L’inflazione Usa sale a livelli record ma le sorprese arrivano dai mercati

Il dollaro rompe i primi supporti chiavi contro le principali valute, nonostante i dati relativi all’inflazione Usa, pubblicati ieri pomeriggio, ci abbiano raccontato di un indice dei prezzi che sale del 7% su base annua nel numero generale, come da attese, mentre il dato core (senza il comparto alimentare e quello dell’energia), relativo al mese di dicembre e sempre su base annua, abbia fatto registrare un +5.5%, sopra il consensus di +5.4%. I due dati, su base mensile, sono poi usciti rispettivamente a +0.5% nel dato generale e +0.6% nel dato core. Numeri che lasciano intravedere l’inizio del rialzo dei tassi nel mese di marzo prossimo, come ha dichiarato Mester della Fed, che si è pronunciato dopo la pubblicazione del dato.

Di fatto quindi un’inflazione che sale a cui avrebbe dovuto seguire, a rigor di logica, una discesa dei mercati azionari, che dovrebbero temere un rialzo del costo del denaro. Invece, a sorpresa, ma forse neanche più di tanto, gli indici hanno tenuto egregiamente così come gli altri indicatori di risk off, quali l’indice Vix, sceso sotto i 18 punti, e i rendimenti dei titoli di stato, in calo all’1.73% dai massimi di ieri sopra 1.8%. Sembrerebbe una contraddizione ma in realtà il mercato sta probabilmente già scontando l’aumento dei tassi da parte della Fed, anzi sta già scontando tutti e tre i rialzi previsti per il 2022. Da oggi in poi quindi, potrebbe andare solo meglio, nel senso che se i dati non mantenessero questo ritmo di crescita, la Fed potrebbe anche rinviare tale decisione. E forse per tale ragione il dollaro ha perso terreno contro Euro, sterlina, Aud, Nzd, ma anche Cad e Jpy in un mercato perfettamente dollarocentrico alimentato da una cosa sola, debolezza della valuta Usa.

Tecnicamente, la maggior parte dei cambi originali è andato alla rottura delle aree di congestione che avevano caratterizzato gli ultimi mesi, con l’EurUsd che ha finalmente violato l’area di 1.1380, così come il Cable ha rotto l’area di 1.3600. Entrambi sembrano pronti ad eventuali accelerazioni, specie l’EurUsd che, rispetto al Cable, è in deciso ritardo e potrebbe recuperare la convergenza e la correlazione con la sterlina. Il che dovrebbe portare l’EurGbp a recuperare qualcosa dopo 6 settimane di discesa consecutiva. Importante ribasso anche di UsdCad che è sceso appena sotto 1.2500. Siamo ora sui primi supporti chiave, che se violati, potrebbero portarci anche in area 1.2385-95 area, supporto successivo. Ci sta anche qualche correzione di 40-50 pips, probabilmente da sfruttare per rientrare in questo nuovo trend ribassista. Ma a sorpresa, ha ceduto anche il UsdJpy, che si è mosso più per correlazione dollarocentrica che per la sua naturale caratteristica di valuta rifugio, dato che i mercati azionari non sono scesi dopo il dato e anzi hanno ancora manifestato appetito al rischio. Eppure UsdJpy è sceso anche a 114.40, quasi 100 pips nella sola seduta di ieri. A non confermare il risk off sono intervenuti anche i cross AudJpy e NzdJpy che sono solitamente i primi a scendere in condizioni di aumento dell’avversione al rischio, ed invece sono sorprendentemente saliti in ragione del recupero importante delle oceaniche, con AudUsd che da 0.7130 è rimbalzato verso 0.7280 mentre NzdUsd da 0.6835 si è spinto fino a 0.6860.

A livello di correlazioni Intermarket tutto sembra essere confuso, con movimenti dei vari comparti completamente slegati. Ma c’è un filo conduttore che è l’inflazione, legata quasi esclusivamente alle strozzature dell’offerta e ai prezzi dell’energia. Ma per questo diventano importanti i dati di domani sulle vendite al dettaglio per capire se anche la congiuntura macroeconomica Usa risente della tensione esistente sui prezzi. La Fed è impegnatissima a mantenere gli equilibri, ma attenzione alla perdita di credibilità se l’economia dovesse rallentare. Noi continuiamo a pensare che questo 2022 sarà pieno di sorprese. Buona giornata e buon trading.

Saverio Berlinzani per ActivTrades.

