Home / Dove Investire / Gli investitori possono imparare dove investire da Warren Buffett

Gli investitori possono imparare dove investire da Warren Buffett

Grazie a queste due azioni su cui Warren Buffett, il guru degli investimenti può dare una importante lezione agli investitori.

È facile guardare un’azienda come Amazon o Apple e presumere che sia troppo tardi per investire nelle loro azioni o pensare che queste aziende ‘big tech’ siano troppo grandi per battere il mercato. Ma questo non vale per queste due azioni. Certo, le grandi aziende tendono a crescere più lentamente, ma Amazon e Apple hanno sovraperformato l’S&P 500 negli ultimi anni.

In particolare, Warren Buffett possiede entrambe queste azioni tecnologiche, e di certo non è stato uno dei primi investitori per entrambi i titoli. Buffett non ha acquistato Apple o Amazon fino al 2016 e al 2019, rispettivamente. Ma c’è una lezione preziosa che Buffett ti può insegnare: in genere vale la pena possedere azioni in grandi aziende indipendentemente da quanto siano  diventate grandi, perché possono sempre crescere e diventare più grandi. Detto questo, ecco cosa dovrebbero sapere gli investitori su questi due giganti.

Amazon: il titano della vendita al dettaglio

Amazon è il secondo più grande rivenditore al mondo e il più grande mercato di e-commerce negli Stati Uniti, ma ciò non ha impedito alla sua attività di crescere. In effetti, Amazon sta ancora guadagnando quote di mercato.

Durante il trimestre più recente, Amazon ha registrato una crescita dei ricavi sbalorditiva del 44%, con vendite che hanno raggiunto i 108,5 miliardi di dollari. Ancora più impressionante, gli utili sono aumentati del 215%.

L’attività di vendita al dettaglio di Amazon ha mostrato forza nel Nord America e nei segmenti internazionali, con l’accelerazione della crescita del fatturato e l’espansione dei margini operativi in ​​entrambe le regioni. Ciò è stato determinato da un aumento del 44% delle unità vendute, evidenziando uno dei numerosi vantaggi dell’azienda: la scala efficiente (efficient scale MES).

Amazon ha creato un mercato affidabile, con una rete di consumatori, commercianti, dipendenti e infrastrutture logistiche in tutto il mondo. Ciò crea un vantaggio in termini di costi noto come economie di scala, il che significa che le spese operative dell’azienda per unità diminuiscono all’aumentare del volume dell’unità. Questa dinamica conferisce ad Amazon un vantaggio considerevole rispetto ai concorrenti più piccoli.

Anche nel cloud computing, Amazon Web Services (AWS) ha registrato un trimestre positivo. I ricavi sono aumentati del 32%, un’accelerazione rispetto alla crescita del 28% nell’ultimo trimestre.

Questo è un grande vantaggio e ha reso AWS la piattaforma cloud più adottata in tutto il mondo. Ad esempio, Walt Disney si affida al cloud di Amazon per fornire contenuti in streaming da Disney + a oltre 100 milioni di spettatori in tutto il mondo.

In futuro, Amazon ha ancora molto spazio per crescere. L’e-commerce e il cloud computing dovrebbero continuare a guadagnare terreno con consumatori e imprese e Amazon sta guadagnando quote di mercato nella pubblicità digitale, che rappresenta un’opportunità da 191 miliardi di dollari. Ecco perché vale ancora la pena investire in azioni Amazon (NASDAQ: AMZN).

Ti potrebbe interessare: Come investire in azioni Amazon

Grafico in tempo reale delle azioni Amazon (AMZN)

Investi su azioni Amazon con un broker affidabile e senza commissioni

Apple: il gigante dell’elettronica di consumo

Apple è la più grande azienda quotata in borsa al mondo, con una capitalizzazione di mercato di 2,2 trilioni di dollari. È anche la più grande partecipazione di Warren Buffett, che rappresenta quasi il 44% del suo portafoglio. In altre parole, Buffet ha investito oltre 117 miliardi di dollari in questa azienda tecnologica.

Ti potrebbe interessare: Il 71% del portafoglio di Warren Buffett è in queste 5 azioni

Nonostante una carenza globale di semiconduttori, Apple ha appena ottenuto guadagni impressionanti. I ricavi sono aumentati del 54% a 89,6 miliardi di dollari nel secondo trimestre e gli utili sono saliti a 1,40 dollari per azione diluita, con un aumento del 119%. Questi risultati sono stati guidati dalla forte domanda di più prodotti hardware. In particolare, le vendite di iPhone sono aumentate del 66%, mentre i ricavi di Mac e iPad sono aumentati rispettivamente del 70% e del 79%.

Questa performance sottolinea il valore del marchio Apple. I consumatori adorano l’hardware Apple. In effetti, in un recente sondaggio di 451 Research, la soddisfazione del cliente è stata superiore al 99% per l’iPhone 12, al 94% per l’iPad e al 91% per il Mac. I clienti soddisfatti acquistano più prodotti.

