13 Luglio, 2024
Richiedi gli ebook "Come Investire in Azioni di Borsa" e "Investire in Intelligenza Artificiale"Richiedi gli ebook "Come Investire in Azioni di Borsa" e "Investire in Intelligenza Artificiale"
Altro
    Come InvestireDove Investire nel 2017 | Dal Trading online agli investimenti più sicuri

    Dove Investire nel 2017 | Dal Trading online agli investimenti più sicuri

    Dove investire nel 2017 è una delle domande più frequenti che ci vengono fatte attraverso i nostri canali social, in questo post analizziamo la situazione attuale offrendo validi spunti su dove investire oggi.

    E’ normale chiedersi cosa potrà accadere nei prossimi 12 mesi, e anche se per la maggior parte delle persone non ha come un orizzonte annuale per i propri investimenti, è normale fare preventivi e una analisi sulle possibili opportunità e rischi.

    Il 2016 è stato un anno da ricordare soprattutto per due avvenimenti di fondamentale importanza quali Brexit e l’elezione di Trump come presidente degli Stati Uniti. Se l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea rappresenta un evento di portata epocale dal punto di vista politico, sono però state le elezioni americane ad avere gli effetti maggiori sui mercati finanziari internazionali.

    La vittoria di Trump è stata intesa come una reale discontinuità rispetto al passato. A partire dalla grande crisi finanziaria erano state infatti le politiche monetarie a farsi carico di fornire gli stimoli per la ripresa. Trump si fa invece portatore di un nuovo programma di espansione fiscale, caratterizzato da tagli delle tasse e aumento della spesa pubblica.
    Vedremo nei prossimi mesi gli effetti che Trump avrà sull’economia mondi9ale, al momento analizziamo alcuni degli asset su cui investire quest’anno.

    Indice dei contenuti

    Dove investire nel 2017

    In questa pagina sono state elencate alcune tipologie di investimenti da quelli di carattere speculativo agli investimenti più sicuri.

    Il 2017 non dovrebbe differire molto dal 2016, la volatilità e l’incertezza domineranno anche l’anno appena iniziato. Pertanto in un clima non definito per chi non ama il rischio è bene scegliere investimenti sicuri che possano garantire la protezione del proprio capitale a scapito di un basso rendimento.

    Investire il proprio denaro è legato a scelte molto personali, alle aspettative di guadagno e alla durata dell’investimento. Maggiore è il rischio di perdita del capitale maggiore sarà il vantaggio economico guadagnato.

    Per chi vuole avere una garanzia assoluta per il capitale investito, può optare su conti deposito, libretti postali o bancari e buoni di rendimento, titoli di Stato, prodotti finanziari per che puntano a minori risorse ma ad una maggiore sicurezza.

    Dove investire in borsa nel 2017

    Il 2016 per la borsa italiana è stato un anno difficile caratterizzato da una serie di ribassi, recuperati in parte solo in queste ultime settimane. L’indice di Piazza Affari nel 2017 ha registrato una performance negativa di oltre 10 punti percentuali, da quota 21.500 di fine 2015 ha chiuso il 2016 a 19.238.

    Per chi vuole investire nella borsa italiana lo dovrebbe fare adesso, in quanto le previsioni, almeno fino a primavera, sono ottimiste.

    Analizzando il quadro della principali azioni della borsa italiana è possibile notare che ci sono alcune aziende che hanno registrato perdite superiori di altre ma stanno recuperando rapidamente nelle ultime settimane.
    Attenzione invece a puntare su azioni di borsa scese ai minimi storici e che non sono state in grado di recuperare nell’ultima parte del 2016. La logica di acquistare a basso prezzo non sempre si è rivelata un affare, meglio quindi puntare su aziende solide con un trend rialzista già avviato.

    A questo link sono presenti le principali azioni della Borsa Italiana dove investire oggi.

    Attenzione: permangono incertezze di carattere politico (elezioni in Olanda, Francia, Germania, Italia)  e si profila all’orizzonte la fine delle politiche di acquisto di titoli da parte della BCE.

    Investire in borsa, su quali azioni investire nel 2017

    Guardando oltre oceano i mercati azionari stanno vivendo una fase rialzista da oltre sei anni, anche se in realtà la crescita dei profitti sta realmente decrescendo e l’economia globale sta rallentando.

