24 Luglio, 2024
Richiedi gli ebook "Come Investire in Azioni di Borsa" e "Investire in Intelligenza Artificiale"Richiedi gli ebook "Come Investire in Azioni di Borsa" e "Investire in Intelligenza Artificiale"
Altro
    Come InvestireCome Bilanciare il portafoglio di investimento e quando farlo

    Come Bilanciare il portafoglio di investimento e quando farlo

    Come costruire un portafoglio di investimento bilanciato e come assicurarsi che rimanga tale nel tempo? Tutto quello che devi sapere del bilanciamento e il ribilanciamento del portafoglio di investimento.

    Bilanciare il tuo portafoglio significa costruire un portafoglio di investimento che si adatti alla tua tolleranza al rischio individuale e ai tuoi obiettivi di investimento. Ma non basta semplicemente “impostarlo e dimenticarlo“. Devi anche assicurarti che il tuo portafoglio rimanga bilanciato, il che è noto come ribilanciamento.

    Ecco un breve riassunto di ciò che gli investitori dovrebbero sapere sul bilanciamento e il ribilanciamento di un portafoglio di investimento:

    • Bilanciare il tuo portafoglio ti assicura di avere un mix di asset di investimento, di solito azioni, ETF e obbligazioni, appropriato per la tua tolleranza al rischio e i tuoi obiettivi di investimento prefissati.
    • Il ribilanciamento del portafoglio consente di mantenere nel tempo il livello di rischio desiderato.
    • I portafogli si sbilanciano naturalmente poiché i prezzi dei singoli investimenti fluttuano nel tempo.
    • Puoi ribilanciare il tuo portafoglio a intervalli di tempo predeterminati o quando le tue allocazioni hanno deviato di un certo importo dal tuo mix di portafoglio ideale.
    • Il ribilanciamento può essere effettuato vendendo un investimento e acquistandone un altro oppure assegnando fondi aggiuntivi agli asset che compongono il portafoglio.

    Con questo in mente, qual è l’obiettivo di bilanciare e riequilibrare il tuo portafoglio e perché è così importante?

    Come Imparare a fare Trading in 28 Giorni - Richiedi ora l'eBook Gratuito

    Perché bilanciare e riequilibrare un portafoglio è così importante?

    Lo scopo del bilanciamento di un portafoglio è quello di raggiungere le proporzioni desiderate di rischio e potenziale di rendimento nel portafoglio di investimento .

    Quando si progettano e si impegnano fondi per la prima volta in una strategia di investimento, è noto allocare le proprie risorse. Come esempio semplificato, potresti voler avere il 70% del tuo portafoglio investito in azioni e il 30% in obbligazioni. Quando inizialmente finanzi il tuo portafoglio in questo modo, sarebbe quello che consideri un portafoglio bilanciato.

    Il problema è che, nel tempo, queste allocazioni nel tuo portafoglio non rimangono le stesse. Diciamo che il valore del mercato azionario raddoppia in cinque anni mentre il valore del mercato obbligazionario cresce, ma non così tanto. Il valore delle azioni nel tuo portafoglio diventerebbe molto maggiore del valore delle obbligazioni, il che sbilancia notevolmente il tuo portafoglio di investimenti.

    Puoi e dovresti riequilibrare il tuo conto di investimento per mantenere un portafoglio bilanciato nel tempo. Se la tua originaria tolleranza al rischio ti ha spinto a investire il 70% dei tuoi soldi in azioni, il tuo portafoglio ribilanciato dovrebbe essere di nuovo al 70% in azioni.

    Come riequilibrare il tuo portafoglio

    Come funziona il ribilanciamento del portafoglio? In poche parole, ribilanciare significa vendere uno o più asset e utilizzare i proventi per acquistarne altri al fine di ottenere l’asset allocation desiderata. Continuando con l’esempio sopra, venderesti alcuni dei tuoi investimenti azionari e investiresti i soldi in obbligazioni o compreresti più obbligazioni per riallineare la tua asset allocation con la tua tolleranza al rischio.