Ma c’è un altro pezzo del puzzle. La capacità di Apple di comandare prezzi premium è ulteriormente rafforzata dal suo sistema operativo iOS. A differenza di Android, iOS di Apple è un software closed-source, il che significa che nessun rivale può usarlo per costruire un tablet o un telefono più economico (o simile). In parole povere, se vuoi l’esperienza Apple, devi essere disposto a pagare per l’hardware Apple.

Oltre al suo prezioso marchio, la storia dell’innovazione di Apple è un altro importante vantaggio. L’azienda di Cupertino ha colpito in grande con il primo iPod nel 2001, poi da sola ha scatenato la rivoluzione degli smartphone con il primo iPhone nel 2007. Apple ha anche reso popolare il tablet con il primo iPad nel 2010, cosa che Microsoft non è riuscita a fare nonostante la progettazione di un prototipo Tablet PC nel 2000.

Quindi ecco la domanda: Apple ha un altro prodotto rivoluzionario nella manica? Penso che la risposta sia sì, ma non credo che sia solo un prodotto. In particolare, il portafoglio di servizi di Apple, comprese le offerte di abbonamento come Apple TV +, Apple News + e Apple Music, nonché le tariffe dell’App Store, consente all’azienda di monetizzare ulteriormente la sua enorme base di utenti.

Nell’ultimo trimestre, i ricavi dei servizi sono aumentati del 27%, segnando un’accelerazione rispetto alla crescita del 16% sia nel 2019 che nel 2020. Più precisamente, il margine lordo dei servizi è stato del 70% nel secondo trimestre, quasi il doppio del margine lordo del 36% sull’hardware Apple. In altre parole, con la crescita del business dei servizi di Apple, dovrebbe aumentare la redditività. Ecco perché vale ancora la pena investire su azioni Apple (NASDAQ: AAPL).

Ti potrebbe interessare: Tutti i motivi per investire oggi su azioni Apple e non vendere mai

Grafico in tempo reale delle azioni Apple (AAPL)

Come investire in azioni con i CFD

Investire in Borsa non significa necessariamente acquistare azioni. Il mondo finanziario offre molte possibilità, una di queste è il trading online. Attraverso il trading è infatti possibile investire in azioni in modo davvero rapido e con una serie di vantaggi elencati qui di seguito.

Investire con il trading online non significa acquistare azioni bensì investire sul loro andamento; sia che il prezzo salga o scenda, grazie al trading è possibile guadagnare (o perdere) in qualsiasi direzione vadano i prezzi. Inoltre, grazie alla leva finanziaria è possibile impegnare capitale molto basso muovendo comunque un importo maggiore sul mercato (fino a 20 volte superiore).

Se per esempio si investono 1.000 euro con una leva 1:5 si ottengono profitti o perdite pari a quelli di un investimento di 5.000 euro. La leva finanziaria è comunque un’arma a doppio taglio in quanto, oltre ad ampliare i profitti, lo è anche per le perdite. Per questo motivo l’uso di leve troppo alte può essere rischioso ed in genere sconsigliato a chi non ha alcuna esperienza. Va comunque detto che la leva, se utilizzata nel modo corretto può aiutare a genere ottimi profitti.

Dove investire su CFD di azioni

Per investire in azioni attraverso i CFD, è necessario rivolgersi ad un Broker online, uno dei più affidabili e conosciuti è certamente Plus500 (vedi qui la recensione di Plus500).).

Plus500 è uno dei Broker più affermati nel mondo del trading online; dispone di tutte le regolamentazioni necessarie per operare sui mercati finanziari e offre un ambiente di trading affidabile e sicuro.

La piattaforma di trading di Plus500 consente di fare trading di azioni da mercati popolari come USA, Regno Unito, Germania e altri (sono disponibili anche indici di borsa, valute, materie prime e criptovalute).

Plus500 offre strumenti di trading avanzati con i quali è possibile controllare i profitti e perdite, il deposito minimo richiesto per l’apertura del conto è di 100 euro. Inoltre, fare trading su azioni con Plus500 non vi sono commissioni di alcun tipo ma solamente uno spread basso.

Grazie alle piattaforme di trading in versione mobile (per smartphone e tablet) o in versione web, è possibile investire sui mercati finanziari ovunque tu sia.

Plus500 consente inoltre a tutti gli iscritti di usufruire un conto demo gratuito ed illimitato; grazie a questo strumento è possibile simulare l’operatività senza impegnare il proprio denaro. Il conto demo replica fedelmente il mercato reale con l’unica differenza che i soldi investiti e guadagnati sono virtuali e non consentono un guadagno reale.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.
Il I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 76,4%% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con Plus500. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
Markets.com CySEC, FSCA, FCA e ASIC
Tecnologie all’avanguardia
Strumenti di trading
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Roinvesting Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Azioni di Warren Buffett su cui investire questo mese

Warren Buffett è definito uno dei migliori affari del mondo, e seguire le sue scelte di investimento potrebbe non essere la scelta sbagliata. Queste le azioni di Buffet su cui investire oggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.