Home / Mercati finanziari / La questione Catalogna continua a tenere sotto pressione i mercati finanziari

La questione Catalogna continua a tenere sotto pressione i mercati finanziari

La questione della Catalogna continua a essere momento di incertezza. È attesa per lunedì prossimo una dichiarazione formale di indipendenza della regione anche se non è da escludere che comunque la diplomazia politica (Ue e giustamente allarmata) continuerà a lavorare per ricomporre un dissidio che oggettivamente non è cosa bella né piacevole per la stabilità sia della politica che dei mercati finanziari.

Le borse per ora paiono dimenticarsene: le banche centrali quello che avevano da dire l’hanno detto, i dati macro sono confortanti, e la tendenza rialzista sancita anche dai nuovi massimi storici del Dax non trova ancora spazio per la tanto auspicata correzione.
È perfettamente inutile che io ripeta le solite ragioni sulla volatilità bassa, sulle aspettative di continuazione di una crescita robusta livello mondiale, e sulla sostanziale mancanza di alternative al mercato azionario nel momento in cui la rischiosità dei Bond è superiore a quella delle borse se analizzata nel rapporto rendimento /rischio.
Di base, qualche rimbalzo sul obbligazionario è possibile. Resta però la razionalità dei numeri.

Si consideri che un investimento decennale su titoli di Stato vorrebbe i seguenti rendimenti lordi:

2,33% Usa
1,38% Inghilterra
0,46% Germania
2,20% Italia

mentre le borse, invece, dal 29 settembre hanno incassato:

17,3% sul Dax
17,1% su Eurostoxx
28,5% su FtseMib40
14% su SP500
18,6 % su Nasdaq e Dow Jones
17% su Ftse100Uk (qui mi ha aiutato il cambio della sterlina)

Per rompere questo ciclo perverso servono due cose:
– Da un lato deve arrivare una (o più di una) notizia geopolitica che crei incertezza e panico per tutti coloro che continuano a comprare sui massimi. Ovviamente mi auguro che questo non avvenga.
– Dall’altro lato abbiamo bisogno che le banche centrali passino dalle chiacchiere ai fatti e certifichino che l’immissione di liquidità sul sistema è terminata per i motivi già noti (c’è crescita e quindi le economie devono andare da sole).
Questo secondo aspetto è di dialettica politica ed economica e non ha quindi tempi brevi. Pertanto dobbiamo distinguere fra operatività di breve e investimenti di medio/lungo termine.La maggioranza dei lettori di questa rubrica appartiene al popolo dei traders, che attualmente patiscono la compressione di volatilità che rende vischiosa e lenta la navigazione.

I mercati sono fatti anche di questo e dobbiamo accettarlo di buon grado, strumenti come uno stop loss adeguati al contesto (ahimè, probabilmente più stretti) e size proporzionate al conto posso aiutare. Potrebbe essere una strategia adeguata, in caso contrario, per la stagnazione dei range, qualora le escursioni di prezzo si risvegliassero chi si trovasse in posizione opposta ad un ipotetico nuovo trend si potrebbe fare molto male.

La seduta odierna presenta pochi dati macro e pertanto aggiorno i valori di equilibrio/resistenza/supporto per i principali strumenti da me analizzati.

DAX: 12.885 equilibrio-12.970/12.980 resistenza-top 13.031. Supporto 12.847 che coincide anche con area di bottom nel caso la volatilità non si modificasse sostanzialmente.

Eurostoxx: 3582 equilibrio-3590/3595 resistenza-top 3608. Supporto attualmente toccato in questa prima ora di contrattazione 3577, bottom 3558.

FtseMib40: equilibrio 22.550 (quindi attenzione perché ieri abbiamo chiuso a 22.400 e quindi questo è un valore di resistenza piuttosto importante), altra resistenza 22.530 e top a 22.580. Attenzione pertanto ai supporti, che individuo a 22.350-22.300-22.235, con eventuale bottom per incremento volatilità a 22.150.

Buon trading a tutti

Giovanni Lapidari per ActivTrades

I vantaggi di fare trading con ActivTrades

  • Fai trading con ActivTrades, no commissioni nè costi nascosti per aprire o chiudere un ordine;
  • Stabilisci il tuo rischio, negozia a partire da un micro lotto e massimizza la flessibilità del tuo trading con la leva fino a 1:400;
  • Puoi fare trading 24 ore al giorno, ActivTrades ti fornisce assistenza dalle 11 p.m. della domenica fino alle 11 p.m. del venerdì;
  • Metti in pratica le tue capacità con le migliori piattaforma di trading;
  • Webinar settimanali e formazione personalizzata con formatori specializzati;
  • Prova la demo gratuita oggi stesso – REGISTRATI QUI

I prodotti finanziari negoziati in marginazione presentano un elevato rischio per il tuo capitale.
ActivTrades PLC è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413.
ActivTrades Plc. Via Borgonuovo 14/16 20121 Milano – iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al numero 97.
I livelli di prezzo utilizzati in questa analisi, si riferiscono ai contratti CFD presenti nell’offerta di Activtrades.
Qualsiasi previsione ivi fornita non è un indicatore affidabile di risultati futuri. I pensieri e le opinioni espresse sono esclusivamente quelle dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni di ActivTrades Plc. Questa analisi è solo a scopo informativo e non deve essere considerata una consulenza finanziaria. La decisione di agire in base alle idee ed ai suggerimenti presentati è a sola discrezione del lettore.
Broker Caratteristiche Inizia
activtrades Licenza CONSOB, FCA
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
24Option Licenza CONSOB, CySEC
Supporto clienti
Formazione professionale
apri ora
GMO Trading Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 68 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Possibile correzione sui mercati? I tre asset da tenere d’occhio

Le derisioni di Trump di imporre tariffe commerciali a Brasile e Argentina e la "calma" di firmare un accordo commerciale con la Cina, peggiora l'umore dei mercati. Cosa aspettarci?

Regolamento dei commenti di Dove Investire

Puoi commentare anche come ospite secondo le finalità della Privacy Policy e della normativa privacy Disqus.

Leggi il nostro REGOLAMENTO dei commenti prima di commentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.