Il divieto cinese sulle Criptovalute dovrebbe influire sui tuoi investimenti?

Come reagirai al prossimo divieto da parte della Cina alle criptovalute? Il divieto cinese sulle criptovalute dovrebbe influire sui tuoi investimenti? Ecco cosa sapere…

Alla fine di settembre, la Cina ha dichiarato che tutte le transazioni relative agli investimenti in criptovalute erano da quel momento illegali. Ciò include il trading di criptovalute e l’emissione di token o derivati. Il divieto si applica anche agli exchange di criptovaluta offshore, che servivano i clienti in risposta al divieto degli scambi nazionali. A questi è ora vietato servire chiunque nella Cina continentale. Anche il mining di criptovalute è ora vietato in tutta la nazione.

Secondo il New York Times, la Banca centrale cinese ha definito sia Bitcoin che Ethereum come emessi da ‘autorità non monetarie‘ e 11 entità governative cinesi hanno rilasciato una dichiarazione congiunta indicando che avrebbero lavorato insieme per ‘punire le criptovalute illegali e attività minerarie‘ con l’obiettivo di prevenire ‘rischi nascosti causati dallo sviluppo cieco e disordinato’ dell’industria delle criptovalute.

In risposta alla repressione della criptovaluta in Cina, il prezzo di Bitcoin – la più grande criptovaluta – è sceso di circa il 7%, mentre anche altre criptovalute hanno visto un calo dei prezzi. Un successivo rally, tuttavia, ha mostrato che Bitcoin ed Ethereum si sono entrambi ripresi rapidamente, mentre rimangono colpite solo le monete che dipendono fortemente dalla Cina.

La grande domanda per gli investitori, tuttavia, è se le azioni della Cina si ridurranno la domanda a lungo termine. In altre parole, gli investitori dovrebbero essere più cauti nell’investire in criptovalute perché la Cina ha bloccato l’accesso a una delle più grandi basi di clienti del mondo? Questa la risposta…

Cosa significa il divieto della Cina per il futuro delle criptovalute?

L’impatto a lungo termine del divieto cinese sulle criptovalute è sconosciuto, soprattutto perché gli sforzi passati di Pechino non sono riusciti a chiudere il mercato delle criptovalute nella Cina continentale. I metodi clandestini hanno permesso al commercio di criptovalute di prosperare nonostante le restrizioni passate e la Cina è rimasta costantemente un centro di operazioni minerarie nonostante gli sforzi per limitare la pratica.

Molti esperti hanno anche anticipato da tempo un giro di vite, poiché la banca centrale cinese aveva già preso provvedimenti per limitare il commercio di criptovalute. Ciò significa che la riduzione della domanda da parte degli investitori cinesi potrebbe essere già stata incorporata nel prezzo delle criptovalute.

Tuttavia, c’è motivo di preoccuparsi che le azioni della Cina facciano parte di un maggiore disagio tra i regolatori globali riguardo all’integrità dei mercati delle criptovalute e al potenziale di frode e manipolazione. Anche negli Stati Uniti, ad esempio, la SEC vuole imporre normative più severe sul fiorente mercato delle criptovalute.

Se più paesi andranno avanti rendendo più difficile il trading di criptovalute o imponendo divieti, ciò potrebbe avere un impatto a lungo termine e devastante sul prezzo delle criptovalute. E se questa volta i regolatori saranno più efficaci nel chiudere l’estrazione e il commercio di criptovalute in tutta la Cina continentale, essere esclusi dal più grande mercato del mondo potrebbe senza dubbio avere un impatto negativo a lungo termine anche sul valore delle monete digitali.

Se stai investendo in crypto o hai intenzione di investire in criptovalute adesso, tieni presente che si tratta di un mercato volatile e in gran parte non testato che potrebbe affrontare una maggiore pressione normativa sia a livello nazionale che all’estero. Quindi dovresti ricercare attentamente le tue opzioni, assicurarti di comprendere sia il lato positivo che quello negativo dell’acquisto di monete virtuali diverse e investire solo se hai già un fondo di emergenza e puoi permetterti di sostenere perdite a lungo termine.

Dovresti leggere anche:

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Capixal Licenza CySEC
Piattaforma MT4 e Mobile
Oltre 350 CFD disponibili
apri ora
eToro Licenza CySEC, FCA
Social Trading
Protezione dei fondi
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 67 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Perché dovresti Investire in criptovalute diverse dal Bitcoin

Stai investendo in Bitcoin, o stai pensando di acquistarne? Devi sapere che potresti guadagnare di più investendo ad altre criptovalute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.