Home / Mercati finanziari / Mercati valutari poco volatili. L’attesa è per la decisione sui tassi della Bce

Mercati valutari poco volatili. L’attesa è per la decisione sui tassi della Bce

Poche le novità rispetto a quanto abbiamo scritto ieri nel post “Il Dollaro corre e non accenna a correggere“, in un mercato che risulta poco volatile e molto attento alle notizie, rumors e voci che caratterizzano questa prima fase dell’anno.

Rispetto a ieri non si segnalano quindi grandi novità sia nelle price action, sia nelle dichiarazioni, eccezion fatta forse per il movimento del dollaro canadese, dopo la decisione della Boc di lasciare i tassi invariati anche se lo statement che ha accompagnato la decisione si è rivelato più accomodante del previsto. Si legge infatti che vi è maggiore incertezza relativamente ai tempi di rialzo dei tassi in futuro, e soprattutto ci vorrà tempo per valutare le prospettive di rialzo dell’inflazione.

Il rallentamento della congiuntura è parso più evidente di quanto previsto e nel primo semestre del 2019 l’economia canadese crescerà a ritmi inferiori. Immediata la reazione del UsdCad che ha guadagnato circa 100 pips dai livelli pre-decisione, salendo fino a 1.3460. Dall’inizio di marzo UsdCad è salito di 330 340 pips pari al 2.6% circa, in sole 5 sedute. La tendenza pare ancora non esaustiva e gli obiettivi sembrano essere posti in area 1.3660 sui precedenti massimi visti a fine dicembre 2018. Del resto, l’economia a stelle e strisce non accenna ad avere alcuna flessione anche se qualche rappresentante della Fed ha dichiarato che nelle prossime settimane e mesi qualche segnale di rallentamento emergerà e si renderà maggiormente visibile. Ad ora però l’economia Usa resta solida come segnalato anche dal Beige Book della Fed, che descrive uno scenario di crescita persistente in 10 dei d12 distretti, mentre la crescita si è rivelata piatta in solo due distretti.

Nel frattempo, segnaliamo le dichiarazioni di Trump questa notte, sull’ottimismo relativo all’accordo che Cina e Usa sembrano vicini a firmare sul commercio, in modo da evitare l’applicazione dei dazi. Anche l’agenzia cinese Global Times, editore Hi Xijin parla di rapporti consolidati che dovrebbero concludersi con un accordo finale che non dovrebbe essere lontano. Siamo sempre però sul condizionale e nulla di ufficiale è ancora stato rilasciato.

Sul fronte della Brexit, solite news, ovvero tentativi continui nel Parlamento britannico, di votare emendamenti per cercare una soluzione condivisa. Ieri è stato votato un emendamento che manterrebbe il Regno Unito nell’Unione doganale, il che significa che ci vorrà un altro voto alla Camera quando dovesse esserci il voto finale sull’uscita dalla Ue. Infine, Saunders della Bank of England ha parlato di possibile stretta monetaria in futuro, ma non ora, perché si deve aspettare come si evolverà la Brexit, mentre Cunliffe ha dichiarato che una Brexit disordinata rappresenta un rischio per il settore finanziario britannico anche se non si aspetta una uscita disordinata.

Oggi, sul fronte dati, segnaliamo la decisione sui tassi della Bce, tassi che ovviamente rimarranno invariati, anche se saranno decisive le parole di Draghi a cui probabilmente verrà chiesto se intenderà adottare un nuovo T-ltro, ovvero di fatto l’asta mediante la quale vengono erogati prestiti quadriennali alle banche dell’Eurozona con rendimento di poco superiore a quello del tasso di riferimento che oggi è a 0%. Di fatto i T-ltro (target longer term refinancing operations), sono operazioni all’interno dell’Eurosistema che hanno l’obiettivo di migliorare le condizioni del credito del settore privato per stimolare i prestiti bancari all’interno dell’economia reale. Il vero problema nasce poi da Basilea 2 e 3 che restringono le condizioni per fornire credito alle aziende e che di fatto hanno limitato il raggiungimento del credito all’economia reale. Vedremo, se dovesse ripartire un nuovo T-ltro, aspettiamoci un Euro decisamente più debole, anche sotto 1.1000.

Sulle oceaniche non c’è molto da dire se non che stanotte il dato sulla bilancia commerciale australiana, si è rivelato ancora in miglioramento a 4,540 miliardi di dollari australiani contro attese di 2.9 miliardi. Anche l’Ubs però oltre a Jp Morgan e Barclays, prevedono due ribassi da qui ad un anno per la Rba, la quale però non ha parlato di tagli ma di distribuzione bilanciata delle probabilità di rialzo e ribasso. Aud che resta sotto pressione e 0.6850 potrebbe essere il target del movimento.