    Quale di queste opzioni ti sembra più interessante?

    • Vendi investimenti ad alto rendimento e acquista quelli ad alto rendimento.
    • Assegna nuovo denaro in modo strategico. Ad esempio, se un titolo è diventato sovrappeso nel tuo portafoglio, investi i tuoi nuovi soldi in altri titoli che ti piacciono fino a quando il tuo portafoglio non sarà nuovamente bilanciato.

    Potresti preferire la seconda opzione perché il ribilanciamento nel modo “tradizionale” – senza investire denaro aggiuntivo – richiede la vendita dei tuoi asset con le migliori prestazioni. In genere siamo fan della seconda opzione poiché il ribilanciamento apportando nuovi fondi ti consente di lasciare in pace i tuoi vincitori per continuare (si spera) a sovraperformare.

    Come creare un portafoglio bilanciato, Regola del 110

    Sfortunatamente, non esiste un metodo perfetto per determinare la diversificazione ideale in un portafoglio bilanciato.

    Un metodo per determinare la migliore asset allocation per te è chiamato Regola del 110. Sottrai la tua età da 110 per determinare quale percentuale del tuo portafoglio dovrebbe essere assegnata alle azioni, con il resto principalmente in obbligazioni. Ad esempio, se hai 39 anni, significa che circa il 71% del tuo portafoglio dovrebbe essere in azioni, mentre l’altro 29% in obbligazioni.

    Puoi usare questo metodo, ma è anche importante considerare la tua situazione individuale. Se ti consideri una persona tollerante al rischio e le fluttuazioni del mercato a breve termine non ti danno fastidio, il tuo portafoglio bilanciato potrebbe spostarsi leggermente a favore delle azioni.

    D’altra parte, se la volatilità del mercato azionario ti tiene sveglio la notte, puoi peccare per eccesso di cautela destinando più soldi alle obbligazioni o persino conti di risparmio. Un portafoglio equilibrato per me potrebbe non essere – e probabilmente non lo è – equilibrato per te!

    Investire in azioni senza commissioni con XTB

    Quando dovresti riequilibrare il tuo portafoglio?

    Dopo aver determinato l’asset allocation e aver creato un portafoglio bilanciato, la successiva domanda logica è: “Quando dovrei ribilanciare il mio portafoglio?

    Ci sono due modi generali per avvicinarsi al riequilibrio: Puoi ribilanciare il tuo portafoglio a un intervallo di tempo specifico (ad esempio, annuale), oppure puoi ribilanciare solo quando il tuo portafoglio diventa chiaramente sbilanciato. Non esiste un metodo giusto o sbagliato, ma a meno che il valore del tuo portafoglio non sia estremamente volatile, il ribilanciamento una o due volte l’anno dovrebbe essere più che sufficiente.

    Un grande vantaggio del ribilanciamento per gli investitori a lungo termine

    Quando i prezzi delle azioni sul mercato precipitano, l’istinto ci dice di vendere le nostre partecipazioni prima che le condizioni peggiorino. E, quando i prezzi di mercato sembrano solo aumentare e “tutti” stanno facendo soldi, è allora che vogliamo investire i nostri soldi nel mercato. Questa è la natura umana, ma è anche l’esatto opposto di ‘acquistare a basso e vendere a un prezzo elevato’.

    Essere essenzialmente costretti a vendere alto e comprare a basso è uno dei vantaggi più significativi del mantenimento di un portafoglio equilibrato nel tempo. Ad esempio, se il mercato azionario crolla e le azioni perdono il 30% del loro valore, è probabile che l’allocazione obbligazionaria nel tuo portafoglio diventi troppo alta. Ripristinare l’equilibrio nel tuo portafoglio potrebbe comportare la vendita di alcuni dei tuoi investimenti obbligazionari e l’acquisto di azioni mentre sono a buon mercato.

