Home / Analisi dei mercati / I motivi per cui il mercato azionario potrebbe crollare nei prossimi 3 mesi

I motivi per cui il mercato azionario potrebbe crollare nei prossimi 3 mesi

La grande volatilità potrebbe essere dietro l’angolo; ci sono buone probabilità che ci sarà un crollo o una correzione importante del mercato azionario nei prossimi mesi. Questi i motivi e come comportarsi se questo dovesse accadere.

Quando il sipario si chiuderà sul 2020, metteremo nello specchietto retrovisore uno degli anni più selvaggi mai registrati per il mercato azionario. Abbiamo assistito al più rapido declino nella storia, -30%, e il rimbalzo più veloce da un minimo a nuovi massimi con un record di guadagni e perdite di un giorno.

Ma c’è una notizia per la comunità degli investitori: un cambiamento del calendario non significa che le preoccupazioni del mercato azionario scompaiano.

Sebbene sia impossibile prevedere quando si verificheranno i crolli del mercato azionario e le correzioni, quanto dureranno o quanto sarà ripido il calo, ci sono buone probabilità che se ci sarà un crollo o una correzione nei prossimi tre mesi, questo sarà dovuto ai seguenti quattro fattori:

Potrebbero venire annunciati blocchi più restrittivi per il coronavirus

Una preoccupazione lampante per il mercato azionario sarebbe se più stati, o forse anche il governo federale americano, una volta che il presidente eletto Joe Biden prenderà le redini, dovessero intervenire e richiedere più blocchi indotti dalla malattia da coronavirus (COVID-19).

Per il momento, Wall Street sembra essere d’accordo con una manciata di stati che impongono restrizioni più rigide. Dopo tutto, l’economia statunitense e il mercato azionario lungimirante non sono sempre collegati.

Ciò che è improbabile che Wall Street sia d’accordo è la sfilza di insolvenze su crediti, prestiti e mutui a seguito di ulteriori misure di blocco. Ricorda, Washington questa volta non ha confermato alcuno stimolo aggiuntivo, il che significa che la perdita di posti di lavoro causata da ulteriori chiusure e questo potrebbe rapidamente testare la risposta degli istituti di credito, comprese le banche.

I titoli finanziari sono la spina dorsale dell’economia statunitense e ulteriori blocchi minacciano di aumentare le perdite in tutto il settore.

L’euforia del vaccino potrebbe evaporare

È anche possibile che le notizie estremamente positive fornite sul fronte del vaccino COVID-19 diminuiscano nei prossimi tre mesi.

A novembre, Pfizer e BioNTech hanno annunciato un’efficacia del vaccino rivista al 95% in un’analisi ad interim del loro studio COVID-19 in fase avanzata. Nel frattempo, lo studio COVE in fase avanzata di Moderna ha prodotto un’efficacia del vaccino del 94,5%. Questi sono risultati schiaccianti la pandemia.

Ma non sappiamo per quanto tempo questi vaccini sperimentali forniscono protezione contro COVID-19, o quante persone sono disposte a ottenere il vaccino. Un’indagine del Pew Research Center a settembre ha rilevato che il numero di persone che probabilmente avrebbero ricevuto il vaccino era sceso dal 72% al 51% da maggio, con coloro che “decisamente” volevano il vaccino (se disponibile oggi) dimezzato dal 42% al 21% . Queste preoccupazioni sulla sicurezza e l’efficacia di un vaccino sviluppato rapidamente potrebbero ostacolare il ritorno alla normalità.

Potrebbero esserci anche sfide distributive. Ad esempio, il vaccino candidato Pfizer / BioNTech deve essere conservato a una temperatura inferiore a 100 gradi Fahrenheit.

Il punto è che il mercato azionario sta valutando un processo di approvazione, distribuzione e utilizzo impeccabile, è improbabile che accada.

I democratici vincono entrambi i seggi al Senato nel ballottaggio di gennaio

Il mercato azionario americano potrebbe anche crollare nei prossimi mesi (trascinando con se i listini di tutto il mondo) se entrambi i candidati del Partito Democratico vincessero le rispettive elezioni di ballottaggio in Georgia.

