Home / Criptovalute / Il Bitcoin vola al livello più alto del 2020. I tori sono pronti per la nuova corsa

Il Bitcoin vola al livello più alto del 2020. I tori sono pronti per la nuova corsa

Il Bitcoin torna ad essere il protagonista del mercato delle criptovalute dopo aver messo a segno il livello di prezzo più alto da inizio anno. Questa mattina le quotazioni del Bitcoin hanno toccato i 9.878 dollari (nuovo massimo nel 2020) per poi ritracciare e stabilizzarsi appena sotto la quota dei 9.800 dollari.

Cosa aspettarci ora e i motivi di questa ultima impennata dei prezzi è spiegata nelle seguenti righe.

La SEC ammorbidisce l’approccio verso le criptovalute

Uno dei membri della Securities and Exchange Commission (SEC) Hester Pierce, noto anche come ‘Crypto Mom’, ha affermato che l’autorità di regolamentazione dovrebbe applicare una serie limitata di requisiti alle società che vendono token per consentire loro di raccogliere fondi e sviluppare i loro progetti. Ritiene che le aziende non debbano affrontare una regolamentazione troppo severa in quanto ostacola la loro competitività e rallenta le innovazioni.

Alcuni esperti ritengono che questi commenti potrebbero essere stati un fattore scatenante per il rialzo dei prezzi del Bitcoin degli ultimi giorni. Tuttavia, le possibilità che la sua proposta venga approvata sono limitate, il capo della SEC è noto per il suo duro approccio alla regolamentazione delle offerte di token iniziali (ICO).

Il quadro tecnico del Bitcoin implica un trading limitato prima della corsa a $ 10.000

Dopo il rapido rialzo degli ultimi giorni, sembra che i tori abbiano preso una pausa, che probabilmente finirà in una nuova ondata rialzista con il prossimo obiettivo a $ 10.000. Il cambio BTC/USD ha segnato due candele verdi sul grafico giornaliero portando i prezzi al di sopra del livello tecnico fondamentale creato dal ritracciamento Fibo del 38,2% per il passaggio al ribasso dal massimo di luglio 2019 al minimo di dicembre 2019 ($ 9.300). Il sentiment generale e la tendenza dominante rimangono rialzisti fintanto che il Bitcoin rimane sopra a questa area. Una mossa sotto a questo livello peggiorerà il quadro tecnico e riporterà l’attenzione ai $ 9.000.

Il lato positivo è che la prossima barriera per il Bitcoin risiede nei $ 10.000 psicologici. L’ultima volta che BTC/USD è stato scambiato sopra $ 10.000 era alla fine di ottobre; in quell’occasione i  guadagni non sono stati limitati e la valuta digitale si è ritirata fino a $ 6.432 il 18 dicembre.

Ora però l’attenzione è rivolta a quei 10.000 dollari che, una volta che questo livello sarà superato, lo slancio dei prezzi inizierà a crescere esponenzialmente. La prossima resistenza creata dal ritracciamento Fibo del 23,6% è posta a $ 10.150 ma potrà essere probabilmente superata facilmente. L’ostacolo successivo è posto a $ 10.500, che include il precedente massimo dell’ottobre 2019.

L’RSI su un grafico giornaliero rimane piatto proprio sotto un territorio ipercomprato, il che è un segnale di indecisione del mercato in questa fase.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Prestare attenzione è d’obbligo, il consiglio è quello di restare aggiornati sulle notizie. Per fare questo, attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire o visita la nostra pagina Facebook www.facebook.com/doveinvestire.blog

Seguici su:

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Il coronavirus e la Fed sostengono l’impennata dei prezzi del Bitcoin

Il prezzo del Bitcoin supera i 10.400 dollari dando il via ad una nuova corsa al rialzo sostenuta da importanti fattori chiave. L'analisi grafica dei prezzi e livelli operativi del BTC/USD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.