Home / Mercati finanziari / Il difficile accordo sulla Brexit si riflette sulla sterlina

Il difficile accordo sulla Brexit si riflette sulla sterlina

Ancora una volta siamo qui a commentare una giornata priva di grandi significati, nella quale solo i rumors sulla Brexit hanno mosso la sterlina nel solito yo-yo up and down in assenza di trend e nella quale il resto delle coppie valutarie ha di fatto seguito l’andamento della valuta britannica, ma con minore volatilità.

È chiaro che bisogna sapersi destreggiare anche in sedute come quella di ieri, e l’unico modo era quello di costruire piccole posizioni contrarie al movimento di brevissimo termine per beneficiare del probabile reversal durante la notte, quando tali rumors si fossero, in buona sostanza, esauriti. E così è avvenuto già in serata ieri quando la sterlina si è mossa improvvisamente al rialzo sui rumors legati al tentativo estremo di Theresa May per chiedere l’estensione dell’articolo 50 relativo ai tempi di uscita dalla Ue.
L’ultimo tentativo è quello di chiedere l’appoggio dei laburisti per una soluzione che sia un minimo condivisa, tra le varie opzioni sul tavolo. Se pensiamo che l’opzione Unione Doganale è stata bocciata per pochissimi voti (4), c’è comunque lo spazio per trovare un accordo, anche perché l’Unione Europea ha capito e sa che l’unica soluzione è quella di trovare e ratificare un accordo per evitare che anche nella Ue, vi siano ricadute significative sull’export.

La sterlina, nonostante tutto questo pessimismo, per ora ha egregiamente tenuto l’area di supporto, in area 1.3000 e anzi si è ripresa, lasciando sorpresi anche i più ottimisti. La sensazione è che vi sia una enormità di posizioni aperte a mercato in previsione di una Hard Brexit, che potrebbero pagare dazio, se all’ultimo momento, un accordo venisse ratificato.

Sulle oceaniche intanto, si assiste ad una tenuta del dollaro australiano, che beneficia anche dei dati macro che evidenziano una tenuta della congiuntura e nel breve anche un leggero recupero. Nella notte i dati sulle vendite al dettaglio hanno fatto registrare un incremento dello 0.8% nel mese di febbraio, mentre la bilancia commerciale, nello stesso periodo, ha fatto registrare un surplus di 4.8 miliardi di dollari contro i 3.7 miliardi del consensus, un incremento di notevole portata. È poi stata pubblicata la relazione programmatica e di crescita per i prossimi due anni e nel 2019/2020 è previsto un surplus del budget di 7.1 miliardi di dollari contro i 4.1 miliardi programmati lo scorso dicembre. Ma anche il Pil è previsto crescere del 2.75% nell’anno in corso e della stessa percentuale l’anno prossimo, con l’inflazione che dovrebbe rimanere sopra il 2.25% quest’anno e l’anno successivo. Il tasso di disoccupazione è previsto anch’esso stabile al 5% per entrambi gli anni. Infine, nella legge di bilancio sono previsti tagli alle imposte per circa 158 miliardi di dollari. Insomma, previsioni che a nostro avviso, dovrebbero allontanare il taglio dei tassi che qualche grande banca di investimento, avrebbe previsto per l’autunno di questo 2019. Il dollaro australiano ha tenuto egregiamente i supporti posizionati in area 0.7050 ed ha ripreso quota 0.7100 con AudNzd che va al test dell’area chiave di resistenza posta a 1.0500.

Su Nzd il sentiment sembra leggermene più pessimista, alla luce dei dati macro meno buoni delle attese, ma ad oggi le previsioni di taglio dei tassi che qualcuno ha richiamato per i mesi di maggio e settembre, non sembrano ancora trovare alcuna conferma.

Il Dollar Index intanto, che sembrava poter attaccare le resistenze chiave poste a 97.15 20, si è girato improvvisamente e sembra indirizzato al test dei supporti chiave, posizionati in area 96.30 e 96.00, primi livelli rilevanti. Per quanto riguarda l’EurUsd, la pressione resta costante e non sembra avere la forza di correggere al rialzo più di tanto, in assenza di altre news che ne possano modificare l’assetto attuale, ma certo è che siamo in presenza di un eccesso di ipervenduto che appare comunque rilevante e che farebbe presupporre qualche rimbalzo più significativo di quelli a cui abbiamo assistito fino ad ora. Pertanto, viviamoci questa sessione di trading con la consapevolezza che siamo ancora nei trading range dell’ultimo periodo cercando i livelli chiave per entrare a mercato.