Normalmente, uno o due ballottaggi del Senato a gennaio non avrebbero un significato molto ampio. Tuttavia, con Joe Biden che vince la Casa Bianca e Democratici che mantengono il controllo della Camera dei Rappresentanti, uno sweep democratico per i due restanti seggi del Senato della Georgia bloccherebbe Repubblicani e Democratici (più indipendenti) in un pareggio 50-50. I voti che finiscono con un pareggio al Senato saranno decisi dal Vice Presidente eletto Kamala Harris.

Wall Street si aspetta che i repubblicani mantengano una piccola maggioranza al Senato, portando così a un ingorgo nel quadro generale. È probabile che le spese per finanziare il governo federale vengano approvate, ma non si prevede che le tasse aziendali aumenteranno con una divisione del Congresso. Ma se i candidati del Partito Democratico vincono in Georgia, tutte le scommesse sullo stallo sono improvvisamente fuori dal tavolo.

Se la proposta fiscale di Biden di aumentare l’aliquota dell’imposta marginale sulle società dal 21% al 28% fosse convertita in legge, i guadagni delle società diminuirebbero di circa il 10%.

La storia si ripete

Il mercato azionario potrebbe anche crollare nei prossimi tre mesi se la storia si ripete.

Ancora una volta, è impossibile prevedere con precisione quando si verificherà una correzione o un arresto anomalo. Ma sappiamo che ci sono state 13 correzioni totali comprese tra il 10% e il 19,9% nei tre anni successivi a ciascuno dei precedenti otto mercati ribassisti, prima del 2020. In molti casi, questi movimenti nel mercato azionario si sono verificati ben prima dei tre. Ciò che questo ci dice è che i nuovi mercati rialzisti spesso subiscono singhiozzi, con uno o due scosse considerevoli da aspettarsi dopo un fondo del mercato ribassista.

I dati storici mostrano anche quanto possono essere comuni arresti anomali e correzioni. Secondo i dati della società di analisi di mercato Yardeni Research, l’S&P 500 ha subito 38 correzioni ufficiali di almeno il 10% negli ultimi 71 anni. Abbiamo anche visto ben oltre una dozzina di movimenti inferiori nell’indice di riferimento di almeno il 6% dall’inizio del 2010.

Se il sentiment dovesse cambiare, i trader a breve termine guidati dalle emozioni potrebbero rapidamente pesare sul mercato azionario.

Ti potrebbe interessare: Il mercato azionario crollerà nel 2021? Cosa dovresti fare?

Come sopravvivere ad un crollo del mercato azionario

Il fatto è che, anche se c’è un arresto anomalo o una correzione sui mercati azionari nei prossimi tre mesi, non c’è motivo di dirigersi verso l’uscita.

Sebbene le correzioni siano comuni, i mercati rialzisti sono ancora più pronunciati. La correzione media negli ultimi 71 anni è durata solo circa sei mesi, mentre i mercati rialzisti spesso durano anni.

Inoltre, ogni singola correzione nella storia del Dow Jones e dell’S&P 500 è stata alla fine spazzata via da un rally del mercato rialzista. Il mercato azionario potrebbe non avere alcuna garanzia, ma gli investitori a lungo termine che acquistano grandi società durante i periodi di correzione hanno ottime possibilità di fare soldi nel lungo periodo.

Se si verifica un crollo del mercato azionario, dovresti mantenere la rotta e, idealmente, cercare di mettere a disposizione capitale aggiuntivo per investire in aziende di valore quando i prezzi saranno scesi.

Ti potrebbe interessare:

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
Plus500 Licenza ‎ASiC, CySEC, FCA
Il fornitore più quotato di CFD
Piattaforma WebTrader
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Markets.com CySEC, FSCA, FCA e ASIC
Tecnologie all’avanguardia
Strumenti di trading
apri ora
Roinvesting Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
GKFX Licenza MFSA, Consob
Fondi dei clienti protetti
Segnali di trading in piattaforma
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Analisi dei mercati finanziari del 6 aprile | ActivTrades Markets Commentary

Dopo la pausa Pasquale dei mercati, la giornata vede un dollaro USA in rialzo rispetto alle altre valute, stabile l'oro e ancora in rialzo il mercato azionario europeo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.