Home / Criptovalute / Analisi dei prezzi di Bitcoin. BTC sull’orlo del segnale di vendita

Analisi dei prezzi di Bitcoin. BTC sull’orlo del segnale di vendita

Inizio di settimana nero per il Bitcoin i cui prezzi sono scesi al di sotto del livello psicologico di 55.000 dollari. Il SAR parabolico nel grafico dei prezzi di Bitcoin a 4 ore è passato da rialzista a ribassista.

Tra il 14 e il 21 febbraio, il prezzo del Bitcoin è passato da 47.150 a 58.147 dollari. Da allora, i ribassisti hanno corretto il prezzo e portato il BTC sotto la soglia dei 55k.

Diamo uno sguardo più da vicino all’analisi tecnica del Bitcoin

Il prezzo del Bitcoin sta per scendere?

Questo lunedì, il prezzo del Bitcoin è sceso di oltre 3.000 dollari ed è attualmente scambiato a 54.439 dollari. Prima di questo calo, l’indice di forza relativa (RSI) era in bilico nella zona di ipercomprato. Ora, l’RSI ha iniziato a scendere verso la zona neutra. Guardando il rivelatore sequenziale TD, è sul punto di far lampeggiare il segnale di vendita sotto forma di una candela verde-nove.

Grafico BTC/USD giornaliero

C’è un supporto sano a 54.000 dollari che sembra essere abbastanza robusto da assorbire molta pressione di vendita. In precedenza, a questo livello, 318.300 indirizzi avevano acquistato 308.500 token BTC.

Immagine: IntoTheBlock

Il grafico dei prezzi di Bitcoin a 4 ore ha due segnali negativi:

  • Il MACD mostra un crescente momentum ribassista.
  • Il SAR parabolico è passato da rialzista a ribassista.

Grafico BTC/USD a 4 ore

Si prevede che il prezzo di Bitcoin scenda al livello di supporto di 54.000 dollari.

Grafico del Bitcoin (BTC) in Tempo reale

Strumento di analisi tecnica su Bitcoin (BTC)

Fai trading con i CFD sulle criptovalute con 101Investing. Prova la Demo gratuita

Analisi di JPMorgan: il valore equo del prezzo di Bitcoin è di 25.000 dollari

In un recente rapporto, gli analisti di JP Morgan hanno affermato che il Bitcoin viene scambiato al doppio della sua valutazione equa. Il rapporto offre anche informazioni su diversi aspetti di fintech, blockchain e risorse digitali.

Gli analisti di JPMorgan credono che Bitcoin sia uno spettacolo economico secondario e che la vera storia risieda nell’aumento della finanza digitale. La più grande criptovaluta continua da un po’ di tempo a lottare per il suo posto accanto all’oro come valuta alternativa. Per abbinare il valore di mercato dell’oro, il BTC dovrebbe scambiare a 146.000 dollari. Per raggiungere questo prezzo, gli investitori istituzionali dovrebbero prendere il controllo del mercato.

L’appeal di Bitcoin e la concorrenza con l’oro come valuta ‘alternativa’ probabilmente continueranno poiché i millennial diventeranno una componente più importante dell’universo degli investitori e hanno mostrato la loro preferenza per l’ ‘oro digitale’ rispetto all’oro tradizionale.

Gli analisti hanno anche affermato che Bitcoin è molto costoso. Hanno notato che il valore equo dell’attività è di 25.000 dollari, meno della metà del suo prezzo attuale. Il costo minerario della moneta, che si attesta a 11.000 dollari, è il limite inferiore del suo intervallo di valore equo.

Il rapporto ha anche criticato la notizia secondo cui il recente investimento in Bitcoin di Tesla attirerà più investimenti istituzionali. La banca ha notato che Tesla è una azienda con valore anomalo e che la maggior parte delle aziende considera ancora Bitcoin troppo volatile per investire.

Il rapporto ha anche delineato come l’USDT sia il più grande rischio di Bitcoin. JPMorgan ritiene che il volume degli scambi di Bitcoin sia troppo dipendente dall’USDT (USDT è un Tether, che è una criptovaluta che è legata ad una valuta fiat per la stabilità). Citando i dati del gestore patrimoniale NYDIG, la banca ha affermato che il 50% -60% dei Bitcoin viene scambia per USDT. Un’improvvisa perdita di fiducia nell’USDT genererebbe probabilmente un grave shock di liquidità, mettendo a repentaglio l’accesso ai maggiori pool di domanda e liquidità.

Tether afferma che USDT ha un sostegno 1: 1 da riserve in USD e altre attività. Tuttavia, come osserva il rapporto, non è ancora stato dimostrato con un audit indipendente.

Articoli correlati

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
Plus500 Licenza ‎ASiC, CySEC, FCA
Il fornitore più quotato di CFD
Piattaforma WebTrader
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Markets.com CySEC, FSCA, FCA e ASIC
Tecnologie all’avanguardia
Strumenti di trading
apri ora
Roinvesting Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
GKFX Licenza MFSA, Consob
Fondi dei clienti protetti
Segnali di trading in piattaforma
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

I motivi per cui Bitcoin è qui per restare e non andrà via presto

Sei preoccupato che Bitcoin sia solo un fuoco di paglia o una bolla pronta ad esplodere? Ecco alcuni dei motivi per cui il Bitcoin è qui per restare e non andrà via presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.