Home / Dove Investire / Investire Immobili / Mercato immobiliare: cosa è cambiato e come funziona

Mercato immobiliare: cosa è cambiato e come funziona

Come investire su un immobile? Quali sono i parametri che bisogna tenere in considerazione affinché non si venga truffati? Ecco qualche utile regola al riguardo.

Comprare una casa è ancora oggi, nonostante la crisi economica, un investimento sicuro?

Questa è la domanda che molte persone si pongono vista l’incertezza economica che ancora permane nel nostro Bel Paese.

Ma facciamo un po’ di chiarezza al riguardo:

A partire dal 2016, pare che il mercato immobiliare sia stato più che positivo. Questo è quanto emerge da una ricerca condotta da alcuni ricercatori italiani. Dal +2% di Verona al + 21% in più di Napoli, il mercato immobiliare ha ripreso, seppur in maniera molto lenta ad avere un segno sui contratti registrati.

Erroneamente a quanto si pensa, i prezzi della case non sono tornati ad aumentare, ma il costo è stato abbassato. E allora, alla domanda, conviene comprare al giorno d’oggi una casa, la risposta è certamente positiva. Se c’è un periodo buono per investire su una casa, è proprio questo, ma non solo per chi vuole comprare casa e viverci per il resto della propria vita, ma anche per chi è intenzionato ad acquistare l’immobile per poi rivenderlo nuovamente, guadagnandoci, perché no, qualche migliaio di euro.

Negli ultimi 7-8 anni a questa parte, il mercato immobiliare ha subito un calo davvero spaventoso, anche se in quest’ultimo periodo, una piccola ripresa sembra possa far sperare in un suo riavvio alla normalità.

Ecco alcune dritte per investire nelle case e nel mercato immobiliare e guadagnarci

Il valore della case in questi anni si è notevolmente abbassato perché gli investitori non hanno liquidità per affrontare un investimento in questi tempi di crisi. Ma se l’intenzione è quella di acquistare casa è fondamentale sapere che gli investimenti immobiliari si fanno a debito. Così facendo si partirà garantiti visto e considerato che i soldi non sono i nostri. Ovviamente in questo caso si parla di investitori di professione e non certo di persone che hanno da parte pochi risparmi.

Un altro piccolo consiglio per guadagnarci è quello di acquistare casa, metterla in affitto e campare di rendita. Questo è stato il sogno di moltissime persone che sono riuscite a metterlo in pratica, mentre altre no. Ora, con un affitto di un appartamento non si diventa di certo ricchi, ma di sicuro si potrà sollevare il proprio bilancio familiare.

Terza regola è: mai innamorarsi della casa, ma dell’affare. E’ normale che un investitore non professionista scelga la casa perché è bella, accogliente e quant’altro, ma l’obiettivo su cui focalizzarsi è acquistare una casa per poi rivenderla, quindi quello di guadagnare nel futuro, ma risparmiare al momento dell’acquisto.

Un’ultima regola, ma non perché meno importante dalle altre, non bisogna acquistare da privati, bensì da un’agenzia immobiliare. Immobiliare Bergamo Percassi può rivelarsi la soluzione perfetta per perseguire l’obiettivo sperato.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L’amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza.
Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti sui indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore.
Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Meglio Investire in Borsa o nel Mercato Immobiliare?

I consigli espressi sono riferiti agli investimenti finanziari ma quello che molte persone preferiscono rimane l’investimento immobiliare. Questa scelta non deve essere vista secondaria ma ha caratteristiche completamente diverse dall'investimento finanziario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *