Il Rame è l’elemento che sarà a capo della Green Economy. Ecco Dove Investire

Nulla si muove … La Green Economy è nelle politiche di quasi tutti i paesi. Al di là delle parole e delle dichiarazioni di principio, ci siamo accorti, forse un po’ tardi, che la Green Economy per svilupparsi ha bisogno di una buona parte della old economy.

Così, ad esempio, ci siamo accorti che il gas è un elemento critico essenziale della nuova economia, almeno finché questa non avrà avuto, se mai l’avrà, effettivamente un tasso di sviluppo molto superiore a quello attuale.

Ma c’è un’altra materia prima essenziale e tradizionale, di cui la Green Economy non può fare a meno. Sto parlando del rame, elemento critico in quasi tutti i settori dell’energia pulita.

Il boom del rame è destinato a durare, forse, per decenni. Nella prima metà dello scorso anno la domanda di rame è aumentata grazie alle ripresa delle attività economiche e i prezzi sono saliti ai massimi degli ultimi dieci anni. Le scorte fisiche di rame al London Metals Exchange sono ai minimi da 49 anni: l’aumento degli ordini le ha ridotte dell’89%.

In un report recente di Goldman Sachs, abbiamo visto riferirsi al rame come al “nuovo petrolio“.

Il rame si avvia ad essere il vero vincitore nella transizione verso l’energia pulita. I veicoli elettrici utilizzano, ad esempio, quattro volte la quantità di rame rispetto ai veicoli a combustione. E se sono vere le previsioni, secondo le quali i veicoli elettrici acquisiranno facilmente una quota di mercato del 30% entro il 2040, e probabilmente molto prima, la domanda di rame continuerà ad essere molto sostenuta.

✅ Stai cercando un corso completo su come realizzare profitti con il trading? Questo è l’ebook che fa per te… Questa guida ti aiuterà a comprendere i concetti e le regole fondamentali per avere successo nel trading.
👉 Scarica la guida gratuita!

Anche le turbine eoliche utilizzano molto rame: da 5 a 15 tonnellate per megawatt, a seconda del posizionamento. Abbiamo trovato sulle specifiche tecniche rilasciate da General Electric per la sua nuova turbina offshore da 14 megawatt denominata Haliade-X che la stessa utilizza qualcosa come 200 tonnellate di rame.

Dobbiamo aspettarci una crisi imminente dell’offerta di rame, che potrebbe far aumentare i prezzi nei prossimi tre anni. Alcuni calcoli, giudicati dall’Istituto Svizzero della Borsa sufficientemente affidabili, calcolano un aumento dei prezzi del 60% in tale periodo. Entro il 2040, la domanda raddoppierà da 20 milioni di tonnellate l’anno a 40 milioni di tonnellate.

Mentre l’offerta è sempre più in difficoltà, basta pensare che un certo numero di miniere esistenti cominciano ad essere vicino all’esaurimento, con una diminuzione stimata di produzione di quasi il 23% entro il 2030. Ovviamente, nuove miniere verranno messe in funzione, ma i tempi non sembrano collimare con la domanda crescente.

Proprio riguardo alle nuove miniere, abbiamo trovato una notizia molto interessante: nell’estremo confine occidentale della Mongolia, una azienda quotata al Nyse, la Turquoise Hill Resources (NYSE: TRQ), sta estraendo uno dei più grandi giacimenti di rame del pianeta. Nel mezzo del deserto di Gobi. Si tratta di una gigantesca miniera a cielo aperto, ma gran parte del deposito di rame si trova circa un chilometro e mezzo sotto la superficie. La struttura sotterranea della miniera consiste in 200 chilometri di gallerie. La miniera potrebbe produrre rame, oro, argento e molibdeno per 100 anni. E probabilmente il titolo Turquoise Hill Resources, visto come investimento in un portafoglio di lungo termine, è da osservare, tenuto conto che la discesa dei mercati, a questo momento, permette di acquisire il titolo a sconto.

Report curato dall’Istituto Svizzero della Borsa, il portale della Conoscenza e della Cultura finanziaria. Sito: www.istitutosvizzerodellaborsa.ch

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Disclaimer: L’opinione qui espressa non è un consiglio di investimento, ma viene fornita solo a scopo informativo. Non riflette necessariamente l’opinione di doveinvestire.com. Ogni investimento e ogni trading comporta dei rischi, quindi dovresti sempre eseguire le tue ricerche prima di prendere decisioni. Non consigliamo di investire denaro che non puoi permetterti di perdere. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
ActivTrades Licenza FCA, CSSF
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
XTB Licenza FCA, CySEC, KNF
Piattaforma professionale
Affidabilità e supporto
apri ora
IG Licenza FCA, BaFin, Consob
Oltre 45 anni di esperienza
Trading su CFD e Turbo24
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Il futuro Green spinge al rialzo la domanda di Rame

Mentre il mondo si sposta verso l'energia green, il rame sarà essenziale per questa rivoluzione dell'energia verde, fattore che favorirà la crescita della domanda di rame

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.