Home / Mercati finanziari / I dubbi sull’accordo commerciale tra Cina e USA pesa sui mercati valutari

I dubbi sull’accordo commerciale tra Cina e USA pesa sui mercati valutari

Potrebbe sembrare una barzelletta, anche se di comico in questa storia c’è veramente poco, ma l’incontro tra Cina e Stati Uniti per la firma della fase 1 dell’accordo commerciale tanto conclamato da entrambe le parti, potrebbe essere ancora rinviata, o addirittura, secondo qualche commentatore più pessimista di altri, anche abbandonata. Non crediamo a questa ipotesi estrema, che pare una boutade, visto che i colloqui continuano ed entrambe le parte hanno ribadito la chiara e decisa volontà di arrivare alla conclusione, ma certamente è un qualcosa di estremamente complesso. Ora non si parla più dell’Iowa come sede per la firma, ma si ipotizza un qualche luogo in Europa, Svizzera, il luogo della neutralità per eccellenza in ogni circostanza, o Svezia. Qualcun altro parla del vertice nato di inizio dicembre a Londra, come sede ideale, ma non ci sono conferme. In ogni caso la firma che sembrava essere imminente, slitta al mese di Dicembre.

E ciò ovviamente comporta quindi una price action che nuovamente va a colpire le valute concorrenti del dollaro che torna a rappresentare il porto sicuro in condizione di risk off generalizzato. Le prime a scendere sono state le oceaniche, Aud e Nzd che dai livelli di ieri hanno ceduto un altro 0.40% circa, nonostante i dati Aud sulla bilancia commerciale abbiano segnalato un incremento interessante e significativo, a 7.2 miliardi di dollari contro una aspettativa di 5 miliardi, segno che la debolezza di aussie ha generato effetti positivi al commercio, con l’export aumentato del 3% nel solo mese di settembre. Ma è chiaro che in questo momento la price action pesa in ragione delle ultime notizie sulle tariffe. Oltre a quelle segnaliamo la ripartenza del UsdCad, tornato sopra 1.3100 mentre il dollar index prova a violare la resistenza di 97.50-60 che pare a rischio. EurUsd potrebbe violare l’area di 1.1050 e quindi puntare nuovamente a 1.1000 così come anche il cable sembra voler puntare all’area di 1.2800. Anche il UsdJpy da 109.30 ha perso 60 pips circa scendendo sui primi supporti chiave posti a 108.50 55, che se violati, aprirebbero ad un ribasso più consistente con target posti a 108.00. EurJpy che segue a ruota con una discesa che ha dei target a 110.90-80 supporto chiave.

Insomma è un mercato quello attuale che va a strappi, e ciclicamente osserviamo proprio movimenti di una certo periodo tutti in una direzione e poi quando gira il vento sul fronte news, si ritorna dove si era partiti con prevalenza di forza di dollaro, ovviamente, anche e soprattutto perché si incassa lo swap.

Sul fronte macro ieri i dati sulla produttività Usa sono usciti peggiori del previsto e alcuni commenti di rappresentanti della Fed paiono premonitori di un rallentamento che comunque è presente, ma che ancora non si esplicita se on in investimenti e produttività mentre le componenti della fiducia paiono miste (quelle del settore manifatturiero in calo, quelle dei servizi ancora positive), e infine quelle sul mercato del lavoro ancora estremamente brillanti. I salari infatti sono ancora in crescita, mentre la produttività cala, il che significa che forse tale crescita dei salari nel medio termine, non sarà sostenibile. Lo vedremo.

Oggi è giorno della decisione dei tassi Bank of England, che dovrebbe restare invariata, ovvero tassi a +0.75% e asset purchase a 435 miliardi di sterline di Qe in sostanza. Ma attenzione anche all’inflation report della Boe, sempre alla stessa ora che potrebbe spostare gli equilibri della sterlina. Dal pianeta Forex è tutto, buona giornata e buon trading.

Saverio Berlinzani per ActivTrades.

