Home / Mercati finanziari / Powell delude Trump e rafforza il dollaro

Powell delude Trump e rafforza il dollaro

Questo potrebbe essere il titolo del commento a quanto accaduto ieri sera, quando la Fed ha deciso per un taglio di soli 25 basis points. La decisione non è stata unanime perché due Governatori e membri del board hanno votato per il mantenimento dei tassi nella forbice 2.25-2.50%. Era chiaro che non potesse alzare di più e si sapeva, ma quello che qualche analista e commentatore si attendeva era un atteggiamento da parte del Governatore, più accomodante, almeno a parole, sulla forward guidance, ovvero sui prossimi passi per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Il mercato ha reagito comprando dollari in modo deciso e la volatilità è improvvisamente aumentata con tutte le valute in discesa e in rottura dei precedenti minimi che fino a ieri avevano tenuto.

Ma torniamo per un attimo al discorso di Powell per segnalare quello che ha poi dichiarato in conferenza stampa. Il Governatore ha ribadito che il taglio dei tassi attuato non sarà il primo di un ciclo di ribassi, ma non si può neanche dire che sarà l’ultimo. Dipenderà dai prossimi dati macro, che rimangono sotto osservazione. La Fed sta guardando alla debole crescita globale come motivo in più per muoversi sui tassi, anche se la congiuntura Usa resta brillante, e solida. L’inflazione resta stabile, dopo essere scesa in precedenza, ma non riprende a salire, restando quindi lontana dai target prefissati di medio termine. I salari crescono ma non al ritmo voluto, e così anche gli investimenti. Ma ciò non è sufficiente ad alimentare nuovi ribassi e con questo taglio la Fed pensa di poter contrastare tali rallentamenti. La fiducia dei consumatori resta sopra le attese anche se potrà essere minata dalla questione dei dazi e delle tensioni commerciali esistenti. In definitiva, Powell ha dimostrato di accontentarsi di questa riduzione del costo del denaro e per ora la Fed si fermerà e osserverà l’andamento dei dati macro per poter eventualmente riaggiustare di volta in volta la politica monetaria.

La forza del dollaro si è manifestata, come detto, su tutte le coppie valutarie a cominciare dall’EurUsd che ha violato 1.1100-10 area e si portato sui supporti successivi a 1.1050. Così anche il Cable tornato da 1.2150 da 1.2240 e sceso ulteriormente stanotte a 1.2100, non lontano ormai dal supporto psicologico di 1.2000. Anche il UsdYuan ha ripreso quota 6.9150. Sulle oceaniche ben poco da dire. AudUsd scesa a 0.6830, 1% dai livelli pre-decisione così come NzdUsd a 0.6530 35 supporto. UsdJpy si è portato finalmente sopra 109.00 e punta ora a 109.75 85 area. Il Dollar Index ha rotto 97.75 e si è portato a 98.35 40 con le resistenze vicine a 98.60 75 area. Siamo vicini a livelli molto significativi, e crediamo che l’amministrazione Usa non sarà contenta di questo livello del biglietto verde, che neutralizza di fatto il tentativo di Trump di ridurre il deficit commerciale americano attraverso i dazi. Il dollaro, macinando ulteriormente guadagni, non fa altro che rendere sempre meno appetibili i prodotti Usa all’estero, questo pare evidente. Sarà cruciale, a questo punto, osservare il mercato azionario Usa, che ieri non ha reagito benissimo alla decisione. Vedremo se le correlazioni intermarket, che paiono prive ormai di qualunque significato, potranno tornare a muoversi nella corretta direzione rispetto all’andamento delle valute.

Oggi, altra giornata di dati rilevanti, dopo che questa notte il Pmi cinese, il Caixin, è uscito a 49.9 contro attese di 49.6 mentre l’indice australiano all’export è cresciuto del 3.8% contro un consensus del 2.8, con l’indice all’import invece salito solo dello 0.9% contro un consensus di + 1.5%. Significa che la discesa di Aud sta portando i benefici sperati. Attenzione ai dati di oggi con la decisione sui tassi della Boe alle 13.00 e conferenza stampa di Carney alle 13.30. Nel pomeriggio Ism Usa con le diverse componenti sotto la lente.

