Home / Dove Investire / La migliore Azione su cui Investire a Novembre

La migliore Azione su cui Investire a Novembre

Se stai cercando un’azienda che domini il suo mercato, che cresca come l’erba, abbia una lunga strada per la crescita nei decenni a venire, abbia buone possibilità per migliorare i margini di guadagno nel tempo e abbia basse aspettative degli investitori, non guardare oltre Spotify.

Spotify è un servizio musicale che offre lo streaming on demand con una selezione di brani musicali di varie case discografiche ed etichette indipendenti, incluse Sony, EMI, Warner Music Group e Universal. Spotify offre il servizio di streaming musicale più popolare al mondo può contare, a fine settembre 2020, su 144 milioni di utenti Premium, ossia di utenti abbonati che pagano per avere accesso a tutte le funzionalità che offre.

Qui di seguito è spiegato il perché Spotify è la migliore azione su cui investire a novembre.

Opportunità a lungo termine

Spotify domina l’attività di streaming audio in abbonamento a livello globale, terminando a settembre con 320 milioni di utenti attivi mensili, inclusi 144 milioni di abbonati Premium a pagamento. Entrambe queste cifre sono cresciute rispettivamente del 29% e del 27% rispetto al trimestre di un anno fa.

È già un’enorme base di utenti, ma c’è ancora un’enorme opportunità di crescita negli anni a venire. Sia che guardiamo il numero utenti delle altre piattaforme digitali globali come Facebook e Google di Alphabet che hanno basi di utenti multimiliardari, non è difficile immaginare che Spotify abbia la possibilità di raggiungere e superare un miliardo di utenti nei prossimi anni.

Infatti, durante la teleconferenza del terzo trimestre della società, il cofondatore e CEO Daniel Ek ha dichiarato:

‘Anche se abbiamo 320 milioni di utenti attivi mensilmente, pensiamo che ce ne siano altri miliardi da introdurre in questo ecosistema’.

Ma non è solo una ulteriore crescita di iscritti, anche la crescita degli abbonati a pagamento che sta crescendo; Spotify sembra anche in grado di ‘convertire’ un maggior numero di utenti free a Premium, e raggiungere una percentuale maggiore di abbonati in futuro.

Nel suo segmento Premium, la società prevede di aumentare i prezzi nei suoi mercati più maturi dove vede un forte coinvolgimento degli abbonati. Ha appena aumentato i prezzi del piano Famiglia in sette mercati internazionali e sono in arrivo aumenti dei prezzi più selettivi.

Nel segmento con supporto pubblicitario, Spotify sta aumentando la sua offerta di contenuti podcast di proprietà ed esclusivi. Ad esempio, all’inizio di quest’anno ha acquisito il sito web di cultura pop e il network di podcast di Bill Simmons, chiamato The Ringer, e ha firmato il podcast di successo di Joe Rogan The Joe Rogan Experience con un accordo esclusivo pluriennale a partire da dicembre 2020.

È importante sottolineare che Spotify possiede il servizio di trasmissione pubblicitario su questi podcast e poiché l’ascolto di podcast continua a crescere, gli inserzionisti dovrebbero continuare ad affidarsi a Spotify. In effetti, il numero di inserzionisti è appena raddoppiato nell’ultimo trimestre rispetto al trimestre precedente.

Rialzo dei profitti a lungo termine

Il grande cavillo che gli investitori hanno avuto a lungo con Spotify sono i suoi bassi margini di profitto, guidati dagli alti tassi di royalty che è necessario per pagare le etichette musicali e altri titolari dei diritti. Questo è ciò che rende più difficile per Spotify ottenere maggior profitto dal suo servizi di streaming musicale.

Ma gli investitori dovrebbero prestare attenzione alle numerose leve che Spotify deve tirare per migliorare i propri margini. Considera il ‘mercato a due facce’, che essenzialmente addebita ad artisti ed etichette una maggiore esposizione ai loro fan. Una caratteristica del mercato è chiamata raccomandazioni sponsorizzate, che consentono agli artisti di pubblicizzare essenzialmente le loro opere agli utenti che Spotify sa che apprezzeranno. Il CEO di Spotify ha detto in passato che questo ha ‘margini di tipo software’, che sono molto alti.

Molto altro è in lavorazione. Durante la teleconferenza del terzo trimestre di Spotify, Daniel Ek ha discusso la strategia in tre parti dell’azienda per aiutare gli artisti a crescere, coinvolgere e monetizzare meglio il loro numero di fan. L’azienda sta costruendo strumenti e funzionalità per aiutare gli artisti a fare queste cose in relazione a musica prodotta, eventi dal vivo, eventi virtuali e merchandising dell’artista. Man mano che Spotify sviluppa questi servizi, dovrebbe diventare una piattaforma ancora più importante per la comunità degli artisti, e questo dovrebbe generare maggiori profitti.

Inoltre, è probabile che la crescente pubblicità sui podcast di Spotify sui suoi podcast aumenti significativamente i profitti. Generare più entrate pubblicitarie per podcast dovrebbe essere molto redditizio nel tempo.

Basse aspettative degli investitori

Niente di tutto ciò importerebbe se le aspettative degli investitori fossero alte e riflettessero già queste grandi cose. Ma le aspettative degli investitori per Spotify sono basse.

Un esempio è il fatto che Spotify non è considerato un’azienda con potere di determinazione dei prezzi. Questo perché la musica in streaming è stata a lungo considerata dagli investitori come una merce indifferenziata offerta da diversi grandi attori tecnologici, tra cui Apple, Amazon, Alphabet, Pandora di Sirius e altri.

