Home / Mercati finanziari / Coronavirus potrebbe avere un impatto sui mercati maggiore di quanto preventivato

Coronavirus potrebbe avere un impatto sui mercati maggiore di quanto preventivato

Dopo la decisione della Rba e le parole di Lowe sullo stato di salute dell’economia australiana, ci ha pensato il Governatore della Rbnz, Orr, a deludere chi sperava che potesse decidere un altro taglio del costo del denaro oppure adottare una forward guidance ancora persistentemente accomodante. La banca centrale neozelandese infatti, ha lasciato invariato il costo del denaro all’1%, e non ha fatto molti accenni alle conseguenze del coronavirus, se non in un passaggio nel quale ha dichiarato che il virus potrebbe avere un impatto maggiore di quanto preventivato, ma le armi a disposizione delle autorità monetarie, per reagire a questa eventualità, sono, a detta di Orr, adeguate. Le aspettative comunque sono per una riduzione del Pil del 50% in questo trimestre, precedentemente previsto a +0.2%, e quindi +0.1%. In ogni caso, il Governatore, ha affermato che molti segnali stanno confermando la crescita della spesa delle famiglie. Sempre relativamente alle prospettive di politica monetaria, ha ricordato che quella non convenzionale (per intenderci i Qe), non è fondamentale per l’economia neozelandese.
NzdUsd ha reagito al rialzo, salendo di circa l’1% da 0.6400 a 0.6475 e consolidando poi in area 0.6450 60. AudUsd, che era salita nei giorni scorsi, è rimasta invariata o è salita di poco, alimentando quindi un nuovo ribasso del cross AudNzd tornato in area 1.0410. C’è una alternanza di movimenti tra questi due tassi di cambio, che sono gli unici che reagiscono allo strapotere del biglietto verde. Occorrerà tempo ma prima o poi invertiranno, specie se i dati sull’inflazione continueranno a salire come nell’ultimo periodo. A quel punto forse, potremmo anche intravedere un futuro di rialzi del costo del denaro.

Le altre coppie di valute, specie l’euro, sono invece decisamente sotto pressione e l’area di 1.0900 è a rischio. Del resto gli ultimi dati sulla produzione industriale nel vecchio continente, sono preoccupanti, -4% in Italia su base annua, -6.8% in Germania e -2.8% in Francia. Vorrà pur dire qualcosa, cari amici, e quel qualcosa è imputabile ad un’area che non fa della crescita il suo mantra, non riuscendo ad arrivare aduna convergenza tra i vari paesi, con una concorrenza che alla fine crea problemi a tutti, perchè se da un lato all’inizio ha causato crisi nei paesi periferici, ora che questi ultimi non acquistano più come in precedenza dalla Germania, primo produttore europeo, anch’essa soffre e non riesce a tenere il passo dei giganti del mondo. E l’Euro comincia a pagarne le conseguenze. Il Cable tiene meglio, anche se per ora resta sotto 1.3000, ma è passibile comunque di subire il contagio della moneta unica, mentre EurGbp scivola lentamente verso 0.8390 00, interessante supporto. UsdCad è sui supporti posizionati a 1.3280 e per il momento non sembra romperlo, mentre il dollar index ha ceduto assai poco dai massimi di 98.62 e naviga intorno a 98.45 con la possibilità di tornare a salire verso i target fissati in area 99.20 e successivamente il fatidico livello di 100.

Relativamente alle notizie sul coronavirus, proseguono i tentativi per creare terapie adeguate, mentre il bollettino di guerra ci dice che i contagiati sono saliti di circa 2 mila unità, con un incremento marginale che sembra in tendenza ribassista finalmente, anche se i deceduti ufficiali sono 1115 e coloro che sono guariti invece quasi 5 mila, in progressivo incremento. I mercati azionari sono ancora sui massimi e ciò è ancora una enorme sorpresa, mentre il Gold resta stabile e in trading range nell’area 1560-1570 e il petrolio flirta continuamente con quota 49.50 al ribasso e 50.80 al rialzo, in attesa di qualche decisione dell’Opec sul taglio della produzione.