Buona giornata e buon trading.

Saverio Berlinzani per ActivTrades.

ActivTrades

Profilo dell’analista

Saverio Berlinzani

Nel 1989 inizia il suo percorso lavorativo nel mercato valutario come spot trader per il Banco Lariano. Dal ’91 per la Banque San Paolo di Parigi come trader su lira e franco francese. Dal ‘92 presso il Banco Lariano di Milano spot trader su tutte le valute SME. Dal ’95 per Swiss Bank Corporation capo cambista – Lugano, Ginevra, Londra.

In questi anni, oltre alla specializzazione sul mercato dello spot come market maker, ha sviluppato conoscenze del mercato dei derivati come trader di posizionamento per l’Istituto (Opzioni vanilla ed esotiche), nonché conoscenza diretta delle valute legate ai paesi emergenti (carry trades).

Dal ’98 è rientrato in Italia come Libero professionista in qualità di Consulente Finanziario e Patrimoniale – Presidente e socio fondatore di una società broker in forex. Dal 2009 ad oggi, trader indipendente nel mercato valutario fondatore del sito www.saveforex.it, community di traders con cui condivide quotidianamente in tempo reale la sua operatività forex attraverso una chat e un webinar live.

Chi è ActivTrades

ActivTrades (www.activtrades.eu/it) è un Broker specializzato nella negoziazione di Forex e CFD. Fondata nel 2001, è oggi una delle società leader del settore.
Il suo obbiettivo è quello di massimizzare le attività di trading dei propri clienti, offrendo ad essi una combinazione unica di elementi quali una vasta gamma di strumenti finanziari, spread competitivi e un eccezionale servizio di assistenza.

Dal suo quartier generale, situato nella City di Londra, ActivTrades offre i suoi servizi a una vasta clientela globale che, negli anni, ha potuto apprezzarne l’innovazione continua, l’eccellente ambiente di trading e un’efficace gestione del rischio.

Il Servizio di assistenza ai clienti di ActivTrades è disponibile 24 ore al giorno, da domenica sera a venerdì sera, in 14 lingue tra cui Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo, Cinese e Arabo.

La società ActivTrades Plc è autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413. Iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al n. 97. ActivTrades Corp è autorizzata e regolata dalla Securities Commission of The Bahamas. ActivTrades Corp è una azienda commerciale internazionale registrata nel Commonwealth delle Bahamas, con numero di registrazione 199667 B.

I vantaggi di fare trading con ActivTrades

Il Broker londinese ActivTrades offre le migliori condizioni di trading confermate dai più prestigiosi riconoscimenti e sostenuta da trader di tutto il mondo

Miglior esecuzione

Trading con precisione a partire da 0,5 pip su EURUSD, senza requote o costi nascosti.

Supporto Clienti Pluripremiato

Assistenza 24/5, via email, chat e telefono in oltre 14 lingue.

Protezione dei fondi

Assicurazione integrativa per proteggerti fino a 1.000.000£

Il trading mobile

Fai trading ovunque tu sia, con la nostra piattaforma web o mobile.

  • No commissioni nè costi nascosti per aprire o chiudere un ordine;
  • Trading a partire da un micro lotto e massimizza la flessibilità del tuo trading con leva;
  • Supporto clienti italiano rapido e disponibile;
  • Le migliori piattaforme di trading;
  • Webinar settimanali e formazione personalizzata con formatori specializzati;
  • Demo gratuita.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 76% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con ActivTrades. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
FXCM Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Sicurezza dei fondi
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
GMO Trading Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
Plus500 Licenza ‎ASiC, CySEC, FCA
Il fornitore più quotato di CFD
Piattaforma WebTrader
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 68 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Analisi dei mercati finanziari del 3 Aprile | ActivTrades Markets Commentary

Ultimo incontro settimanale per la rubrica ActivTrades Markets Commentary. Protagonisti di oggi sono il dollaro, il petrolio e il mercato azionario europeo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.