Hai perso soldi in Borsa? Considera di investire in questi ETF

Se i tuoi sforzi per guadagnare in borsa non hanno portato i risultati sperati ed hai perso soldi, è il momento di prendere in considerazione di investire in ETF.

Investire in azioni di borsa non è la strategia migliore per ogni investitore. La scelta delle azioni da acquistare richiede una buona dose di preparazione, esperienza e di ricerca. Potresti anche essere un investitore troppo incline a prendere decisioni emotive quando si tratta di scegliere dove investire i tuoi sudati soldi.

Inoltre, potresti non avere abbastanza tempo o capacità analitiche per navigare nelle complessità necessarie per effettuare scelte di azioni di alto valore. Oltre a ciò, alcuni investitori spesso si trovano a lottare semplicemente con i momenti sfavorevoli e la sfortuna.

Qualunque cosa ti abbia portato a perdere soldi nel mercato azionario, non dovresti lasciare che quell’esperienza ti scoraggi completamente. Mettere i tuoi risparmi al lavoro in borsa è uno dei modi più efficaci per migliorare drasticamente il tuo modo di vivere e andare in pensione con un bel gruzzoletto.

Ma se stai cercando investimenti in grado di fornire una crescita a lungo termine senza tutti i grattacapi della selezione delle azioni su cui investire e con un livello di rischio inferiore, prendi in considerazione di investire in ETF.

Investi in un fondo indicizzato con un solo ETF

Gli ETF che tracciano i principali indici azionari sono tra gli investimenti più popolari e più semplici e ci sono molte buone opzioni di investimento in questa categoria. L’investimento su indici non è la strategia più entusiasmante, ma storicamente ha prodotto ottimi risultati.

Gli ETF su indici generalmente crescono insieme al mercato, quindi continueranno ad apprezzarsi finché l’economia globale andrà avanti.

Fondi di investimento come SPDR S&P 500 ETF Trust (SPY) e Vanguard S&P 500 ETF (VOO) sono probabilmente gli ETF più popolari che seguono l’indice S&P 500, mentre Invesco QQQ Trust (QQQ) replica l’indice del NASDAQ; questi ETF sono ottime soluzioni di investimento facili ed economiche in quanto hanno bassi rapporti di spesa e sono una opzione ideale per tutte le tipologie di investitori, anche per chi non ha alcuna esperienza degli investimento in borsa.

Investire in questi ETF è la soluzione migliore per replicare le performance degli indici di riferimento, ma se vuoi battere il mercato dovrai provare qualcosa di diverso per ottenere rendimenti ancora migliori. L’ETF Invesco S&P 500 Equal Weight (RSP) detiene le stesse azioni degli altri fondi S&P 500, ma la sua strategia di allocazione è diversa. Nella maggior parte dei fondi indicizzati, le posizioni più grandi sono le società più grandi, ad esempio le 10 maggiori partecipazioni nel fondo SPDR S&P 500 costituiscono il 28% del portafoglio totale.

L’ETF Invesco S&P 500 Equal Weight, tuttavia, mira a detenere all’incirca la stessa quantità di ciascun titolo. Riequilibrando trimestralmente su posizioni uguali, bloccando i guadagni delle azioni che sono aumentate. Questa strategia offre anche una maggiore esposizione alle società più piccole, che hanno più spazio per crescere rispetto alle aziende a grande capitalizzazione. Fin dalla sua istituzione, il fondo Invesco S&P 500 Equal Weight ha fornito prestazioni leggermente migliori rispetto agli indici regolari.

Il grafico sotto mette in confronto le performance dei due ETF SPDR S&P 500 Trust (SPY)  e Invesco S&P 500 Equal Weight (RSP)

Un focus sui dividendi

Se dai la priorità al reddito rispetto alla crescita, come fanno molte persone vicine alla pensione o già pensionati, un ETF sui dividendi potrebbe essere un’ottima scelta per te. Ancora una volta, ci sono una serie di ottimi fondi per riempire questa nicchia.

Lo Schwab US Dividend Equity ETF (SCHD) è un fondo popolare ed efficiente che genera forti flussi di cassa con un rischio relativamente basso. Detiene circa 100 titoli, che i suoi gestori selezionano in base alla cronologia dei dividendi e a una manciata di parametri finanziari fondamentali. Quei titoli che passano gli schermi sono ponderati per il mercato, ma l’ETF ha un limite del 4%, il che garantisce che la performance di nessuna singola società influenzi troppo pesantemente i risultati del fondo.

Il risultato è un’allocazione abbastanza equilibrata e stabile e un ETF che ha sovraperformato molti dei suoi pari. Attualmente presenta un rendimento di distribuzione del 2,8% e un rapporto di spesa molto basso, lo 0,06%, che lo rende una scelta convincente nella situazione economica attuale a basso tasso di interesse e alta valutazione.