Da un punto di vista macro questa settimana risulta assai interessante per la presenza di molteplici dati che potrebbero creare volatilità da oggi in avanti, con l’uscita dell’Adp sul mercato del lavoro privato negli USA con attese di crescita di 180mila unità a cui seguirà l’Ism del settore manifatturiero e dei servizi. Ricordiamoci poi che questa è la settimana dei payrolls.

Saverio Berlinzani per ActivTrades.

ActivTrades

Profilo dell’analista

Saverio Berlinzani

Nel 1989 inizia il suo percorso lavorativo nel mercato valutario come spot trader per il Banco Lariano. Dal ’91 per la Banque San Paolo di Parigi come trader su lira e franco francese. Dal ‘92 presso il Banco Lariano di Milano spot trader su tutte le valute SME. Dal ’95 per Swiss Bank Corporation capo cambista – Lugano, Ginevra, Londra.

In questi anni, oltre alla specializzazione sul mercato dello spot come market maker, ha sviluppato conoscenze del mercato dei derivati come trader di posizionamento per l’Istituto (Opzioni vanilla ed esotiche), nonché conoscenza diretta delle valute legate ai paesi emergenti (carry trades).

Dal ’98 è rientrato in Italia come Libero professionista in qualità di Consulente Finanziario e Patrimoniale – Presidente e socio fondatore di una società broker in forex. Dal 2009 ad oggi, trader indipendente nel mercato valutario fondatore del sito www.saveforex.it, community di traders con cui condivide quotidianamente in tempo reale la sua operatività forex attraverso una chat e un webinar live.

Chi è ActivTrades

ActivTrades (www.activtrades.eu/it) è un Broker specializzato nella negoziazione di Forex e CFD. Fondata nel 2001, è oggi una delle società leader del settore.
Il suo obbiettivo è quello di massimizzare le attività di trading dei propri clienti, offrendo ad essi una combinazione unica di elementi quali una vasta gamma di strumenti finanziari, spread competitivi e un eccezionale servizio di assistenza.

Dal suo quartier generale, situato nella City di Londra, ActivTrades offre i suoi servizi a una vasta clientela globale che, negli anni, ha potuto apprezzarne l’innovazione continua, l’eccellente ambiente di trading e un’efficace gestione del rischio.

Il Servizio di assistenza ai clienti di ActivTrades è disponibile 24 ore al giorno, da domenica sera a venerdì sera, in 14 lingue tra cui Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo, Cinese e Arabo.

ActivTrades Plc è autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413. Iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al n. 97.
ActivTrades Corp è autorizzata e regolata dalla Securities Commission of The Bahamas. ActivTrades Corp è una azienda commerciale internazionale registrata nel Commonwealth delle Bahamas, con numero di registrazione 199667 B.

I vantaggi di fare trading con ActivTrades

ActivTrades offre le migliori condizioni di trading confermate dai più prestigiosi riconoscimenti e sostenuta da trader di tutto il mondo

Miglior esecuzione

Fai trading con precisione a partire da 0,5 pip su EURUSD, senza requote o costi nascosti.

Supporto Clienti Pluripremiato

Assistenza 24/5, via email, chat e telefono in oltre 14 lingue.

Protezione dei fondi

Assicurazione integrativa per proteggerti fino a 1.000.000£

Il trading mobile

Fai trading ovunque tu sia, con la nostra piattaforma web o mobile.

  • Trading senza commissioni nè costi nascosti per aprire o chiudere un ordine;
  • Trading a partire da un micro lotto e massimizza la flessibilità del tuo trading con leva;
  • Supporto clienti italiano rapido e disponibile;
  • Le migliori piattaforme di trading;
  • Webinar settimanali e formazione personalizzata con formatori specializzati;
  • Demo gratuita.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 76% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con ActivTrades. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
Markets.com Licenza CySEC, FSCA
Strumenti di trading avanzati
Strategie personalizzate
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
FXCM Licenza FCA, Consob
Zero commissioni
Strumenti di trading esclusivi
apri ora
GMO Trading Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 68 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

La BOE potrebbe aggravare la Fed e innescare una maggiore caduta della Sterlina

La coppia GBP/USD è in calo dopo il rifiuto della Fed di aggiungere nuovi stimoli. Ora la BOE potrebbe aggiungere preoccupazioni e invertire il rally legato alla Brexit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.