Profilo dell’analista

Saverio Berlinzani

Nel 1989 inizia il suo percorso lavorativo nel mercato valutario come spot trader per il Banco Lariano. Dal ’91 per la Banque San Paolo di Parigi come trader su lira e franco francese. Dal ‘92 presso il Banco Lariano di Milano spot trader su tutte le valute SME. Dal ’95 per Swiss Bank Corporation capo cambista – Lugano, Ginevra, Londra.

In questi anni, oltre alla specializzazione sul mercato dello spot come market maker, ha sviluppato conoscenze del mercato dei derivati come trader di posizionamento per l’Istituto (Opzioni vanilla ed esotiche), nonché conoscenza diretta delle valute legate ai paesi emergenti (carry trades).

Dal ’98 è rientrato in Italia come Libero professionista in qualità di Consulente Finanziario e Patrimoniale – Presidente e socio fondatore di una società broker in forex. Dal 2009 ad oggi, trader indipendente nel mercato valutario fondatore del sito www.saveforex.it, community di traders con cui condivide quotidianamente in tempo reale la sua operatività forex attraverso una chat e un webinar live.

Chi è ActivTrades

ActivTrades (www.activtrades.eu/it) è un Broker specializzato nella negoziazione di Forex e CFD. Fondata nel 2001, è oggi una delle società leader del settore.
Il suo obbiettivo è quello di massimizzare le attività di trading dei propri clienti, offrendo ad essi una combinazione unica di elementi quali una vasta gamma di strumenti finanziari, spread competitivi e un eccezionale servizio di assistenza.

Dal suo quartier generale, situato nella City di Londra, ActivTrades offre i suoi servizi a una vasta clientela globale che, negli anni, ha potuto apprezzarne l’innovazione continua, l’eccellente ambiente di trading e un’efficace gestione del rischio.

Il Servizio di assistenza ai clienti di ActivTrades è disponibile 24 ore al giorno, da domenica sera a venerdì sera, in 14 lingue tra cui Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo, Cinese e Arabo.

ActivTrades Europe SA è autorizzata e regolata dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier (CSSF) in Lussemburgo. ActivTrades Europe SA è una società registrata in Lussemburgo, numero di registrazione B232167. ActivTrades Europe SA è una sussidiaria di ActivTrades PLC, autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority, con numero di registrazione 434413. ActivTrades PLC è una società registrata in Inghilterra e Galles, numero di registrazione 05367727.

Per conoscere in dettaglio i prodotti e i servizi offerti visita il sito www.activtrades.eu/it. Vedi qui la nostra recensione e opinioni su ActivTrades.

I vantaggi di fare trading con ActivTrades

Il Broker londinese ActivTrades offre le migliori condizioni di trading confermate dai più prestigiosi riconoscimenti e sostenuta da trader di tutto il mondo

Miglior esecuzione

Trading con precisione a partire da 0,5 pip su EURUSD, senza requote o costi nascosti.

Supporto Clienti Pluripremiato

Assistenza 24/5, via email, chat e telefono in oltre 14 lingue.

Protezione dei fondi

Assicurazione integrativa per proteggerti fino a 1.000.000£

Il trading mobile

Fai trading ovunque tu sia, con la nostra piattaforma web o mobile.

  • No commissioni nè costi nascosti per aprire o chiudere un ordine;
  • Trading a partire da un micro lotto e massimizza la flessibilità del tuo trading con leva;
  • Supporto clienti italiano rapido e disponibile;
  • Le migliori piattaforme di trading;
  • Webinar settimanali e formazione personalizzata con formatori specializzati;
  • Demo gratuita.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 65% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con ActivTrades. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Disclaimer: L’opinione qui espressa non è un consiglio di investimento, ma viene fornita solo a scopo informativo. Non riflette necessariamente l’opinione di doveinvestire.com. Ogni investimento e ogni trading comporta dei rischi, quindi dovresti sempre eseguire le tue ricerche prima di prendere decisioni. Non consigliamo di investire denaro che non puoi permetterti di perdere. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
XTB Licenza FCA, CySEC, KNF
Piattaforma professionale
Affidabilità e supporto
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, CSSF
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
eToro Licenza CySEC, FCA, ASIC
Social Trading
Deposito minimo 50€
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Il Dollaro Usa crolla sotto la pressione di investitori e trader

Il mercato dei cambi (Forex) torna ad essere protagonista, con il dollaro Usa che scivola al ribasso mentre gli investitori e i trader hanno iniziato a vendere dollari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.