Home / Criptovalute / Il governo degli Stati Uniti mette pressione al Bitcoin

Il governo degli Stati Uniti mette pressione al Bitcoin

Il prezzo del Bitcoin è crollato ancora una volta durante la sessione di negoziazione di ieri, scendendo di oltre il 10% in un solo giorno. Il cambio BTCUSD è sceso fino ai minimi a 29.200 dollari per poi ritornare ai livelli attuali di 31.790 dollari.

Con molta probabilità, il BTC testerà ancora una volta il livello di 30.000 dollari, un’area molto importate al di sotto delle quale spingerà mercato molto più in basso. La discesa sotto questo livello darebbe il via alla rottura di un triangolo discendente che spingerà la prima criptovaluta fino ai 20.000 dollari.

Anche se molte persone sostenono che il prezzi non scenderanno sotto i 30k, un pullback al livello di 20.000 dollari avrebbe più senso. Dopotutto, quella è un’area da cui il BTC è uscito con un rapido rally che lo ha portato fino ai massimi storici dei primi giorni di gennaio. Proprio per questo ha abbastanza senso che la discesa possa realmente raggiungere i 20k, dove ci sono molte persone pronte a tornare nuovamente ad investire su Bitcoin.

Il governo degli Stati Uniti lavora contro Bitcoin

Notizie negativa per il Bitcoin e per l’intero mercato delle criptovalute arrivano dalla presidente della Federal Reserve, Janet Yellen, che sta lavorato contro l’idea delle criptovalute e di voler rallentare parte del suo utilizzo. Detto questo, va notato che l’idea del governo degli Stati Uniti che lavora contro Bitcoin con l’obbiettivo di togliere quasi tutto il denaro istituzionale dal mercato delle crypto. Sebbene questo sia molto difficile e la maggior parte dei possessori di Bitcoin pensa che la criptovaluta non può essere fermata da un governo, queste opposizioni possono sicuramente rendere difficile la strada alle valute digitali. Questo è il vero evento del cigno nero che potrebbe far scoppiare la bolla speculativa riportata dal recente sondaggio tra gli investitori condotto dalla Deutsche Bank.

Livelli tecnici da osservare per il Bitcoin

Tecnicamente se il prezzo del BTC dovesse scendere al di sotto del livello di 30.000 dollari, troverebbe una resistenza alla sua discesa sui livelli di supporto a 24.000 dollari e successivamente 20.000 dollari.

In alternativa, un rimbalzo dal livello 30.000 dollari potrebbe spingere questo mercato a guardare verso il livello 35.000 dollari. Una rottura sopra questo livello di resistenza potrebbe aprire la porta al livello di 40.000 dollari. Una situazione che potrebbe verificarsi solamente se il dollaro USA dovesse continuare ad essere svenduto in modo abbastanza drastico per spingere il mercato Bitcoin a quel livello.

Questo il grafico del Bitcoin

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
Markets.com CySEC, FSCA, FCA e ASIC
Tecnologie all’avanguardia
Strumenti di trading
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
GKFX Licenza MFSA, Consob
Fondi dei clienti protetti
Segnali di trading in piattaforma
apri ora
Roinvesting Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

MicroStrategy punta un altro miliardo di dollari su Bitcoin

MicroStrategy ha trasformato un'autentica montagna di debito a tasso zero nella sua singola allocazione di Bitcoin ancora più grande

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.