La Fed si muove sul filo del rasoio

Non sono ancora terminati i rischi per la Fed, né per gli investitori. L’andamento dell’inflazione potrebbe spingere le banche centrali a modificare le loro strategie.

Sebbene a nostro avviso sia poco probabile una svolta hawkish a breve termine da parte della Fed, vale a dire un rialzo dei tassi di 75 punti base nel corso del prossimo meeting, non possiamo dire lo stesso sul lungo periodo, poiché la visibilità sulle dinamiche future dell’inflazione rimane limitata.

Ci si attende che i dati mensili sull’inflazione raggiungano presto il picco, probabilmente intorno a maggio, e cominceranno a diminuire successivamente in modo significativo. Non è ancora chiaro se le cifre torneranno a livelli più ragionevoli, per esempio intorno al 2% nei prossimi 12 mesi. Oltre alla tenuta del mercato del lavoro statunitense, molto dipenderà da fattori come un potenziale embargo energetico nei confronti della Russia o gli effetti dei lockdown cinesi.

La visibilità su questi fattori rimane bassa, sebbene, nel caso della Cina, il presidente Xi Jinping abbia recentemente espresso l’intenzione di non danneggiare l’economia più del necessario in futuro.

✅ Stai cercando un corso completo su come realizzare profitti con il trading? Questo è l’ebook che fa per te… Questa guida ti aiuterà a comprendere i concetti e le regole fondamentali per avere successo nel trading.
👉 Scarica la guida gratuita!

Inoltre, le stime di inflazione a più lungo termine (break-even a 10 anni), un indicatore importante per la Fed e la sua credibilità nel raggiungimento della stabilità dei prezzi, hanno iniziato ad aumentare significativamente nelle ultime settimane, anche se i prezzi delle materie prime si sono stabilizzati nello stesso periodo. Questo sviluppo dovrebbe anche impedire alla Fed, almeno nel breve termine, di cambiare l’orientamento attuale, anche se all’orizzonte sono apparsi i primi fattori disinflazionistici: un dollaro forte e uno yuan in deprezzamento.

Dopo il periodo disinflazionistico degli ultimi decenni, i mercati finanziari non si sono poi ancora adattati completamente a una dinamica inflazionistica potenzialmente sostenibile, a nostro avviso. A questo proposito, il potenziale di sorprese a breve termine da parte della BCE potrebbe essere maggiore in occasione della prossima riunione di giugno, poiché l’autorità monetaria europea potrebbe decidere di aumentare i tassi prima del previsto, cioè a luglio invece che a settembre. In ogni caso, su entrambe le sponde dell’Atlantico, sarà l’inflazione a decidere.

Dato il contesto appena descritto, il posizionamento dei nostri fondi rimane cauto sia in termini di duration che di prodotti a spread, ovvero bond periferia, credito e debito dei mercati emergenti.

Commento di Gergely Majoros, membro dell’Investment Committee di Carmignac

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Disclaimer: L’opinione qui espressa non è un consiglio di investimento, ma viene fornita solo a scopo informativo. Non riflette necessariamente l’opinione di doveinvestire.com. Ogni investimento e ogni trading comporta dei rischi, quindi dovresti sempre eseguire le tue ricerche prima di prendere decisioni. Non consigliamo di investire denaro che non puoi permetterti di perdere. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
ActivTrades Licenza FCA, CSSF
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
XTB Licenza FCA, CySEC, KNF
Piattaforma professionale
Affidabilità e supporto
apri ora
IG Licenza FCA, BaFin, Consob
Oltre 45 anni di esperienza
Trading su CFD e Turbo24
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Il Risk-Off torna a dominare il Sentiment degli Investitori

Dopo una breve pausa rialzista degli ultimi due giorni, sui mercati torna a dominare il 'risk-off', con gli investitori che attendono la testimonianza di Powell in giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.