    I settori ciclici, in particolare infrastructure e materials, beneficieranno della maggiore crescita economica. Preferire azioni value e small cap.

    Seguendo le indicazioni fornite da Morgan Stanley qui in seguito sono riportate alcune delle migliori azioni di borsa su cui investire nel 2017.

    Google (crescita prevista del 17% nel corso del 2017)

    LinkedIn (crescita prevista del 42% nel corso del 2017)

    Monster Beverage Group (crescita prevista del 23% nel corso del 2017)

    Skechers USA Inc (crescita prevista del 40% nel corso del 2017)

    Starbucks Corp. (crescita prevista del 18% nel corso del 2017)

    Valute Forex, dove investire nel 2017

    Il 2017 offrirà grandi opportunità di guadagno per chi sceglie di investire nel forex. L’osservato speciale anche per il 2017 è il Dollaro USA il quale si conferma ancora una volta la migliore valuta sul mercato. Il Dollaro USA è stato l’indiscusso protagonista nel 2016 e lo si sarà anche per il 2017.

    In un quadro generale assai complesso, i temi caldi dell’anno per quanto riguarda le valute sono:

    • la presidenza Trump;
    • l’andamento della forbice tra i tassi americani previsti in rialzo e quelli europei ancora stabili;
    • le elezioni in Europa tra cui in Germania, Francia e Italia.

    In questa situazione è bene prepararsi ad un altro anno sotto il segno dell’incertezza e della volatilità.

    Un aiuto per capire dove investire nel 2017 nel mercato del forex ci è fornito dalla Morgan Stanley, che in  un’analisi condotta sul mercato delle valute ha indicato alcune delle migliori operazioni da seguire:

     Long su USD/JPY: i differenziali di rendimento guidano la fuga di capitali dal Giappone e le aspettative più alte sull’inflazione.

     Long su USD/KRW: la crescita e la politica monetaria divergente aumenterà i deflussi provenienti dalla Corea

     Short su EUR/GBP: nessuna nuova notizia negativa dal Regno Unito consentirà alla sterlina di recuperare.

     Long su USD/NOK: il sostegno fiscale ridimensionato da parte del governo della Norvegia poterà ad un aggiustamento delle posizioni long su NOK.

     Short su AUD/CAD: riflette la crescita economica divergente tra USA e Cina.

     Short su SGD/INR: relativa dipendenza dall’esterno, pesano l’esposizione alla Cina e i livelli di debito.

     Long su USD/CNH: lo yuan si indebolisce a causa dei deflussi di capitali, pesa la politica monetaria dagli Stati Uniti divergente.

     Long su BRL/COP: le riforme brasiliane e il rialzo dei rendimenti possono attutire i rischi esterni rispetto al peso colombiano.

     Long su RUB/ZAR: la politica monetaria restrittiva dovrebbe aiutare la performance del rublo.

     Long su CHF/JPY: i differenziali di rendimento indeboliscono lo yen, mentre il franco è una buona copertura dal rischio politico della zona euro.

    Per sfruttare le opportunità di trading offerte dal mercato delle valute ti invito a visitare la pagina dedicata ai migliori Broker Forex selezionati da Dove Investire

    Materie prime, dove investire nel 2017

    Nel settore delle commodities anche per il 2017 l’attenzione sarà rivolta principalmente sull’Oro e sul Petrolio. Sono i due degli asset che abbiamo maggiormente seguito nel 2016 e continueremo a farlo anche nel 2017 con analisi dei mercati finanziari.

    Le materie prime saranno sostenute dalla maggior domanda a livello globale. Nonostante il rialzo di quest’anno riteniamo che alcune di loro abbiano ancora spazio per recuperare la sotto performance degli anni precedenti.

    Investire nel mercato dell’Oro nel 2017

    L’Oro continua a essere nel mirino dei piccoli e grandi investitori; ha chiuso in rialzo il 2016 con una performance del +9,5% e le previsioni per il 2017 non sono positive e la causa principale è da ricercarsi dal rialzo dei tassi di interessasse americani e conseguente rialzo del costo del denaro che poterà gli investitori ha cercare investimenti più redditizi con maggiore rischio, allentandosi quindi dall’oro facendo quindi automaticamente abbassare il prezzo del metallo prezioso.

    Alcuni operatori prevedono che il prezzo dell’Oro possa scendere sotto ai 1.000 dollari l’oncia entro l’estate per poi recuperare in parte nella seconda parte dell’anno.

