Home / Criptovalute / Da Bitcoin a Dogecoin; gli esperti avvertono ‘la bolla delle cripto sta per scoppiare’

Da Bitcoin a Dogecoin; gli esperti avvertono ‘la bolla delle cripto sta per scoppiare’

Quando si tratta di investite i vostri soldi, a chi credereste: ad una celebrità o esperti che studiano i mercati tutto il giorno e sanno come funzionano gli investimenti? C’è un’enorme influenza dei social media su alcuni titoli del mercato azionario e alcune hype di criptovaluta ma che scoppieranno una volta che la frenesia si sarà raffreddata.

Tutto è iniziato come uno scherzo nel 2013; due ingegneri software hanno codificato la criptovaluta Dogecoin come una satira per la crescita di monete alternative. Ma poco sapevano che dopo otto anni, il loro ‘scherzo’ raggiungesse una capitalizzazione di mercato di 39 miliardi di dollari. E la ragione di questo rally sono i Redditors che hanno scioccato il mercato azionario con lo short squeeze di Gamestop. Per aggiungere umorismo, Dogecoin sta crescendo sui meme che Elon Musk e altre celebrità stanno postando su Twitter.

In questo articolo, spiegherò perché i prezzi delle criptovalute stanno aumentando e perché credo che questa bolla esploderà.

Perché i prezzi delle criptovalute stanno aumentando?

La criptovaluta è come l’oro digitale, che deve essere estratto. Ha tutte le caratteristiche dell’oro. Se prendiamo come riferimento il Bitcoin, puoi estrarre solo 21 milioni BTC, rendendolo raro come l’oro.

Nei tempi antichi, le monete d’oro erano usate come valuta per scambiare merci. Ma oggi l’oro  rimane solo nel caveau e il suo prezzo cresce. La criptovaluta è diventata qualcosa del genere.

Le persone stanno acquistando criptovaluta nella speranza che anche altri comprino e aumentino il suo prezzo e cosi il loro portafoglio di investimento. Oggi molti credono che investendo in criptovaluta ci si possa arricchire rapidamente, ma nella realtà non ci sono scorciatoie per diventare ricchi.

Quando scoppierà la bolla delle criptovalute?

Proprio come qualsiasi investimento, poche persone detengono una grande quantità di criptovaluta. Torniamo a novembre 2020. I prezzi del Bitcoin hanno iniziato a salire quando gli investitori in hedge fund lo hanno acquistato. I prezzi dei Bitcoin sono raddoppiati a febbraio quando Elon Musk, CEO di Tesla, ha rivelato l’investimento di 1,5 miliardi di dollari.

Immagina il calo dei prezzi quando uno o due di questi giganti iniziano a liquidarsi del Bitcoin. È impossibile dire quando accadrà. Ma quando lo faranno, gli investitori al dettaglio non avranno nemmeno la possibilità di uscire al giusto prezzo. Ricorda la Gamestop mania. Questa mentalità da branco rende ricco solo chi è in prima linea. Gli ultimi sono quelli che perdono.

C’è la possibilità che questi giganti possano liquidare la loro criptovaluta quando gli stimoli fiscali si fermeranno e l’economia si riprenderà. Questo perché gli investitori si spostano verso investimenti alternativi come l’oro e ora la criptovaluta quando i tassi di interesse sono vicini allo zero e l’inflazione riduce il valore della valuta cartacea. Quando il governo smette di iniettare denaro dallo stimolo e aumenta i tassi di interesse, il valore della valuta cartacea aumenta e le persone liquidano i loro investimenti alternativi.

La migliore alternativa alle criptovalute

Se pensi che la blockchain sia il futuro e che il Bitcoin o altre cripto possano vedere crollare i loro prezzi, la migliore soluzione è investire nella tecnologia che alimenta tutte le criptovalute.

L’estrema volatilità dei prezzi con variazioni estremamente ampie delle criptovalute è un segno rivelatore che si tratta di un cattivo investimento. Se fino a qualche anno fa si pensava che il Bitcoin avrebbe sostituito le valute legali come il dollaro USA, non è stato così, e probabilmente non lo farà mai. Nessuno userà una valuta che cambia selvaggiamente di valore e non è sostenuta da nulla.

La migliore alternativa alle criptovalute è quella di investire in un’azienda leader della tecnologia blockchain come IBM ‘International Business Machines’ (NYSE: IBM).

IBM è una delle aziende leader nello spazio blockchain. Un’analisi di Everest Group Research effettuata alla fine del 2019 ha posto IBM al primo posto in termini di adozione sul mercato e subito dietro a Microsoft in termini di facilità d’uso.

