Home / Mercati finanziari / Usa e Cina verso un accordo sui dazi. Il Dollaro USD rimane la valuta più forte

Usa e Cina verso un accordo sui dazi. Il Dollaro USD rimane la valuta più forte

Dopo alcuni giorni di silenzio relativamente ai colloqui Usa-Cina sulle tariffe, ieri sera fonti statunitensi hanno affermato che sono in corso trattative serrate a livello di vice Presidenti e le rispettive squadre per cercare di arrivare alla stesura di un testo condiviso su cui apportare finalmente la firma della fase 1 dell’accordo. Le materie considerate all’interno di tale agreement sono la proprietà intellettuale, acquisti di materie prime agricole e il rollback delle tariffe.

Nelle ultime giornate si era letto che i cinesi avevano applicato restrizioni sulla carne di pollo importata dagli States, ma nelle ultime ore tali restrizioni sembra siano state revocate. Ciò conferma che c’era stato un nuovo peggioramento nei rapporti tra i due paesi, come avevamo ipotizzato in uno degli ultimi nostri commenti. Consideriamo il fatto che mentre si svolge la trattativa, vi sono anche tensioni sul fronte geopolitico: gli americani continuano ad appoggiare almeno verbalmente la rivolta di Hong Kong, e per i Cinesi ciò significa una violazione di sovranità.

Sul mercato gli effetti di tutto ciò sono risibili, seppur ieri abbiamo assistito ad un aumento dell’avversione al rischio con movimenti anomali sullo Jpy che contro Dollaro si era mosso decisamente al rialzo, così come il gold arrivato quasi a 1475, per poi tornare tutto nella normalità in seguito alle chiusure delle borse Usa, persistentemente sui massimi. Sulle oceaniche avevamo visto una discesa di un certo rilievo, annacquata poi dal dato neozelandese sul pmi manifatturiero di ottobre, uscito a 52.6 contro un dato precedente di 48.4, l’unico pmi manifatturiero nel mondo dei paesi industrializzati a trovarsi sopra quota 50.0. Ecco la ragione per la quale Orr, Governatore della Rbnz, ha lasciato invariati i tassi. Lo stesso Orr, che non si sbilancia troppo sul futuro ribadendo la necessità di osservare quanto accade a livello di decisioni commerciali, ha riferito che si iniziano a vedere segnali di ripresa dell’economia, e ciò sarebbe in assoluto anticipo, a livello di ciclo economico, rispetto a quanto avviene altrove, dove il rallentamento è ancora in atto. Nel frattempo il vice Governatore della Rba Debelle, ha dichiarato che i tassi bassi hanno avuto effetti sul tasso di cambio e minori oneri sul debito, e che la politica monetaria sta cominciando a produrre effetti e ad avere un certo impatto sull’economia. Tutti segnali che dovrebbero rendere queste divise, preferibili, nel medio termine rispetto alle majors.

Intanto ieri abbiamo assistito a molteplici dichiarazioni da parte dei diversi banchieri della Fed, tra cui anche le parole in risposta all’audizione che si è tenuta in commissione Finanze. La Fed non vede una estensione delle tensioni commerciali che però hanno contribuito a portare in recessione (queste le sue testuali parole), il settore manifatturiero. Powell inoltre non vede un contagio dell’economia Usa che resta brillante in tutti i suoi indicatori e non vi sono segnali di bolla speculativa o esuberanza irrazionale, in risposta ad una domanda di un membro del Comitato economico che ricordava l’esuberanza irrazionale del 2007. Un altro commento che è risultato interessante è quello relativo alla curva di Philips che lega inflazione e disoccupazione: secondo Powell non ha quasi più ragione di essere, il che tende a ridurre l’impatto della politica monetaria sull’economia, andando invece a dare responsabilità, al riguardo, alle politiche fiscali e di bilancio. Altri rappresentanti della Fed hanno dichiarato che bisogna attendere l’impatto dei tagli sull’economia prima di agire nuovamente (Bullard) mentre per Clarida l’inflazione resta bassa perché i salari non esercitano una pressione al rialzo. Williams ha affermato che l’economia Usa si trova in ottima posizione e si deve attendere prima di capire quali saranno le prossime mosse. Kaplan ha parlato infine di crescita appena sopra al 2% nel 2019 anche se non prevede recessione per il 2020. Commenti quindi, improntati ad un certo ottimismo, pur nella consapevolezza che siamo di fronte ad un periodo di rallentamento globale.