    La prima parte del 2017 non sarà facile per il mercato dell’Oro, diversa è la visione di fine anno dove è prevista una performance positiva che potrebbe raggiungere il 10%.

    A questo link è possibile vedere il grafico in tempo reale del mercato dell’Oro

    Investire nel mercato del Petrolio nel 2017

    Il 2017 vedremo ancora il Petrolio protagonista in positivo sui mercati finanziari. La discesa dei prezzi registrata nel 2015 e dopo aver raggiunto i minimi a febbraio 2016, abbiamo assistito ad una inversione di tendenza che ha portato il prezzo del Petrolio a chiudere l’anno a 53,88 dollari per barile (rialzo del 45% nel 2016).

    A spingere al rialzo l’oro nero è l’annuncio del taglio alla produzione previsto dall’accordo Opec nell’incontro di Vienna nel mese di dicembre. Dopo un inizio di anno scoppiettante, le quotazioni del petrolio sono destinate a crescere ancora, il primo prezzo target è a 59 dollari per barile, ma è molto probabile che nella seconda parte dell’anno i prezzi possano superare questo livello arrivando a punte anche superiori.

    Il 2017 sarà un buon anno per investire nel Petrolio

    A questo link è possibile vedere il grafico in tempo reale del mercato del Petrolio

    Dove investire sicuri nel 2017

    In questa rassegna di investimenti non possono mancare quelli considerati “sicuri”. Per tutti gli investitori che non sono amanti del rischio ma amano gli investimenti sicuri per il 2017 possono puntare sui titoli di stato, bond corporate, conti deposto, obbligazioni e buoni postali.

    Investire in titoli di stato nel 2017

    Un investimento sicuro e redditizio nel lungo termine può essere quello dei titoli di stato; anche se oggi sono meno appetibili rispetto a qualche anno addietro, i BTP statali, continuano a mostrarsi preferibili rispetto a qualsiasi altro bond governativo simile.

    Questo per il semplice fatto che a parità di rischio concreto, il rendimento offerto è certamente più allettante ed è possibile vantare di una tassazione sui rendimenti con un aliquota agevolata rispetto al passato che passa alla percentuale del 12,5%.

    In breve, possiamo considerare i titoli di stato come un investimento sicuro al 100%. Fanno eccezione solo nel caso in cui lo Stato fallisca. In quel caso si perderanno tutti i soldi, ma tale ipotesi è fuori discussione e quindi il rischio è quasi pari allo 0 se si investe in titoli di stato di uno stato dell’Unione Europea.

    Investire nei Bond corporate nel 2017

    Un altro tipo di investimento sicuro per il 2017, alternativo ai titoli di stato potrebbe essere rappresentata dai bond corporate, ovvero le obbligazioni emesse dalle società private, i quali riescono a offrire rendimenti abbastanza alti come ad esempio i bond Fiat con scadenza settembre 2018, con un rendimento alto che va oltre il 4%.

    Questi sono tutti tipi di investimento a lungo termine, definiti investimenti sicuri, ma non per questo sono privi di rischi; infatti in questo caso ed in generale nelle obbligazioni private il rischio sale, ma sono definiti sicuri proprio per il fatto che tengono conto anche della solidità della società.

    Investire nei conti deposito nel 2017

    Altro investimento sicuro, su cui poter puntare nel 2017 sono i conti deposito, in quanto sono certamente tra gli investimenti più sicuri al momento che ci siano.

    I conti deposito sono un prodotto bancario che consiste nell’accumulo di denaro, in tutto simile al conto corrente, ma che diversamente da quest’ultimo consente di essere remunerato in base alla somma depositata. Per questo motivo però i rendimenti sono proprio bassi! Quindi sarà veramente difficile trovare rendimenti appetibili.

    Attenzione però ad una sottile differenza che bisogna tenere ben presente; questi sono agganciati ad un conto corrente dal quale si possono fare i versamenti di denaro e non devono essere confusi con i certificati di deposito, che abbiamo visto già sopra.

    Con i conti deposito, il risparmiatore non fa altro che impegnarsi a non ritirare il denaro che sarà vincolato fino ad una certa scadenza, in quanto andrebbe a perdere il diritto a riscuotere il rendimento offerto. Questi infine offrono rendimenti a tasso fisso che vanno a proteggere dalla variazione dei tassi nel tempo.