Saverio Berlinzani per ActivTrades.

ActivTrades

Profilo dell’analista

Saverio Berlinzani

Nel 1989 inizia il suo percorso lavorativo nel mercato valutario come spot trader per il Banco Lariano. Dal ’91 per la Banque San Paolo di Parigi come trader su lira e franco francese. Dal ‘92 presso il Banco Lariano di Milano spot trader su tutte le valute SME. Dal ’95 per Swiss Bank Corporation capo cambista – Lugano, Ginevra, Londra.

In questi anni, oltre alla specializzazione sul mercato dello spot come market maker, ha sviluppato conoscenze del mercato dei derivati come trader di posizionamento per l’Istituto (Opzioni vanilla ed esotiche), nonché conoscenza diretta delle valute legate ai paesi emergenti (carry trades).

Dal ’98 è rientrato in Italia come Libero professionista in qualità di Consulente Finanziario e Patrimoniale – Presidente e socio fondatore di una società broker in forex. Dal 2009 ad oggi, trader indipendente nel mercato valutario fondatore del sito www.saveforex.it, community di traders con cui condivide quotidianamente in tempo reale la sua operatività forex attraverso una chat e un webinar live.

Chi è ActivTrades

ActivTrades (www.activtrades.eu/it) è un Broker specializzato nella negoziazione di Forex e CFD. Fondata nel 2001, è oggi una delle società leader del settore.
Il suo obbiettivo è quello di massimizzare le attività di trading dei propri clienti, offrendo ad essi una combinazione unica di elementi quali una vasta gamma di strumenti finanziari, spread competitivi e un eccezionale servizio di assistenza.

Dal suo quartier generale, situato nella City di Londra, ActivTrades offre i suoi servizi a una vasta clientela globale che, negli anni, ha potuto apprezzarne l’innovazione continua, l’eccellente ambiente di trading e un’efficace gestione del rischio.

Il Servizio di assistenza ai clienti di ActivTrades è disponibile 24 ore al giorno, da domenica sera a venerdì sera, in 14 lingue tra cui Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo, Cinese e Arabo.

La società ActivTrades Plc è autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413. Iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al n. 97. ActivTrades Corp è autorizzata e regolata dalla Securities Commission of The Bahamas. ActivTrades Corp è una azienda commerciale internazionale registrata nel Commonwealth delle Bahamas, con numero di registrazione 199667 B.

I vantaggi di fare trading con ActivTrades

Il Broker londinese ActivTrades offre le migliori condizioni di trading confermate dai più prestigiosi riconoscimenti e sostenuta da trader di tutto il mondo

Miglior esecuzione

Trading con precisione a partire da 0,5 pip su EURUSD, senza requote o costi nascosti.

Supporto Clienti Pluripremiato

Assistenza 24/5, via email, chat e telefono in oltre 14 lingue.

Protezione dei fondi

Assicurazione integrativa per proteggerti fino a 1.000.000£

Il trading mobile

Fai trading ovunque tu sia, con la nostra piattaforma web o mobile.

  • No commissioni nè costi nascosti per aprire o chiudere un ordine;
  • Trading a partire da un micro lotto e massimizza la flessibilità del tuo trading con leva;
  • Supporto clienti italiano rapido e disponibile;
  • Le migliori piattaforme di trading;
  • Webinar settimanali e formazione personalizzata con formatori specializzati;
  • Demo gratuita.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 69% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con ActivTrades. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Analisi dei mercati finanziari del 21 Febbraio | ActivTrades Markets Commentary

Mattina negativa per le borse europee che estendono così le perdite di ieri. Coronavirus e dati economici deludenti, spingono gli investitori verso i beni rifugio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.