Saverio Berlinzani per ActivTrades.

I vantaggi di fare trading con ActivTrades

ActivTrades offre le migliori condizioni di trading confermate dai più prestigiosi riconoscimenti e sostenuta da trader di tutto il mondo

Miglior esecuzione

Fai trading con precisione a partire da 0,5 pip su EURUSD, senza requote o costi nascosti.

Supporto Clienti Pluripremiato

Assistenza 24/5, via email, chat e telefono in oltre 14 lingue.

Protezione dei fondi

Assicurazione integrativa per proteggerti fino a 1.000.000£

Il trading mobile

Fai trading ovunque tu sia, con la nostra piattaforma web o mobile.

  • Trading senza commissioni nè costi nascosti per aprire o chiudere un ordine;
  • Trading a partire da un micro lotto e massimizza la flessibilità del tuo trading con leva;
  • Supporto clienti italiano rapido e disponibile;
  • Le migliori piattaforme di trading;
  • Webinar settimanali e formazione personalizzata con formatori specializzati;
  • Demo gratuita.

Profilo dell’analista

Saverio Berlinzani

Nel 1989 inizia il suo percorso lavorativo nel mercato valutario come spot trader per il Banco Lariano. Dal ’91 per la Banque San Paolo di Parigi come trader su lira e franco francese. Dal ‘92 presso il Banco Lariano di Milano spot trader su tutte le valute SME. Dal ’95 per Swiss Bank Corporation capo cambista – Lugano, Ginevra, Londra.

In questi anni, oltre alla specializzazione sul mercato dello spot come market maker, ha sviluppato conoscenze del mercato dei derivati come trader di posizionamento per l’Istituto (Opzioni vanilla ed esotiche), nonché conoscenza diretta delle valute legate ai paesi emergenti (carry trades).

Dal ’98 è rientrato in Italia come Libero professionista in qualità di Consulente Finanziario e Patrimoniale – Presidente e socio fondatore di una società broker in forex. Dal 2009 ad oggi, trader indipendente nel mercato valutario fondatore del sito www.saveforex.it, community di traders con cui condivide quotidianamente in tempo reale la sua operatività forex attraverso una chat e un webinar live.

Profilo ActivTrades

ActivTrades (www.activtrades.eu/it), fondata nel 2001, è un broker specializzato nella negoziazione di Forex e CFD, tra I leader del settore. La società mira a massimizzare le attività di trading dei propri clienti, offrendo ad essi una combinazione unica di elementi quali una vasta gamma di strumenti finanziari, spread competitivi e un eccezionale servizio di assistenza.

Dal suo quartier generale, situato nella City di Londra, ActivTrades offre i suoi servizi a una vasta clientela globale che, negli anni, ha potuto apprezzarne l’innovazione continua, l’eccellente ambiente di trading e un’efficace gestione del rischio.

Il Servizio di assistenza ai clienti di ActivTrades è disponibile 24 ore al giorno, da domenica sera a venerdì sera, in 14 lingue tra cui Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo, Cinese e Arabo.

ActivTrades PLC è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413. ActivTrades PLC. Via Borgonuovo 14/16 20121 Milano – Iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al numero 97.

Avvertenza al rischio

I livelli di prezzo utilizzati in questa analisi, si riferiscono ai contratti CFD presenti nell’offerta di ActivTrades.

Le informazioni qui fornite non costituiscono una ricerca di investimento. I materiali non sono stati preparati in conformità ai requisiti legali volti a promuovere l’indipendenza della ricerca di investimento e in quanto tali devono essere considerati come una comunicazione pubblicitaria.

Tutte le informazioni sono state preparate da ActivTrades PLC (altresì “AT”). Le informazioni non contengono una raccolta dei prezzi di AT, né possono essere intese come offerta, consulenza, raccomandazione o sollecitazione ad effettuare transazioni su alcuno strumento finanziario. Non viene fornita alcuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o alla completezza di tali informazioni. Qualsiasi materiale fornito non tiene conto dell’obiettivo di investimento specifico e della situazione finanziaria di chiunque possa riceverlo. I risultati passati non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri. AT fornisce un servizio di sola esecuzione. Di conseguenza, chiunque agisca in base alle informazioni fornite lo fa a proprio rischio.

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 75,7% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con ActivTrades. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
FXCM Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Sicurezza dei fondi
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
GMO Trading Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
Plus500 Licenza ‎ASiC, CySEC, FCA
Il fornitore più quotato di CFD
Piattaforma WebTrader
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 68 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Incertezza sui mercati valutari, ecco quello che non ti aspetti

Mentre sui mercati valutari si attendeva una nuova corsa del dollaro USA, le valute oceaniche hanno messo a segno un importante balzo in avanti in seguito dato sul Pil Cinese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.