IBM ha lavorato su oltre 500 progetti blockchain finora. I progetti degni di nota includono:

  • TradeLens, una piattaforma blockchain che mira a digitalizzare il settore marittimo globale. TradeLens aveva oltre 150 membri che utilizzavano la piattaforma a marzo 2020, inclusi più di 100 porti e terminali, più di 20 vettori marittimi e fornitori intermodali e più di 10 autorità governative.
  • Food Trust, una piattaforma blockchain che traccia il cibo lungo tutta la catena di approvvigionamento. Il sistema mira, tra le altre cose, ad accelerare notevolmente il processo di individuazione dell’origine delle malattie di origine alimentare. Le aziende che utilizzano Food Trust includono il mega-rivenditore Walmart e Nestlé.
  • World Wire, una piattaforma blockchain per spostare denaro oltre confine. World Wire è in grado di compensare e regolare pagamenti transfrontalieri in pochi secondi utilizzando criptovalute ancorate a una valuta del mondo reale.

Con il settore dei servizi finanziari che dovrebbe essere un grande cliente per i servizi blockchain, le relazioni esistenti di IBM con le società finanziarie danno all’azienda un grande vantaggio.

Un esempio: i sistemi mainframe di IBM hanno gestito quasi il 90% di tutte le transazioni con carta di credito a partire dal 2018 e i sistemi hanno elaborato pagamenti per quasi 8 trilioni di dollari all’anno.

Le azioni di IBM non hanno preformato al meglio negli ultimi anni, ma la società è posizionata al centro di quello che potrebbe essere un mercato in crescita esplosiva nei prossimi cinque anni. Se la blockchain decollerà davvero, IBM sarà uno dei maggiori beneficiari.

Investi su CFD di azioni IBM con ActivTrades senza commissioni

Grafico in tempo reale delle azioni IBM

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
Plus500 Licenza ‎ASiC, CySEC, FCA
Il fornitore più quotato di CFD
Piattaforma WebTrader
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Markets.com CySEC, FSCA, FCA e ASIC
Tecnologie all’avanguardia
Strumenti di trading
apri ora
Roinvesting Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
GKFX Licenza MFSA, Consob
Fondi dei clienti protetti
Segnali di trading in piattaforma
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Analisi dei mercati finanziari del 13 Maggio | ActivTrades Markets Commentary

I deludente dato sull'inflazione USA ha riacceso il sell off sui mercati con una conseguente discesa del mercato azionario e un ritorno degli acquisti verso il dollaro USA

Un commento

  1. In un mondo dove tutto cambia velocemente, le conoscenze invecchiano in fretta, c’è la maggior parte delle persone che vuole mantenere lo status quo, e non capisce che tutto è in continua evoluzione, i dinosauri cercano di spaventare i cittadini per paura di perdere lo status quo e la posizione di privilegio. Tutti i pareri sono accettabili, anche se non condivisibili. Il sistema bancario sta cercando di ostacolare una nuova forma di investimento, per mantenere i propri vantaggi, anche la borsa dove sono quotate la maggior parte delle aziende, ha bruciato migliaia di miliardi di euro, e di altre valute in ogni epoca. Si cerca di spaventare la gente, dicendo che tutto crollerà, e nel frattempo gli Stati di tutto il mondo fanno incetta di Bitcoin, sono forse stupidi? Beh, ognuno creda a quello che vuole, la domanda è perché pseudo giornalisti asserviti al sistema, sfruttano i mass media per creare panico e allarmismo ingiustificato, facendo leva sul l’ignoranza e la poca consapevolezza di brave persone, che purtroppo non hanno gli strumenti per analizzare qualcosa che neanche gli esperti capiscono bene. Di solito non scrivo commenti, sto scrivendo solo perché sono stufo di vedere cotante corbellerie di persone che fanno allarmismo ingiustificato, senza fare riferimento a dati scientifici, nel breve termine tutto può crollare, come la borsa, ed è chiaro che le scorciatoie per arricchirsi non esistono, però perché ci si preoccupa che delle persone possano perdere i propri soldi, guadagnati onestamente? Quando il popolo viene continuamente derubato con tasse assurde e ingiustificate? Rispetto l’opinione dell’articolo, ma non la condivido. Le persone devono essere libere di scegliere quello che vogliono, il sistema bancario e i poteri forti vogliono mantenere lo status quo. La famiglia Rothschild ha investito indirettamente in cryptovalute, sono forse degli sprovveduti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.