Home / Analisi dei mercati / Dall’eterna sfida tra azioni Growth contro azioni Value, all’IPO di Robinhood

Dall’eterna sfida tra azioni Growth contro azioni Value, all’IPO di Robinhood

Le azioni Growth hanno messo in scena una spettacolare rimonta a giugno proseguita poi a luglio con il calo dei tassi d’interesse. Il loro successo negli ultimi due anni ha spinto il premio di valutazione rispetto alle azioni value ai livelli più alti dal 2000, cosa che crediamo porterà nel tempo a confermare le proprie performance. Infine, uno sguardo al futuro imminente: è vicina l’IPO di Robinhood che senza dubbio sarà di successo, ma ci sono un paio di rischi chiave di cui gli investitori dovrebbero essere consapevoli.

Il primo argomento di oggi è la classica discussione tra value e growth che si è intensificata negli ultimi due anni con il rally aggressivo del Nasdaq 100 e i tassi di interesse significativamente più bassi. Dalla fine del 2016 fino a novembre 2021, i titoli growth sono stati il ​​motore chiave dell’azionario e molte delle dinamiche sottostanti si sono amplificate durante la pandemia. La domanda fondamentale è perché le azioni growth hanno sovraperformato e se possono continuare a farlo.

I titoli growth hanno goduto di un tasso di crescita costantemente più elevato rispetto al prezzo di mercato. In altre parole, il mercato è stato per quasi un decennio incapace di valutare correttamente il potenziale di profitto della digitalizzazione in corso ed è stato troppo lento per adeguare le proprie valutazioni a settori strutturalmente deboli come quelli finanziari, energetici, industriali e dei materiali.

Tassi di interesse più bassi facevano parte dell’equazione in quanto rendono le attività a “lunga durata” (il valore di un’attività derivato da flussi di cassa lontani nel futuro) relativamente più attraenti. La sovraperformance di oltre un decennio per i titoli growth si è alimentata in termini di aspettative e il mercato sta ora valutando i titoli growth globali 2,5 deviazioni standard al di sopra della media su EV/EBITDA rispetto ai titoli value. Questo premio di valutazione è ora il più alto dal 2000 e, a nostro avviso, agirà da freno sui rendimenti dei titoli growth.

Quindi, manteniamo azioni growth nel portafoglio ma cerchiamo un migliore equilibrio tra azioni growth e value.

L’IPO di Robinhood

Robinhood è probabilmente la società di brokeraggio al dettaglio in più rapida crescita che il mondo abbia mai visto. Come mostrano i due grafici sottostanti, la crescita è stata straordinaria anche se non così redditizia come si potrebbe pensare.

Ad oggi Robinhood non ha fornito alcuna informazione su quale borsa si quoterà, o quante azioni offrirà e in quale fascia di prezzo, quindi non si può esprimere alcun giudizio sulla valutazione. Ma probabilmente sarà alle stelle. Il Financial Times ha recentemente riferito che la società sta puntando a una valutazione di 40 miliardi di dollari.

Robinhood ottiene la maggior parte delle sue entrate dal pagamento per il flusso degli ordini, ciò significa che Robinhood vende il suo flusso di esecuzione a market maker come Citadel Securities e ottiene il pagamento per quel flusso. Questa pratica, non consentita in Europa, ha permesso a Robinhood di offrire il trading a zero commissioni negli Stati Uniti, pratica adottata in seguito da altre società di brokeraggio. Il trading a commissione zero di Robinhood ha attirato molti nuovi investitori nel mercato poiché costoro non vedono i costi effettivi del trading, un po’ come noi non vediamo i costi di e-mail, query di ricerca, ecc., che in realtà sono pagati dagli inserzionisti di pubblicità. Il costo zero rappresenta una mancanza di attrito che sembra portare a un eccesso di scambi e la SEC sta attualmente indagando sulla pratica. Ci sono state diverse udienze al Congresso degli Stati Uniti e Robinhood ha diverse indagini in corso, di cui alcune relative ai suoi “progetti di gamification”, che presentano e offrono il trading come un gioco online, cosa che potrebbe condurre a un eccesso di scambi. Robinhood ha recentemente pagato 70 milioni di dollari di penale per inadempienze di vigilanza.

Un’altra osservazione riguarda quanto sia grande il trading di criptovalute per il suo reddito complessivo, ma anche quanta parte delle attività di custodia siano in criptovalute. Questo ci porta ad alcuni dei rischi chiave per gli azionisti di Robinhood. Le azioni altamente speculative, le criptovalute e il pagamento per il flusso degli ordini sono tutti fattori chiave della crescita, ma è probabile che tutte queste aree aumentino i controlli da parte delle autorità di regolamentazione che stanno cercando di incrementare la protezione dei consumatori nel trading. Il vantaggio commerciale di Robinhood consiste nella capacità di continuare a conquistare quote di mercato e di espandere nel tempo i servizi per i propri clienti esistenti che potrebbero un giorno includere soluzioni di gestione patrimoniale in modo automatizzato.

Report curato da Peter Garnry – Head of Equity Strategy per BG Saxo

Altre informazioni su www.bgsaxo.it

Nessuna delle informazioni e analisi qui contenute costituisce un consiglio di investimento o un’offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere qualsiasi valuta, prodotto o strumento finanziario, effettuare investimenti o partecipare a una particolare strategia di trading. L’investitore si assume la responsabilità di valutare, in modo indipendente, la precisione e la completezza delle informazioni e il relativo utilizzo. La presente comunicazione di marketing non è assimilabile ad alcuna forma di produzione o diffusione di ricerca in materia di investimenti e pertanto non è stata preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’indipendenza della ricerca. Eventuali informazioni riportate che si riferiscano a rendimenti, non devono essere interpretate come indicazioni di rendimenti futuri o di garanzia di conservazione del capitale investito ma come indicazioni di rendimenti realizzati in passato. Con strumenti finanziari “più negoziati in piattaforma” si fa riferimento al controvalore nominale negoziato su tutte le piattaforme del Gruppo Saxo.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
NSBroker Licenza MFSA, FCA, Consob
Piattaforma di trading avanzata
Trading su criptovalute
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Roinvesting Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Investire nel mercato azionario. Lezione di base

Investire nel mercato azionario potrebbe non essere facile e creare confusione per chi non conosce l'argomento. Questa la lezione di base per iniziare ad investire su azioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.