BNP Paribas presenta 15 nuovi certificati Low Barrier Cash Collect

BNP Paribas presenta 15 nuovi certificati Low Barrier Cash Collect su panieri di azioni. La nuova emissione prevede potenziali premi mensili con effetto memoria tra lo 0,75% (9% p.a.) e il 2,05% (24,6% p.a.) del valore nominale. Le barriere premio e a scadenza sono fissate al 40% del valore iniziale delle azioni sottostanti.

BNP Paribas annuncia l’emissione di una nuova serie di Certificate Low Barrier Cash Collect su panieri di azioni. I nuovi strumenti offrono un premio fisso mensile tra lo 0,75% (9% p.a.) e il 2,05% (24,6% p.a.) con effetto memoria e hanno barriere premio e a scadenza che coincidono, poiché fissate entrambe al 40% del valore iniziale delle azioni sottostanti.

I panieri dei 15 certificati sono costruiti per permettere all’investitore di prendere posizione tramite un unico strumento su alcune tra le più importanti realtà finanziarie ed industriali italiane o seguendo un approccio tematico, consentendo di puntare sui titoli di diversi comparti economici: dal settore dell’ospitalità, ai comparti energetici e delle energie rinnovabili, dal settore dell’abbigliamento a quello delle assicurazioni e dei servizi finanziari.

Per quanto concerne il funzionamento degli strumenti, la nuova serie di Certificate consente di ottenere premi potenziali con effetto memoria nelle date di valutazione mensili anche nel caso di andamento negativo delle azioni sottostanti purché la quotazione di tutte le azioni che compongono il paniere sia pari o superiore al livello Barriera Premio (che è pari al 40% del valore iniziale delle azioni sottostanti). Inoltre, a partire dal sesto mese di vita, i Certificate possono scadere anticipatamente qualora nelle date di valutazione mensili tutte le azioni che compongono il paniere quotino a un valore pari o superiore al rispettivo valore iniziale. In questo caso l’investitore riceve, oltre al premio mensile, il Valore Nominale oltre gli eventuali premi non pagati precedentemente.

I certificati con sottostanti denominati in una valuta diversa dall’Euro dispongono dell’opzione Quanto che rende l’investitore immune dall’oscillazione del cambio tra Euro e la valuta del sottostante.

Quando e se il certificate giungerà a scadenza, si prospettano due possibili scenari:

  1. se la quotazione di tutte le azioni che compongono il paniere è pari o superiore al livello Barriera a Scadenza, il Certificate rimborsa il Valore Nominale più il premio con effetto memoria;
  2. se la quotazione di almeno una delle azioni che compongono il paniere è inferiore al livello Barriera a Scadenza, il Certificate paga un importo commisurato alla performance della peggiore tra le azioni che compongono il paniere (con conseguente perdita, parziale o totale, del capitale investito).

Ad esempio, il Low Barrier Cash Collect su Intesa e Unicredit (NLBNPIT1JU31) pagherà un premio mensile pari allo 0,8% (9,6% p.a.) del valore nominale ad ogni data di valutazione intermedia in cui il valore delle azioni sottostanti sia maggiore o uguale al livello Barriera Premio, posto al 40% ovvero rispettivamente pari a € 0,8745 per Intesa Sanpaolo e € 5,148 per Unicredit. Inoltre, a partire dal sesto mese di vita del prodotto, nel caso in cui in una delle date di valutazione mensili tutte le azioni che compongono il paniere quotino a un valore pari o superiore al rispettivo valore iniziale (rispettivamente € 2,1865 e € 12,8700), il Certificate scade anticipatamente e, oltre al pagamento del premio, rimborsa anche il valore nominale (100 €) e gli eventuali premi non pagati in precedenza, grazie all’effetto memoria. L’effetto memoria entra in gioco anche se il certificate giunge a scadenza: in questo caso infatti, qualora la quotazione di tutte le azioni che compongono il paniere è pari o superiore al Livello Barriera a Scadenza, il Certificate paga il valore nominale sommato al premio più gli eventuali premi non pagati precedentemente. Se la quotazione di almeno una delle due azioni che compongono il paniere del certificato è inferiore al livello Barriera a Scadenza, il Certificate paga un importo commisurato alla performance della peggiore tra le due azioni che compongono il paniere (con conseguente perdita, parziale o totale, del capitale investito).

Luca Comunian, Distribution Sales – Global Markets di BNP Paribas Corporate & Institutional Banking, ha dichiarato:

“Questa nuova emissione di 15 Low Barrier Cash Collect è l’emblema del continuo impegno di BNP Paribas nello sviluppo dell’offerta di prodotti d’investimento. Questi nuovi strumenti abbinano ampia protezione – barriera al 40% – e rendimenti potenziali a partire dal 9% l’anno. Un traguardo non facile considerando che arrivano dopo un momento di mercato caratterizzato da rialzi e da un netto calo della volatilità”.

Di seguito la lista dei nuovi prodotti emessi sul mercato SeDeX di Borsa Italiana:

Maggiori informazioni sulla gamma Cash Collect di BNP Paribas sono disponibili su https://investimenti.bnpparibas.it/prodotti-di-investimento/cash-collect/. Inoltre sul sito dedicato investimenti.bnpparibas.it è sempre possibile consultare quotazioni, grafici in tempo reale e tutta la documentazione relativa ai Certificate.

BNP Paribas Corporate & Institutional Banking

BNP Paribas è tra i principali emittenti di Certificate del panorama italiano. Grazie ad una presenza globale, BNP Paribas vanta una delle piattaforme di prodotto rivolta a clienti retail più evoluta al mondo. Il team, grazie alla sua pluriennale esperienza e alla profonda conoscenza del contesto locale, è in grado di fornire in tempi molto ridotti soluzioni di investimento su misura e in linea con le diverse condizioni di mercato, offrendo una gamma completa e diversificata di strategie, incluse strategie long-short e di copertura.

Nel 2021 BNP Paribas si è aggiudicata i riconoscimenti di “Emittente dell’anno”, “Miglior Certificato a Partecipazione” e “Premio all’innovazione” agli Italian Certificate Awards.

Il presente documento è redatto da BNP Paribas a fini informativi e le informazioni in esso contenute non sono volte a fornire alcun servizio di consulenza, né costituiscono un’offerta al pubblico dei Certificati. Le informazioni a contenuto finanziario quivi incluse sono meramente indicative e hanno scopo meramente esemplificativo/informativo e non esaustivo. Prima dell’adesione leggere attentamente la documentazione di offerta relativa ai Certificate (disponibile sul sito investimenti.bnpparibas.it) e, in particolare, le sezioni dedicate ai fattori di rischio connessi all’investimento, ai relativi costi e al trattamento fiscale. Ove i Certificate siano vendute prima della scadenza, l’investitore potrà incorrere anche in perdite in conto capitale. Nel caso in cui i Certificate siano acquistate o vendute nel corso della loro durata, il rendimento potrà variare.

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
ActivTrades Licenza Consob, FCA, CSSF
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
XTB Licenza FCA, CySEC, KNF
Piattaforma professionale
Affidabilità e supporto
apri ora
IG Licenza FCA, BaFin, Consob
Oltre 45 anni di esperienza
Trading su CFD e Turbo24
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Investimenti in tour. Il Roadshow di BNP Paribas per promuovere l’educazione finanziario sui Certificati

Da settembre a novembre BNP Paribas ha organizzato cinque incontri in altrettante città italiane con l’obiettivo formativo di favorire e diffondere la conoscenza finanziaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.