Home / Analisi dei mercati / GameStop. Un caso di manipolazione del mercato?

GameStop. Un caso di manipolazione del mercato?

Nessuno può negare il fatto che la recente euforia rialzista, guidata principalmente dai commercianti di azioni al dettaglio statunitensi, nei confronti delle azioni GameStop Corp. (NYSE: GME) ha portato il prezzo a raggiungere livelli incredibili. Il rivenditore di videogiochi ha visto la sua capitalizzazione di mercato salire a 13,5 miliardi di dollari a gennaio, guidata da un aumento del + 3.300%, mentre nulla potrebbe spiegarlo da un punto di vista fondamentale. È quindi comprensibile che si parli di una tendenza inasprita, sintomatica di una manipolazione del mercato.

Detto questo, la comunità di WallStreetBets di Reddit non ha mai avuto l’interesse di essere un gruppo organizzato o un esercito di commercianti disposti a dichiarare guerra ai giganti di Wall Street. All’inizio erano solo investitori al dettaglio, piccoli e grandi, che si limitavano a comunicare sui loro investimenti e prendersi gioco di alcune situazioni di mercato. Con il tempo, la comunità è cresciuta e l’appetito verso lo stesso tipo di azioni (GameStop ma anche AMC, BlackBerry, Palantir, Tesla e molti altri con un significativo interesse a breve da parte dei trader istituzionali) è cresciuto, il che li ha resi abbastanza potenti da muovere il mercato e competere con i ‘grandi’ giocatori. Stanno solo scambiando e comunicando tra loro utilizzando informazioni divulgate pubblicamente e hanno sempre agito individualmente, quindi il caso di una manipolazione del mercato sarà difficile da dimostrare in queste circostanze.

Dovremmo avere un maggiore controllo sui forum finanziari?

Se dici a un amico o collega che ti piace un’azienda e stai per acquistare alcune delle sue azioni, può essere considerato un consiglio finanziario o di investimento? Fintanto che nessun insider, ceda informazioni sensibili ai prezzi che vengono comunicate attraverso quei media e che i membri di quel gruppo possono agire e scegliere da soli dove investire i propri soldi, non c’è motivo per un divieto, regolamento o altra azione legale. Ovviamente, i social network come Reddit dovrebbero controllare su base continuativa l’accuratezza delle informazioni che circolano all’interno di questi gruppi e combattere l’uso di informazioni false e / o non divulgate pubblicamente che potrebbero avere un impatto importante sui prezzi delle azioni dando un vantaggio sleale a un trader o gruppo di trader. Gli scambi dovrebbero occuparsi dell’aspetto tecnico, ponendo limitazioni quando necessario per mitigare problemi di mercato insoliti come il flash crash, l’accelerazione del mercato esacerbata e altri tipi di problemi di liquidità.

Alcuni potrebbero chiedersi se le regole di sospensione messe in atto in casi come questi dagli scambi siano adeguate ed eque.

Queste limitazioni degli scambi sono accettabili e comuni a qualsiasi trader attivo quando si verifica un brusco movimento di mercato. Come detto in precedenza, lo scambio è qui per garantire che acquirenti e venditori possano negoziare tra loro in condizioni normali, con dati rilevanti ed esecuzione di mercato. L’idea alla base di tali restrizioni dagli scambi non è impedire l’accesso a un mercato specifico ad alcuni investitori specifici, ma proteggere l’interesse generale e migliorare l’integrità dei mercati finanziari. Nella maggior parte dei casi, queste restrizioni sono poste in essere molto temporaneamente e aiutano a portare maggiore stabilità ai prezzi quando i mercati scendono in modo insolito, cosa che può accadere di frequente oggigiorno dove le società di trading ad alta frequenza e altri algo-trader sono i re.

E i limiti imposti dalle piattaforme dei broker?

Questo è facilmente il punto più controverso del caso. Da un lato, questa potrebbe essere una ‘normale’ decisione di rischio da parte del Broker nel tentativo di prevenire problemi temporanei di liquidità sul contratto o altre questioni legate alla propria struttura di esecuzione degli ordini. Ancora una volta, questa è una pratica comune nel settore e ogni trader esperto in derivati ​​lo sa.

D’altra parte, questa situazione solleva anche il problema della sede di esecuzione e del flusso degli ordini. Nel caso del GME e dell’AMC, sempre più trader iniziano ora a mettere in discussione la natura del rapporto tra il Broker e i suoi partner di esecuzione che potrebbero essere o sono stati coinvolti nella vendita allo scoperto delle stesse azioni che gli investitori hanno acquistato in massa. Ciò significa che potrebbe esserci un enorme conflitto di interessi per il Broker, bloccato tra le posizioni rialziste dei suoi utenti e l’interesse a breve per lo stesso titolo dei suoi partner, ma ancora una volta davvero difficile da provare.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
Plus500 Licenza ‎ASiC, CySEC, FCA
Il fornitore più quotato di CFD
Piattaforma WebTrader
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Markets.com CySEC, FSCA, FCA e ASIC
Tecnologie all’avanguardia
Strumenti di trading
apri ora
Roinvesting Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
GKFX Licenza MFSA, Consob
Fondi dei clienti protetti
Segnali di trading in piattaforma
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Primo trimestre record per Tesla. Le aspettative sono schiaccianti

Le consegne di veicoli di Tesla nel primo trimestre del 2021 sono cresciute vertiginosamente superando di gran lunga le aspettative degli analisti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.