    Stabilire un portafoglio equilibrato e adottare misure per mantenerlo tale può aiutarti a evitare di fare troppo affidamento sulle emozioni quando prendi importanti decisioni di investimento.

    Come Imparare a fare Trading in 28 Giorni - Richiedi ora l'eBook Gratuito

    Resta aggiornato sulle nostre notizie

    Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

    Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

    “Dove Investire” ti aiuta a comprendere come investire nel modo migliore

    Le Nostre analisi sono puntuali e precise e ti permetteranno di districarti nel mondo degli investimenti.

    Ti aiutiamo a capire tendenze, opportunità e novità sempre con un occhio al tuo portafoglio.

    Non abbiamo la bacchetta magica ma cerchiamo di offrirti sempre informazioni dettagliate e reali per poter Investire conoscendo più a fondo il mondo degli Investimenti e le loro regole. “Dove Investire” è il tuo portale di approfondimento sugli Investimenti.

    Disclaimer: L’opinione qui espressa non è un consiglio di investimento, ma viene fornita solo a scopo informativo. Non riflette necessariamente l’opinione di doveinvestire.com. Ogni investimento e ogni trading comporta dei rischi, quindi dovresti sempre eseguire le tue ricerche prima di prendere decisioni. Non consigliamo di investire denaro che non puoi permetterti di perdere. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.
    Doveinvestire
    Doveinvestire
    Amministratore e CEO del portale www.doveinvestire.com, Simone Mordenti è anche analista finanziario, trader con oltre 20 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e azioni, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.
    ARTICOLI CORRELATI

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Zero commissioni di investimento
    Copia automaticamente gli investimenti dei trader di maggior successo
    Segui Doveinvestire su Telegram

    Ultimi articoli

    Da non perdere

    Investimenti a lungo termine: Dove investire per pianificare un futuro sicuro

    Investimenti a lungo termine: Dove investire per pianificare un futuro sicuro

    Pianifica un futuro sicuro attraverso investimenti a lungo termine. Approfondisci le migliori strategie e broker per costruire un portafoglio solido e diversificato
    Migliori Azioni di Semiconduttori: 5 Titoli per Cavalcare il Boom dell'AI

    Migliori Azioni di Semiconduttori: 5 Titoli per Cavalcare il Boom dell’AI

    Sei pronto a capitalizzare sulla crescita dell'intelligenza artificiale? Scopri quali sono le migliori azioni di semiconduttori che possono rivoluzionare il tuo portafoglio
    Investire Oggi: Le 20 Azioni Più Redditizie per il Lungo Termine

    Investire Oggi: Le 20 Azioni Più Redditizie per il Lungo Termine

    Vuoi costruire un portafoglio di investimenti a lungo termine e ottenere rendimenti stabili? Scopri le 20 azioni più redditizie che possono fare la differenza per il tuo futuro finanziario
    Le 10 Migliori Azioni di Intelligenza Artificiale (AI) da Non Vendere Mai

    Le 10 Migliori Azioni di Intelligenza Artificiale (AI) da Non Vendere Mai

    Scopri le migliori azioni di intelligenza artificiale: da Microsoft a Nvidia, ecco dove gli esperti vedono il maggior potenziale di crescita nel settore tecnologico
    Investire in Intelligenza Artificiale: I Top 5 Titoli che Guidano l'S&P 500

    Investire in Intelligenza Artificiale: I Top 5 Titoli che Guidano l’S&P 500

    Scopri i titoli di intelligenza artificiale che stanno cambiando l'S&P 500. Sono queste le azioni tecnologiche legate all'IA con potenziale di crescita esplosivo
    Come Investire in Intelligenza Artificiale

    Come Investire in Intelligenza Artificiale. Le Migliori azioni di IA

    Scopri come investire in intelligenza artificiale, le migliori azioni di IA e perché investire in questo settore in crescita esponenziale

    MIGLIORI BROKER

    XTBIGMigliori Broker