Ma la direzione di Spotify ritiene che abbia sicuramente potere di determinazione dei prezzi. Per prima cosa, l’azienda non ha aumentato i prezzi nella maggior parte dei suoi mercati da quando è stata lanciata. I 9,99 dollari al mese per un abbonamento Premium individuale negli Stati Uniti non sono mai cambiati da quando il servizio è stato lanciato nel 2011. Inoltre, gli aumenti di prezzo che Spotify ha implementato in alcuni mercati di prova non hanno avuto ‘alcun impatto negativo’ sulla fidelizzazione degli abbonati. Quindi scommettere sul fatto che l’azienda abbia potere di determinazione dei prezzi, nonostante lo scetticismo degli investitori e le basse aspettative, è una scommessa forte da fare.

Un altro segno che le aspettative potrebbero essere basse è il fatto che le azioni di Spotify sono crollate del 19% da prima del suo rapporto sugli utili della scorsa settimana. Sebbene i trader a breve termine possano aver trovato motivi di delusione, gli investitori a lungo termine dovrebbero considerare le grandi opportunità di guadagno e profitto dell’azienda più promettenti che mai.

Fai Trading su Valute, Materie Prime, Azioni e Molto Altro. Conto DEMO gratuito, Formazione Completa. Vincitore Migliore Broker!

Il 73,9% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con Markets. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Tutti questi motivi spiegano il perché Spotify è la migliore azione su cui investire a novembre.

Ti potrebbe interessare:

Quotazione in tempo reale di Spotify

Come investire su azioni Spotify con i CFD

I CFD sono sostanzialmente contratti bidirezionali in cui viene scambiato il prezzo di acquisto e di vendita di una data attività finanziaria, esempio azioni Spotify.

Il trader di CFD non possiede il bene che scambia: l’obiettivo di questo tipo di accordo è quello di beneficiare della variazione dei prezzi. Questo perché i CFD sono strumenti derivati e il loro valore è basato sul loro sottostante. Questo può essere un titolo, un indice, un futuro, delle materie prime, ecc.

Investire in CFD su azioni è molto simile al trading sul Forex. Una volta scelto il Broker e la piattaforma di trading, basta selezionare lo strumento che si desidera utilizzare ed inserire l’ordine. Come per le altre operazioni di trading, se si ritiene che il prezzo di un asset, ad esempio CFD su Spotify, crescerà nel tempo, si opterà per una posizione Long o di acquisto, che offre all’investitore la possibilità di rivendere la propria posizione in futuro e trarne così un guadagno. Viceversa, se si prevede un calo nel valore del sottostante, si aprirà una posizione Short o di vendita, che offre la possibilità all’investitore di riacquistare la posizione in futuro ottenendo un profitto se la sua previsione è stata corretta.

Naturalmente, come per qualsiasi tipologia di trading e di investimento, le previsioni errate possono generare una perdita e ogni trader deve essere consapevole dei rischi associati al trading di CFD.

La caratteristica principale dei contratti CFD è la leva finanziaria, ovvero uno strumento per aumentare il capitale a proprio disposizione quando si investe sui CFD. Si tratta di una sorta di “prestito” fatto dal Broker, che ci permette di disporre di un capitale maggiore del nostro.
Per esempio, sfruttando una leva finanziaria 1:20 e investendo 500 euro, in realtà potremmo muovere ben 10.000 euro (dato che per ogni euro investito, ne equivalgono trenta).
La leva finanziaria però è un’arma a doppio taglio: può amplificare i profitti ma anche le perdite. Dopotutto, il guadagno o le perdite vengono calcolate sul capitale mosso tramite la leva e non su quello realmente investito.

Dove investire su azioni Spotify con i CFD in sicurezza

Sei alla ricerca di un Broker affidabile e che offra tutti gli strumenti necessario per investire su CFD Spotify, sei nel posto giusto.

Abbiamo selezionato alcuni dei migliori Broker CFD in termini di sicurezza, strumenti di trading, supporto e formazione. Tutti i Broker presenti qui di seguito offrono la possibilità di fare trading su azioni, valute, materie prime (oro, argento, ecc…), indici di borsa, CFD e criptovalute.

Scegli il Broker più adatto alle tue esigenze, metti in pratica le tue capacità ma senza rischiare nulla grazie al conto demo gratuito.

Broker Caratteristiche Inizia
Trade.com Licenza CySEC, FSCA, Consob
Oltre 2000 asset disponibili
Conto Demo gratuito
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
GKFX Licenza MFSA, Consob
Fondi dei clienti protetti
Segnali di trading
apri ora
Markets.com Licenza CySEC, FSCA
Strumenti di trading avanzati
Strategie personalizzate
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
Roinvesting Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 68 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Dove investire segue costantemente i mercati finanziari con analisi, livelli operativi e news. Per rimanere aggiornato attiva le notifiche dal pulsante in basso a sinistra o seguici il nostro canale Telegram di Dove Investire o dalla pagina Facebook www.facebook.com/doveinvestire.blog

Seguici su:

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni riportate sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
Trade.com Licenza CySEC, FSCA, Consob
Oltre 2000 asset disponibili
Conto Demo gratuito
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
GKFX Licenza MFSA, Consob
Fondi dei clienti protetti
Segnali di trading
apri ora
Markets.com Licenza CySEC, FSCA
Strumenti di trading avanzati
Strategie personalizzate
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
Roinvesting Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 68 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.