalazioni di gravi coaguli di sangue. È l’ultimo intoppo nell’introduzione del vaccino dell’azienda, che era già in ritardo rispetto a Pfizer e Moderna. Tuttavia, il successo di Johnson & Johnson non dipende dal vaccino. Johnson & Johnson è un enorme colosso sanitario che genera vendite da tre segmenti principali: prodotti farmaceutici, dispositivi medici e beni di consumo. Questa portata offre flussi di entrate diversificati a differenza di AbbVie, che è una società farmaceutica pura. Johnson & Johnson ha generato risultati costanti durante i cicli di mercato. Quindi, sebbene i ritardi del vaccino possano dare a J&J dei problemi, ha Tylenol e una sfilza di altri prodotti di marca per sostenerlo.

Johnson & Johnson è simile alla Coca-Cola in quanto non è una azione necessariamente economica, non cresce rapidamente, ma ha le dimensioni e il track record che gli investitori in dividendi amano. Chevron e AbbVie sembrano in una posizione migliore in questo momento, ma è difficile sbagliare con investendo in azioni Johnson & Johnson.

Grafico in tempo reale delle azioni Johnson & Johnson (JNJ)

5. Procter & Gamble (NYSE: PG)

Statistiche del portafoglio Berkshire Hathaway:

  • Valore: $ 43,3 milioni
  • Allocazione: 0,01%
  • Rendimento dei dividendi: 2,3%

Cosa ha in comune Procter & Gamble con Coca-Cola e Johnson & Johnson ? Tutte e tre le società sono le più grandi azioni negoziate negli Stati Uniti per capitalizzazione di mercato nei rispettivi settori. E tutti e tre hanno aumentato i loro dividendi per 57 anni consecutivi. Procter & Gamble è il titolo a prova di recessione per eccellenza. La domanda dei suoi prodotti è relativamente isolata dai cicli di mercato. Tuttavia, Procter & Gamble è probabilmente un investimento di base per i consumatori migliore rispetto alla Coca-Cola. A differenza della Coca-Cola, è stata in grado di aumentare le entrate e gli utili nel 2020 e prevede di aumentare ulteriormente le sue vendite organiche per concludere l’anno fiscale 2021 (FY 2021). P&G è anche un titolo più economico, scambiato con un rapporto P / E di 26 rispetto ai 30 di Coca-Cola. Infine, Procter & Gamble genera quasi il doppio del FCF necessario per coprire i suoi dividendi. Data la sua posizione consolidata e il track record di crescita stabile a una cifra da bassa a media, P&G è il Dividend Aristocrat più sicuro in questo elenco e probabilmente un acquisto migliore di Coca-Cola o Johnson & Johnson.

Grafico in tempo reale delle azioni Procter & Gamble (PG)

Dovresti investire anche tu in queste azioni con dividendi?

Con il mercato ai massimi storici, le azioni con dividendi che rendono oltre il 3%, figuriamoci il 2%, sono sempre più difficili da trovare. Lo stock medio dell’S&P 500 rende solo l’1,3%, il livello più basso degli ultimi 10 anni.

Nonostante la crescita e le preoccupazioni di valutazione, ogni Dividend Aristocrat che Berkshire possiede merita un riconoscimento per aver reso oltre il 2%. Tuttavia, l’inflazione è ora del 2,6%. Investitori e pensionati che cercano di generare un reddito superiore all’inflazione potrebbero prendere in considerazione di investire su azioni Chevron o AbbVie.

Articoli che ti potrebbero interessare:

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
eToro Licenza CySEC, FCA, ASIC
Social Trading
Deposito minimo 50€
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, CSSF
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Licenza BaFin, Consob
Accesso ai mercati globali
Commissioni competitive
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Investire secondo Warren Buffett. Migliori azioni e strategie di investimento

Sia che tu stia cercando un elenco delle azioni preferite di Warren Buffett, le sue tecniche di investimento o quali sono le sue idee, sei nel posto giusto. Cominciamo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.