    Il conto di deposito vincolato ancora produce maggiori introiti, anche se prevede nella maggior parte dei casi una penale nel caso in cui si voglia sbloccare anticipatamente la somma vincolata.

    Investire in obbligazioni nel 2017

    In questo caso si tratta di investimenti sicuri fatti con titoli di debito che vengono emessi da una società o anche da un ente pubblico, grazie ai quali i committenti richiedono liquidità a coloro che li acquistano. Questi come controparte, ricevono un guadagno finale in proporzione al capitale investito e garantito.

    Nella maggior parte dei casi, il capitale viene rimborsato allo scadere del valore nominale del titolo stesso, a differenza dell’interesse il quale è definito come cedola, che viene liquidato in base al fatto che essa sia, a cadenza bimestrale, a cadenza semestrale o a cadenza annuale.

    Una particolare forma di obbligazione è la cosiddetta Obbligazione Zero Coupon la quale invece liquida la cedola soltanto allo scadere del titolo.

    Esistono diversi tipi di obbligazioni che variano in base alle condizioni che vengono applicate all’acquirente; in questo preciso caso, troviamo obbligazioni con un rendimento più sicuro e quindi a tasso fisso, in cui il tasso di interesse viene stabilito nel momento della stipula e non varia durante tutto il corso di validità del titolo, a differenza invece di quelle a tasso variabile secondo cui, il tasso di interesse segue l’andamento dei mercati.

    Investire nei buoni fruttiferi postali nel 2017

    Anche nel 2017 i Buoni fruttiferi postali rappresentano una soluzione sicura anche se non performante. Del resto più sicuri sono gli investimenti e meno alto è il loro rendimento. I Buoni fruttiferi postali non hanno margini di profitto ampi, ma ad esempio hanno una tassazione agevolata , si possono comprare online, i rendimenti sono bassi, ma si ha la certezza di riprendere per intero il capitale versato, è un modo per fare investimenti di 1000 euro, oppure si possono comprare BFP per 1000 euro, in quanto è garantito dallo Stato, senza costi aggiuntivi riguardanti la gestione, particolarmente adatti se si vuole fare un regalo ad un minore. Il prossimo anno si ipotizza un aumento di questa forma di investimenti.

    Dove investire nel 2017 per avere maggiori performance, il Trading Online

    Investire soldi con il trading online significa rischiare ma nello stesso tempo poter ambire a performance molto alte. Per chi non ha esperienza in questo settore è necessario sapere di cosa si tratta e, comprendere quale siano le norme che lo regolano.

    Il trading è quell’attività che consente di trarre profitti dalla variazione dei prezzi degli asset presenti sui principali mercati finanziari, azioni, indici, materie prime e valute.
    Per poter operare in questi mercati è indispensabile conoscere gli strumenti, le strategie e le tecniche fornite da broker professionisti del settore.

    Il trading online è una attività aperta a tutti, non è necessario essere esperti di finanza o aver conseguito chissà quale titolo di studio. Chiunque oggi può iniziare a fare trading sui mercati finanziari in modo semplice ed investendo importi anche molto piccoli. Tutto questo grazie alle moderne piattaforme di trading fornite dai broker online.

    Per quanto sia semplice iniziare, il trading comporta alti rischi e per non ritrovarsi a perdere tutti i soldi investiti è determinate conoscere le basi e avere una certa esperienza pratica direttamente sui mercati. Il primo consiglio è quello di avvicinarsi a questo mondo in maniera cauta e senza pretendere di guadagnare tanti soldi da subito.

    Altro fattore fondamentale è di scegliere un broker esperto e sopratutto affidabile.  Sul mercato c’è ne sono molti e non è semplice fare la scelta giusta. Per evitare di perdere somme di denaro in maniera errata, meglio affidarsi a Broker regolamentati che mettono a disposizione conti demo.
    Grazie a questa tipologia di conto, è possibile iniziare ad operare nel mondo del trading senza rischi e senza investire denaro. Una vera e propria simulazione di trading indispensabile per muovere i primi passi o testare le strategie.

    Sul sito di Dove Investire abbiamo selezionato i migliori conti demo gratuiti e messi a confronto, visita la pagina a questo LINK

    Il consiglio finale per chi scegli di investire con il trading online è quello di porsi un budget da investire che non dovrà mai essere variato. Ad esempio, se ci si trova in perdita, la regola d’oro è quella di non incrementare mai il budget per cercare di recuperare il denaro perso, fare questo incrementa in maniera troppo cospicua le perdite, portando il trader a possibili default.

