Home / Mercati finanziari / L’Argento pronto a decollare

L’Argento pronto a decollare

Uno dei fattori chiave che incidono sul prezzo dell’Argento e quindi sulla sua capacità di rompere un livello di resistenza, è senza dubbio la tendenza degli investitori istituzionali.

Come potrebbero quindi comportarsi i grossi fondi di investimento?

Sicuramente le tensioni geopolitiche in questo preciso momento stanno giocando un ruolo fondamentale. E quindi si va alla ricerca dei beni rifugio come oro, yen ed argento appunto.
In particolare gli investitori saranno attratti dai persistenti tassi di interesse nominali o reali negativi negli Stati Uniti e in diversi altri paesi con valute di riserva chiave, tra cui lo yen e il franco svizzero.
In generale, alcuni segni sono già emersi quest’anno con la crescita degli interessi speculativi nel mercato d’argento. Gli ultimi dati dei futures CME (rilasciati dal CFTC) hanno rivelato che le posizioni lunghe lorde e nette hanno raggiunto livelli record.

L’aspetto tecnico è piuttosto interessante, poiché sembra esservi un pattern long in formazione, anche se tuttavia è prematuro darne atto. In ogni caso qualora dovesse giungere a completo svolgimento il Silver potrebbe continuare la sua fase costruttiva almeno fino all’area di $19.00.

In questo particolare momento storico, dove sono attesi anche alcuni importanti tornate elettorali, la volatilità attesa sicuramente darà del filo da torcere. Quindi si cerca di porre la massima attenzione e sopratutto di adeguare le proprie posizioni.

Buon trading a tutti

Carlo Vallotto per ActivTrades.

I prodotti finanziari negoziati in marginazione presentano un elevato rischio per il tuo capitale.
ActivTrades PLC è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413.
ActivTrades Plc. Via Borgonuovo 14/16 20121 Milano – iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al numero 97.
I livelli di prezzo utilizzati in questa analisi, si riferiscono ai contratti CFD presenti nell’offerta di Activtrades.
Qualsiasi previsione ivi fornita non è un indicatore affidabile di risultati futuri. I pensieri e le opinioni espresse sono esclusivamente quelle dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni di ActivTrades Plc. Questa analisi è solo a scopo informativo e non deve essere considerata una consulenza finanziaria. La decisione di agire in base alle idee ed ai suggerimenti presentati è a sola discrezione del lettore.

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
FXCM Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Sicurezza dei fondi
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
GMO Trading Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
Plus500 Licenza ‎ASiC, CySEC, FCA
Il fornitore più quotato di CFD
Piattaforma WebTrader
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 68 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Analisi dei mercati finanziari del 22 Luglio | ActivTrades Markets Commentary

Dopo il rally delle borse di ieri sostenuto dall'accordo relativo al Recovery Fund da parte del Consiglio Europeo, oggi stiamo assistendo ad una diminuzione della propensione al rischio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.