Come diventare un investitore più intelligente

Essere un investitore intelligente e ottenere buone performance dal proprio portafoglio, è il sogno di tanti. Qui di seguito trovi alcuni consigli per diventare un investitore migliore.

Ti sei mai chiesto come si sono comportati i diverse asset class di anno in anno? E cosa più importante, quali sono i modi in cui potresti trarre vantaggio da questo?

Qui di seguito trovi lezioni preziose che possono aiutarti a diventare un investitore più intelligente.

La diversificazione ti aiuterà ad avere successo

La diversificazione è alla base di un buon investimento, ma farlo comporta un compromesso. L’acquisto dell’asset class più performante potrebbe significare grandi rendimenti, ma non è sempre così. Se avessi posseduto investimenti immobiliari nel 2006, avresti visto crescere i tuoi soldi del 42% in un solo anno, ma questo tipo di rialzo comporta lo stesso tipo di rischio di ribasso e nel 2008 avresti potuto perdere il 48% del valore del tuo investimento se avessi posseduto solo questa tipologia di investimento. Ecco perché la diversificazione è così importante: l’aggiunta di altre asset class come azioni o obbligazioni a grande capitalizzazione può aiutare a uniformare i rendimenti.

Ti potrebbe interessare: Asset Allocation. L’importanza della diversificazione del portafoglio

Nessuna asset class vince per sempre

Ci sono alcune asset class che nel lungo periodo hanno tassi di rendimento medi annui più elevati di altri. Ad esempio, nel lungo termine, le azioni a grande capitalizzazione hanno un tasso di rendimento medio annuo di circa il 10% e le obbligazioni hanno un tasso di rendimento medio annuo del 6%. Ma quel rendimento medio annuo più elevato di solito è accompagnato da una maggiore volatilità e non è una garanzia che atterrerà sempre in cima.

Invece, ogni tipo di investimento ha il suo ruolo nel tuo portafoglio. Nei mercati ribassisti, gli investimenti più sicuri come le obbligazioni dovrebbero sovraperformare le partecipazioni più rischiose come le azioni. E durante i mercati rialzisti, le azioni dovrebbero fare meglio delle obbligazioni. Come nel 2008, quando tutte le classi di attività legate alle azioni hanno avuto perdite a due cifre, le categorie di liquidità e obbligazioni hanno avuto una performance positiva.

✅ Stai cercando un corso completo per avere successo con il trading? Questo è l’ebook che fa per te… Una guida completa al trading scritta con parole semplici e comprensibili, per aiutare gli aspiranti trader a muoversi con sicurezza.
👉 Scarica la guida gratuita!

Se qualcosa che possiedi non va bene in un anno, questo non significa che non sia un buon investimento. Ed è anche possibile che se prendi l’abitudine di abbandonare gli investimenti che non sono andati bene, potresti ritrovarti a inseguire i rendimenti, cosa che alla fine ti porterà a minori performance o addirittura a perdite..

Ad esempio, le azioni a piccola capitalizzazione hanno perso l’11% del loro valore nel 2018 ma hanno registrato un aumento di oltre il 25% l’anno successivo. E nel 2017, le azioni dei mercati emergenti hanno ottenuto i risultati migliori, guadagnando il 37%, ma solo dopo aver perso il 15% due anni prima ed essere state le peggiori. Quindi vendere questi investimenti a causa di un anno di perdite ti avrebbe fatto perdere gli anni successivi con guadagni.

Il riequilibrio del portafoglio può spingerti verso il successo

Non solo dovresti evitare di vendere gli investimenti che non sono sempre vincenti, ma dovresti anche considerare di acquistare più dei tuoi asset perdenti. Quando riequilibri il tuo portafoglio, stai vendendo le tue partecipazioni che hanno funzionato molto bene e acquistando quelle che non hanno funzionato altrettanto bene.

Quando un titolo o un asset class sta vincendo, il tuo istinto naturale potrebbe essere quello di acquistarne di più. Ma una mossa migliore per te potrebbe essere quella di venderne una parte perché di conseguenza il tuo mix di azioni e obbligazioni potrebbe essere fuori controllo. Quindi, se inizi l’anno con un modello di allocazione delle attività che consiste in 50% di azioni e 50% di obbligazioni, e le azioni vanno davvero bene, facendo salire la loro allocazione fino al 60% del tuo portafoglio e le tue obbligazioni a scendere al 40%, potresti avere un mix di investimenti più rischioso di quanto desideri.

Vendere le tue obbligazioni e acquistare più azioni perché sta andando bene ti darà solo una percentuale di azioni più alta. Se il mercato azionario continua ad andare bene, anche i tuoi conti andranno bene, ma se si blocca, potresti perdere più soldi di quanto ti aspettassi.

In un anno come il 2008, avresti perso il 15% del valore del tuo conto se avessi avuto un portafoglio con un mix 50/50 azioni/obbligazioni. Ma se avessi il 70% di azioni e il 30% di obbligazioni, avresti perso il 24%. Ribilanciare il tuo portafoglio può aiutarti a rimanere allocato in modo allineato alla tua tolleranza al rischio.

Investire potrebbe sembrare complicato, e più è confuso, più potrebbe essere intimidatorio. Ma non deve essere così, e non è necessario essere un esperto per avere successo negli investimenti. Imparare alcune lezioni chiave può fare molto per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.

✅ Stai cercando un guida per investire in Azioni? Questo è l’ebook che fa per te… Se vuoi ottenere dei risultati dal trading su mercato azionario, questa guida è ciò che ti serve. Investi il tuo tempo nella formazione e verrai ricompensato dai tuoi stessi risultati.
👉 Scarica la guida gratuita!

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Disclaimer: L’opinione qui espressa non è un consiglio di investimento, ma viene fornita solo a scopo informativo. Non riflette necessariamente l’opinione di doveinvestire.com. Ogni investimento e ogni trading comporta dei rischi, quindi dovresti sempre eseguire le tue ricerche prima di prendere decisioni. Non consigliamo di investire denaro che non puoi permetterti di perdere. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
ActivTrades Licenza Consob, FCA, CSSF
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
XTB Licenza FCA, CySEC, KNF
Piattaforma professionale
Affidabilità e supporto
apri ora
IG Licenza FCA, BaFin, Consob
Oltre 45 anni di esperienza
Trading su CFD e Turbo24
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Le Azioni e le Criptovalute si stanno muovendo allo stesso modo. Che cosa significa per gli investitori?

Se sei un investitore del mercato azionario in cerca di diversificazione dalle criptovalute, quest'anno sei stato sfortunato, ma cosa possiamo aspettarci andando avanti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.