    Questi alcuni dei migliori broker per iniziare l’attività di trading:

    Broker Caratteristiche Inizia
    Avatrade Licenza MiFID, FCA, ASIC
    Trading automatico e compatibilità EA
    Formazione professionale
    apri ora
    XTB Licenza FCA, CySEC, KNF
    Piattaforma professionale
    Affidabilità e supporto
    apri ora
    IG Licenza FCA, BaFin, Consob
    50 anni sul mercato
    CFD, Certificati a Leva e Turbo24
    apri ora
    eToro Licenza CySEC, FCA, ASIC
    CopyTrader
    Deposito minimo 100€
    apri ora
    I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

    Trovi un confronto dei migliori Broker a questo LINK

    Ebook Dove Investire nel 2017

    Per approfondire l’argomento “dove investire nel 2017”, il portale www.doveinvestire.com ha pubblicato l’ebook gratuito “Dove Investire nel 2017 | Dal Trading online agli investimenti più sicuri“.

    All’interno dell’ebook si parla delle migliori opportunità di investimento offerte dagli strumenti più speculativi ma non solo, abbiamo elencato una serie di investimenti sicuri per il 2017.

    Non perdere tempo, scarica subito l’ebook “Dove Investire nel 2017

    Dove Investire 2017

    Doveinvestire
    Doveinvestire
    Amministratore e CEO del portale www.doveinvestire.com, Simone Mordenti è anche analista finanziario, trader con oltre 20 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e azioni, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.
    ARTICOLI CORRELATI

    1 commento

    1. Lo scorso anno ho invertito per la prima volta sul mercato dell’oro e con profitto di quasi 5000 euro.
      Sono sicura che le quotazioni dell’oro cresceranno anche nel 2017

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Zero commissioni di investimento
    Copia automaticamente gli investimenti dei trader di maggior successo
    Segui Doveinvestire su Telegram

    Ultimi articoli

    Da non perdere

    Investire Oggi: Le 20 Azioni Più Redditizie per il Lungo Termine

    Investire Oggi: Le 20 Azioni Più Redditizie per il Lungo Termine

    Vuoi costruire un portafoglio di investimenti a lungo termine e ottenere rendimenti stabili? Scopri le 20 azioni più redditizie che possono fare la differenza per il tuo futuro finanziario
    Le 10 Migliori Azioni di Intelligenza Artificiale (AI) da Non Vendere Mai

    Le 10 Migliori Azioni di Intelligenza Artificiale (AI) da Non Vendere Mai

    Scopri le migliori azioni di intelligenza artificiale: da Microsoft a Nvidia, ecco dove gli esperti vedono il maggior potenziale di crescita nel settore tecnologico
    Investire in Intelligenza Artificiale: I Top 5 Titoli che Guidano l'S&P 500

    Investire in Intelligenza Artificiale: I Top 5 Titoli che Guidano l’S&P 500

    Scopri i titoli di intelligenza artificiale che stanno cambiando l'S&P 500. Sono queste le azioni tecnologiche legate all'IA con potenziale di crescita esplosivo
    Come Investire in Intelligenza Artificiale

    Come Investire in Intelligenza Artificiale. Le Migliori azioni di IA

    Scopri come investire in intelligenza artificiale, le migliori azioni di IA e perché investire in questo settore in crescita esponenziale
    Intelligenza Artificiale: 5 Azioni IA da Comprare Ora e Tenere per Sempre

    Intelligenza Artificiale: 5 Azioni IA da Comprare Ora e Tenere per Sempre

    Investire nell'intelligenza artificiale può offrire rendimenti elevati a lungo termine. Ma dove investire per cavalcare il trend? Scopri qui le azioni IA più promettenti del mercato
    Le 7 Migliori Azioni Tecnologiche da Comprare Ora e Tenere per Sempre

    Le 7 Migliori Azioni Tecnologiche da Comprare Ora e Tenere per Sempre

    Sei in cerca di opportunità di investimento per massimizzare i tuoi rendimenti? Queste le migliori azioni tecnologiche dominano il 2024 e oltre

    MIGLIORI BROKER

    XTBIGMigliori Broker