Investi sulla crescita

La crescita è una priorità per molti investitori, soprattutto per i giovani con una propensione al rischio più alta. Ci sono numerosi ETF pronti per una crescita elevata, questi usano metodi diversi per raggiungere questo obiettivo, ma di solito questi fondi detengono società dirompenti senza caricare troppo pesantemente i titoli tecnologici a mega-capitalizzazione.

L’ETF iShares Exponential Technologies (XT) ne è un esempio; detiene azioni di 200 società di tutto il mondo, nessuna delle quali rappresenta più dell’1,5% del portafoglio totale. L’allocazione è distribuita in una serie di settori che si prevede cresceranno rapidamente e trasformeranno il comportamento dei consumatori e delle imprese. I temi coperti da questa strategia includono analisi dei dati, scienze della vita, robotica, fintech, telecomunicazioni e nanotecnologia.

Il fondo non fa grandi scommesse su società specifiche o regioni geografiche. Al contrario, la sua crescita sarà guidata dall’adozione di tecnologie trasformative e dai ritorni generati da questi leader emergenti.

Il suo rapporto di spesa dello 0,47% è elevato, ma gli investitori alla ricerca di una crescita estrema potrebbero sostenere tale costo in cambio del portafoglio unico del fondo. Gli investitori dovrebbero anche essere pronti a sperimentare una maggiore volatilità.

Investire in ETF

Non vi è alcun dubbio che gli ETF stanno vivendo un vero e proprio boom, scalando la classifica degli strumenti finanziari più appetibili per gli investitori.

Gli ETF sono facili da negoziare come le azioni e allo stesso tempo permettono di beneficiare della diversificazione, come avviene con i fondi comuni (ma con costi drasticamente più bassi). Questa combinazione di attributi ha reso gli ETF uno degli asset finanziari più presenti nei portafogli degli investitori.

Se vuoi comprendere meglio cosa sono gli ETF, come funzionano e come costruire strategie di investimento basate sugli ETF, consulta la nostra Guida sugli ETF.

Come investire in ETF

Investire in ETF è molto facile: devi solo aprire un conto di intermediazione presso un Broker affidabile e trovare un ETF adatto al tuo budget e ai tuoi obiettivi di investimento. Se cerchi un aiuto in questo, ti consiglio di visitare la nostra ricca sezione dedicata agli ETF.

Gli ETF sono strumenti finanziari regolamentati e quotati sulle principali borse mondiali. Per poter investire in ETF in maniera autonoma è necessario quindi passare per il tramite di un Broker autorizzato.

Tra i tanti Broker e banche che permettono di fare trading sugli ETF, abbiamo ristretto la cerchia a quelli con le commissioni più basse, a quelli che offrono il maggior numero di ETF e quelli con le migliori piattaforme di trading. Più nello specifico, tra i vari parametri presi in considerazione abbiamo dato maggiore importanza come commissioni, costi di tenuta del conto e la possibilità di negoziare ETF quotati sia su Borsa Italiana che su borse europee.

Migliori Broker per il trading su ETF

Sono molti i Broker che danno la possibilità di investire su ETF, non tutti sono uguali e per questa la scelta potrebbe non essere facile per chi non ha esperienza in questo settore.

Il portale doveinvestire.com grazie all’esperienza dei nostri trader ed analisti, ha selezionato alcuni dei migliori Broker CFD seguendo alcuni criteri fondamentali come:

Sicurezza: per essere preso in considerazione il Broker deve essere necessariamente regolamentato da un organo internazionale;

Commissioni: il Broker deve avere un piano commissionale vantaggioso per il trader;

Piattaforma di trading: la piattaforma deve essere semplice e intuitiva ma, al tempo stesso, completa degli strumenti necessari;

Assistenza clienti: chiunque può aver bisogno di supporto, soprattutto quando si è in difficoltà e in “gioco” ci sono i propri soldi. Un servizio di assistenza rapido e pronto a rispondere ogni domanda è un requisito necessario per un buon Broker.

Qui di seguito è riportato l’elenco aggiornato dei migliori Broker per fare trading su ETF:

Broker Caratteristiche Inizia
Licenza BaFin, Consob
Accesso ai mercati globali
Commissioni competitive
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
ETF in diversi settori
apri ora
Capixal Licenza CySEC
Piattaforma MT4 e Mobile
Oltre 350 CFD disponibili
apri ora
eToro Licenza CySEC, FCA
Social Trading
Crypto Exchange
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 67 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Capixal Licenza CySEC
Piattaforma MT4 e Mobile
Oltre 350 CFD disponibili
apri ora
eToro Licenza CySEC, FCA
Social Trading
Protezione dei fondi
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 67 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Ebook sul Trading in Italiano. Le Migliori Guide per imparare a Fare trading

Sei alla ricerca di guide per imparare a fare trading? Il portale di Dove Investire ti offre una serie di ebook gratuiti sul trading in lingua italiana in formato PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.