Home / Finanza Personale / Servizi bancari / L’investimento sicuro con i Buoni Fruttiferi Postali

L’investimento sicuro con i Buoni Fruttiferi Postali

buoni-fruttiferi-postali

I buoni fruttiferi postali sono dei titoli emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti dello Stato, gestiti dall’Ente Poste Italiane che garantisce la restituzione del capitale investito e degli interessi maturati.

Sicuramente una scelta, di forma di risparmio da parte del cittadino, garantendo una piccola crescita della rendita grazie agli interessi maturandi in base alla diversa tipologia di Buoni Fruttiferi:

Elenchiamo di seguito i pacchetti disponibili gestiti da Poste Italiane:

  • Buoni fruttiferi “BFP Diciottomesi”: durata massima 18 mesi e garantiscono un rendimento fisso che cresce nel tempo
  • Buoni fruttiferi “Indicizzati all’Inflazione Italiana”: durata massima 10 anni, garantiscono un rendimento fisso più un rendimento indicizzato all’inflazione del mercato italiano a partire da un certo anno in poi
  • Buoni fruttiferi “BFP Premia”: durata massima 7 anni, garantiscono un rendimento fisso più ebventuali premi annuali, legati all’andamento dell’indice euro Stoxx 50 (rapportate all’analisi economica delle 50 principali aziende azionarie europee)
  • Buoni Fruttiferi “Dedicati ai Minori” : durata variabile in base all’età del minore al momento della sottoscrizione, garantisce un rendimento fisso sensibilmente più elevato del rendimento di un buono ordinario
  • Buoni Fruttiferi “Ordinari”: durata massima 20 anni, garantiscono un rendimento fisso che cresce nel tempo
  • Buoni Fruttiferi “Indicizzati alla Scadenza”: durata massima 5 anni, garantiscono un rendimento fisso più un premio aggiuntivo indicizzato che vine calcolato alla scadenza in base all’andamento dell’indice Euro Stoxx 50.

Degli strumenti questi, che tutelano il risparmio poichè garantiscono il capitale investito, ma che permettono di guadagnare delle somme normali in base al prodotto scelto, tenendo conto delle proprie esigenze.

buoni fruttiferi postali

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
Plus500 Licenza ‎ASiC, CySEC, FCA
Il fornitore più quotato di CFD
Piattaforma WebTrader
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Markets.com CySEC, FSCA, FCA e ASIC
Tecnologie all’avanguardia
Strumenti di trading
apri ora
Roinvesting Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
GKFX Licenza MFSA, Consob
Fondi dei clienti protetti
Segnali di trading in piattaforma
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Dove investire oggi; i migliori investimenti sicuri e redditizi

E' possibile investire sicuri e allo stesso tempo avere alti interessi? Chi non sogna di trovare un investimento sicuro che possa garantire un buon ritorno economico?

Un commento

  1. Qualche giorno fa il Sole ha pubblicato un articolo relativo ai buoni postali. Mi ha sorpreso quanti miliardi raccolgano, anche quelli a 20 anni, nonostante abbiano un rendimento inferiore alla maggior parte dei conti deposito.

    A parte quelli legati all’inflazione che possono far parte del proprio portafoglio, io li sconsiglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.