Home / Analisi dei mercati / Il Petrolio WTI scende a nuovi minimi settimanali tra i rischi di una seconda ondata di coronavirus

Il Petrolio WTI scende a nuovi minimi settimanali tra i rischi di una seconda ondata di coronavirus

Il petrolio WTI (futures di agosto su Nymex) estende le perdite registrate ieri retrocedendo di altri -2.37% a 38,66 dollari nel momento della scrittura.

Dopo aver raggiunto i 41 dollari ad inizio settimana, i venditori sono tornati all’attacco, soprattutto con l’aumento dei rischi di una seconda ondata di coronavirus. L’aumento record di casi di virus attraverso le statistiche statunitensi e blocchi localizzati nella maggior parte degli hotspot globali hanno frenato le speranze di una più rapida speranza di rimbalzo economico.

I dubbi sulla ripresa economica globale minano le prospettive di crescita della domanda di petrolio, e questo pesa sulle quotazioni dell’oro nero. Nel frattempo, le tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina, combinate con l’incertezza politica della Stati Uniti, pesano anche sul petrolio e asset ad alto rendimento.

Tra i rischi incombenti dei virus, i tori del petrolio hanno ignorato l’ultimo rapporto pubblicato dall’Agenzia internazionale dell’energia (AIE), in cui ha aumentato le previsioni di crescita della domanda di petrolio per quest’anno, pur pesando sulla ripresa di COVID-19. Inoltre, l’ottimismo sui segnali di ripresa della domanda di carburante negli Stati Uniti è stato frenato dalle preoccupazioni di crescita globale.

L’attenzione ora si rivolge all’OPEC e ai suoi alleati (OPEC +) in programma il 15 luglio per nuovi aggiornamenti sulla politica di riduzione della produzione di petrolio.

Ti potrebbe interessare leggere: Come e Dove Investire sul Petrolio. La Guida completa

Il commento dell’esperto in materia

Questa mattina Carlo Alberto De Casa, Chief analyst ActivTrades, ha commentato così la situazione del petrolio nella rubrica ActivTrades Markets Commentary:

Fai trading su Forex e CFD con un Broker affermato, Supporto Clienti Pluripremiato, Protezione dei fondi, Conto demo gratuito

Il 76% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con ActivTrades. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Ci sono molte aspettative per una rapida ripresa economica globale, ma questo è supportato da reali ragioni fondamentali o più legati alle aspettative di continui interventi da parte della Fed e della BCE? Questa è probabilmente la vera domanda che circonda i mercati azionari e il mercato petrolifero.

Il prezzo del petrolio ha recuperato la soglia di $ 40 dopo essere sceso negativo – solo per un paio d’ore – il 20 aprile. Ciò ha comportato solo la scadenza di WTI a maggio, a causa di una situazione temporanea e straordinaria in cui tutti i serbatoi e le strutture di stoccaggio erano completamente pieni a Cushing, in Oklahoma, dove convergono molti oleodotti.

Cosa possiamo aspettarci dal petrolio? Sicuramente abbiamo un mercato più debole rispetto alla situazione pre-pandemica, anche se sembra che l’intervento dell’OPEC + e le rapide reazioni delle banche centrali siano riusciti a rialzare il prezzo.
Il rischio maggiore è legato alla possibilità di una seconda ondata di virus e in particolare a ulteriori chiusure dell’economia, che potrebbero generare crolli temporanei delle economie riducendo la circolazione delle persone e la domanda di carburante dai settori automobilistico e aereo. Inoltre, a fronte di una recessione globale, la domanda di petrolio diminuirà, con conseguenti effetti sul prezzo del barile. Questo è sicuramente un altro rischio significativo, poiché lo scenario di offerta eccessiva visto negli ultimi mesi potrebbe riemergere se le economie rallentassero.

Un altro elemento da considerare è l’accordo tra i paesi OPEC +, che costituisce un supporto cruciale al prezzo. Inoltre, sarà anche molto interessante vedere la reazione dei produttori statunitensi e la percentuale di strutture che possono sopravvivere a un ambiente sostenuto a basso prezzo (e, naturalmente, l’intervento del governo degli Stati Uniti per sostenerli). In poche parole, gli investitori stanno scommettendo su una rapida ripresa, ma i rischi permangono e potrebbero essere proprio dietro l’angolo.

Grafico del petrolio WTI

Ti potrebbe interessare: Investire su CFD del petrolio spot con ActivTrades

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Prestare attenzione è d’obbligo, il consiglio è quello di restare aggiornati sulle notizie. Per fare questo, attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire o visita la nostra pagina Facebook www.facebook.com/doveinvestire.blog

Seguici su:

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
FXCM Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Sicurezza dei fondi
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
GMO Trading Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
Plus500 Licenza ‎ASiC, CySEC, FCA
Il fornitore più quotato di CFD
Piattaforma WebTrader
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 68 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Analisi dei mercati finanziari del 15 Luglio | ActivTrades Markets Commentary

È un mercoledì all'insegna dell'ottimismo sui mercati in seguito alle notizie riguardanti i risultati promettenti delle sperimentazioni di un primo vaccino contro il Coronavirus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.