Venendo ai cambi non c’è molto da segnalare, con una volatilità ai minimi degli ultimi anni e con le principali coppie di valute nei trading range delle ultime settimane. Per vedere correzioni significative, molto probabilmente, bisognerà attendere l’inizio del 2020. Per quest’anno i giochi sembrano conclusi. Buona giornata e buon trading.

Saverio Berlinzani per ActivTrades.

ActivTrades

Profilo dell’analista

Saverio Berlinzani

Nel 1989 inizia il suo percorso lavorativo nel mercato valutario come spot trader per il Banco Lariano. Dal ’91 per la Banque San Paolo di Parigi come trader su lira e franco francese. Dal ‘92 presso il Banco Lariano di Milano spot trader su tutte le valute SME. Dal ’95 per Swiss Bank Corporation capo cambista – Lugano, Ginevra, Londra.

In questi anni, oltre alla specializzazione sul mercato dello spot come market maker, ha sviluppato conoscenze del mercato dei derivati come trader di posizionamento per l’Istituto (Opzioni vanilla ed esotiche), nonché conoscenza diretta delle valute legate ai paesi emergenti (carry trades).

Dal ’98 è rientrato in Italia come Libero professionista in qualità di Consulente Finanziario e Patrimoniale – Presidente e socio fondatore di una società broker in forex. Dal 2009 ad oggi, trader indipendente nel mercato valutario fondatore del sito www.saveforex.it, community di traders con cui condivide quotidianamente in tempo reale la sua operatività forex attraverso una chat e un webinar live.

Chi è ActivTrades

ActivTrades (www.activtrades.eu/it) è un Broker specializzato nella negoziazione di Forex e CFD. Fondata nel 2001, è oggi una delle società leader del settore.
Il suo obbiettivo è quello di massimizzare le attività di trading dei propri clienti, offrendo ad essi una combinazione unica di elementi quali una vasta gamma di strumenti finanziari, spread competitivi e un eccezionale servizio di assistenza.

Dal suo quartier generale, situato nella City di Londra, ActivTrades offre i suoi servizi a una vasta clientela globale che, negli anni, ha potuto apprezzarne l’innovazione continua, l’eccellente ambiente di trading e un’efficace gestione del rischio.

Il Servizio di assistenza ai clienti di ActivTrades è disponibile 24 ore al giorno, da domenica sera a venerdì sera, in 14 lingue tra cui Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo, Cinese e Arabo.

La società ActivTrades Plc è autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413. Iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al n. 97. ActivTrades Corp è autorizzata e regolata dalla Securities Commission of The Bahamas. ActivTrades Corp è una azienda commerciale internazionale registrata nel Commonwealth delle Bahamas, con numero di registrazione 199667 B.

I vantaggi di fare trading con ActivTrades

Il Broker londinese ActivTrades offre le migliori condizioni di trading confermate dai più prestigiosi riconoscimenti e sostenuta da trader di tutto il mondo

Miglior esecuzione

Trading con precisione a partire da 0,5 pip su EURUSD, senza requote o costi nascosti.

Supporto Clienti Pluripremiato

Assistenza 24/5, via email, chat e telefono in oltre 14 lingue.

Protezione dei fondi

Assicurazione integrativa per proteggerti fino a 1.000.000£

Il trading mobile

Fai trading ovunque tu sia, con la nostra piattaforma web o mobile.

  • No commissioni nè costi nascosti per aprire o chiudere un ordine;
  • Trading a partire da un micro lotto e massimizza la flessibilità del tuo trading con leva;
  • Supporto clienti italiano rapido e disponibile;
  • Le migliori piattaforme di trading;
  • Webinar settimanali e formazione personalizzata con formatori specializzati;
  • Demo gratuita.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 76% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con ActivTrades. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
FXCM Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Sicurezza dei fondi
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
GMO Trading Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
Plus500 Licenza ‎ASiC, CySEC, FCA
Il fornitore più quotato di CFD
Piattaforma WebTrader
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 68 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Agosto, tornerà il Risk Off sui mercati finanziari?

I mercati finanziari vivono una fase di assoluta incertezza per la questione pandemia, ancora in leggera ripresa in Europa e vicino ai massimi negli usa e altri paesi. Questa la situazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.