Il 2023 potrebbe essere un altro anno difficile per il mercato azionario

Tra inflazione, tassi di interesse in aumento e un persistente mercato ribassista, gli investitori sul mercato azionario si trovano di fronte a molti ostacoli da affrontare. Ma ora c’è qualcos’altro nella loro lista di preoccupazioni: le previsioni sugli utili societari.

Osservando il mercato americano, le azioni hanno registrato un forte rally, anche se di breve durata, sulla scia di un rapporto sull’inflazione (IPC Usa) migliore del previsto la scorsa settimana, ma gli esperti concordano sul fatto che ci sia più volatilità in vista, soprattutto alla luce delle preoccupazioni per una potenziale recessione il prossimo anno.

A complicare il quadro c’è il fatto che le società pubbliche potrebbero essere destinate a un 2023 più difficile di quanto previsto dagli analisti, e questa è una cattiva notizia per le azioni. Ma analizziamo più in dettaglio la situazione.

I rapporti sugli utili societari mostrano la salute dell’economia

Ogni trimestre, le società quotate in borsa sono tenute a rilasciare informazioni sulla loro performance. Tutte queste aziende riportano statistiche di base su come sono andate le loro attività negli ultimi tre mesi, come le entrate, ma includono anche dati specifici per loro. Ad esempio, la crescita degli abbonati è una metrica importante per Netflix, mentre Apple potrebbe includere informazioni sulle vendite di nuovi prodotti.

Questi rapporti hanno lo scopo di aiutare gli investitori a farsi un’idea della salute finanziaria di un’azienda e prendere decisioni informate sui loro investimenti. I rapporti trimestrali sugli utili sono una “finestra sulle spese, sul debito, sul reddito e sulla redditività di un’azienda”.

I rapporti sugli utili sono anche un’opportunità per le aziende di guardare avanti e per far sapere agli investitori se si aspettano profitti più elevati o un rallentamento della crescita. Gli analisti formulano previsioni per gli utili aziendali prima che le società pubblichino i loro rapporti e tali previsioni vengono integrate nei prezzi delle azioni.

Ma non sono i dati sugli utili effettivi che muovono i prezzi delle azioni. Invece, quei prezzi si muovono quando i guadagni effettivi di una società differiscono da quanto si aspettavano gli analisti.

✅ Stai cercando un corso completo su come realizzare profitti con il trading? Questo è l’ebook che fa per te… Questa guida ti aiuterà a comprendere i concetti e le regole fondamentali per avere successo nel trading.
👉 Scarica la guida gratuita!

Una recente analisi di Morningstar ha rilevato che le società che hanno mancato le loro aspettative sugli utili nel terzo trimestre hanno visto i loro prezzi delle azioni scendere immediatamente in media del 2,5%.

Gli utili aziendali sono anche una finestra sulla salute generale dell’economia. Quando i consumatori spendono e l’economia va bene, le aziende tendono a guadagnare di più. Un clima economico sfavorevole, pensa all’aumento dei costi e all’incertezza economica, significa che un’azienda potrebbe guadagnare meno del previsto.

Nel terzo trimestre di quest’anno, le aziende hanno generalmente ottenuto risultati migliori del previsto. All’inizio di novembre, quando 429 delle 500 società dell’indice S&P 500 avevano riportato i loro risultati, il 57% di quel gruppo ha superato le aspettative degli analisti sugli utili per azione, secondo Bank of America. Questo nonostante l’inflazione persistente e l’incombente minaccia di recessione in america. La tendenza è continuata nell’ultima settimana, con grandi aziende come Home Depot e Walmart che hanno superato le aspettative degli analisti.

Ma gli esperti dicono che il 2023 potrebbe essere una storia diversa.

Le stime sugli utili per il 2023 potrebbero essere troppo alte

Il nocciolo della questione è una possibile discrepanza tra le aspettative pubblicate dagli analisti per gli utili societari del prossimo anno e il modo in cui tali società finiranno per esibirsi.

Se la maggior parte degli investitori opera in base al presupposto che i guadagni saranno superiori a quelli che effettivamente si rivelano, ciò potrebbe comportare gravi perdite per le azioni.

Non è ancora chiaro quante aspettative debbano scendere per minimizzare le sorprese del mercato il prossimo anno.

La parte difficile è capire fino a che punto le stime devono scendere per aiutare le azioni mentre cercano di uscire da questo mercato ribassista.

Gli analisti hanno apportato modifiche. Un recente rapporto di Bank of America ha rilevato che le stime per il 2023 sono state ridotte di tre volte rispetto al solito. Ma è possibile che questi aggiustamenti non siano sufficienti.

Lunedì, in un aggiornamento del mercato, Michael Wilson, capo stratega azionario statunitense di Morgan Stanley, ha dichiarato di ritenere che le stime sugli utili per il 2023 siano ancora più alte di quanto dovrebbero essere. La conseguenza? “Il mercato ribassista riprenderà probabilmente una volta terminato questo rally“, ha affermato Wilson.

L’analista prevede che l’indice S&P 500 toccherà il fondo di circa il 17% in meno rispetto ai livelli odierni nel primo trimestre del prossimo anno e che i profitti delle società statunitensi scenderanno dell’11% nel corso del 2023, ha riferito Bloomberg.

✅ Stai cercando un guida per investire in Azioni? Questo è l’ebook che fa per te… Se vuoi ottenere dei risultati dal trading su mercato azionario, questa guida è ciò che ti serve. Investi il tuo tempo nella formazione e verrai ricompensato dai tuoi stessi risultati.
👉 Scarica la guida gratuita!

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Disclaimer: L’opinione qui espressa non è un consiglio di investimento, ma viene fornita solo a scopo informativo. Non riflette necessariamente l’opinione di doveinvestire.com. Ogni investimento e ogni trading comporta dei rischi, quindi dovresti sempre eseguire le tue ricerche prima di prendere decisioni. Non consigliamo di investire denaro che non puoi permetterti di perdere. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
ActivTrades Licenza Consob, FCA, CSSF
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
XTB Licenza FCA, CySEC, KNF
Piattaforma professionale
Affidabilità e supporto
apri ora
IG Licenza FCA, BaFin, Consob
Oltre 45 anni di esperienza
Trading su CFD e Turbo24
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Errori comuni che gli investitori commettono quando i mercati sono volatili

Investire in azioni durante i periodi di volatilità può portare gli investitori a commettere errori. Abbiamo elencato i più comuni e le soluzioni per non commetterli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.