ActivTrades

Profilo dell’analista

Saverio Berlinzani

Nel 1989 inizia il suo percorso lavorativo nel mercato valutario come spot trader per il Banco Lariano. Dal ’91 per la Banque San Paolo di Parigi come trader su lira e franco francese. Dal ‘92 presso il Banco Lariano di Milano spot trader su tutte le valute SME. Dal ’95 per Swiss Bank Corporation capo cambista – Lugano, Ginevra, Londra.

In questi anni, oltre alla specializzazione sul mercato dello spot come market maker, ha sviluppato conoscenze del mercato dei derivati come trader di posizionamento per l’Istituto (Opzioni vanilla ed esotiche), nonché conoscenza diretta delle valute legate ai paesi emergenti (carry trades).

Dal ’98 è rientrato in Italia come Libero professionista in qualità di Consulente Finanziario e Patrimoniale – Presidente e socio fondatore di una società broker in forex. Dal 2009 ad oggi, trader indipendente nel mercato valutario fondatore del sito www.saveforex.it, community di traders con cui condivide quotidianamente in tempo reale la sua operatività forex attraverso una chat e un webinar live.

Chi è ActivTrades

ActivTrades (www.activtrades.com/it) è un Broker specializzato nella negoziazione di Forex e CFD. Fondata nel 2001, è oggi una delle società leader del settore.
Il suo obbiettivo è quello di massimizzare le attività di trading dei propri clienti, offrendo ad essi una combinazione unica di elementi quali una vasta gamma di strumenti finanziari, spread competitivi e un eccezionale servizio di assistenza.

Dal suo quartier generale, situato nella City di Londra, ActivTrades offre i suoi servizi a una vasta clientela globale che, negli anni, ha potuto apprezzarne l’innovazione continua, l’eccellente ambiente di trading e un’efficace gestione del rischio.

Il Servizio di assistenza ai clienti di ActivTrades è disponibile 24 ore al giorno, da domenica sera a venerdì sera, in 14 lingue tra cui Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo, Cinese e Arabo.

La società ActivTrades Plc è autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413. Iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al n. 97. ActivTrades Corp è autorizzata e regolata dalla Securities Commission of The Bahamas. ActivTrades Corp è una azienda commerciale internazionale registrata nel Commonwealth delle Bahamas, con numero di registrazione 199667 B.

I vantaggi di fare trading con ActivTrades

Il Broker londinese ActivTrades offre le migliori condizioni di trading confermate dai più prestigiosi riconoscimenti e sostenuta da trader di tutto il mondo

Miglior esecuzione

Trading con precisione a partire da 0,5 pip su EURUSD, senza requote o costi nascosti.

Supporto Clienti Pluripremiato

Assistenza 24/5, via email, chat e telefono in oltre 14 lingue.

Protezione dei fondi

Assicurazione integrativa per proteggerti fino a 1.000.000£

Il trading mobile

Fai trading ovunque tu sia, con la nostra piattaforma web o mobile.

  • No commissioni nè costi nascosti per aprire o chiudere un ordine;
  • Trading a partire da un micro lotto e massimizza la flessibilità del tuo trading con leva;
  • Supporto clienti italiano rapido e disponibile;
  • Le migliori piattaforme di trading;
  • Webinar settimanali e formazione personalizzata con formatori specializzati;
  • Demo gratuita.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 71% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con ActivTrades. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Migliori Broker Forex e CFD

Broker Caratteristiche Inizia
Itrader Licenza CONSOB, CySEC
Conto clienti protetto
Broker ECN
apri ora
24Option Licenza CONSOB, CySEC
Supporto clienti
Formazione professionale
apri ora
activtrades Licenza CONSOB, FCA
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
GMO Trading Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 68 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Analisi dei mercati finanziari del 26 Novembre | ActivTrades Markets Commentary

L'attitudine al rischio osservata dall'inizio di ottobre rimane solida nei mercati finanziari. Le borse si si rafforzano grazie all'ottimismo di avvicinamento dell'accordo commerciale tra Cina e Usa

Regolamento dei commenti di Dove Investire

Puoi commentare anche come ospite secondo le finalità della Privacy Policy e della normativa privacy Disqus.

Leggi il nostro REGOLAMENTO dei commenti prima di commentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.