20 Luglio, 2024
Richiedi gli ebook "Come Investire in Azioni di Borsa" e "Investire in Intelligenza Artificiale"Richiedi gli ebook "Come Investire in Azioni di Borsa" e "Investire in Intelligenza Artificiale"
Altro
    Analisi dei mercatiEscludere la Russia da SWIFT. Un’arma spuntata

    Escludere la Russia da SWIFT. Un’arma spuntata

    Escludere le principali banche russe dal sistema di messaggistica SWIFT è un potente messaggio politico ma potrebbe non avere un impatto economico così dannoso come previsto.

    La mossa dell’Unione Europea di bandire, dal 12 marzo, le banche russe (tra cui VTB Bank, la seconda banca del paese) da SWIFT, è tra le sanzioni inflitte alla Russia dopo la sua invasione dell’Ucraina. L’acronimo SWIFT sta per Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication ed è il principale sistema di messaggistica che le banche utilizzano per effettuare pagamenti transfrontalieri rapidi e sicuri in più di 200 paesi.

    Nonostante sia stato descritto dalla stampa come uno dei più potenti strumenti che le autorità occidentali abbiano usato per punire la Russia, disconnettere le banche russe dal sistema di messaggistica SWIFT potrebbe certamente inviare un chiaro messaggio politico, ma il suo impatto economico potrebbe non essere così rilevante.

    E questo per diverse ragioni:

    • In primo luogo, SWIFT è un sistema di messaggistica e non ha alcun ruolo nell’esecuzione dei pagamenti. La messaggistica riguardante i trasferimenti di fondi può essere fatta usando diverse altre reti, anche se potenzialmente meno sicure, tra cui la messaggistica istantanea o il vecchio fax.
    • In secondo luogo, l’esclusione da SWIFT non ha alcun impatto sul settore bancario nazionale e i volumi d’affari internazionali della maggior parte delle banche russe sanzionate sono limitati.
    • In terzo luogo, non impedisce alle banche russe di fare o ricevere trasferimenti internazionali da terze parti. Infine, anche i pagamenti business-to-business non sono attualmente influenzati. Questo non vuol dire che non ci sarà alcun impatto, semplicemente ci saranno interruzioni e ritardi nei pagamenti internazionali.

    Inoltre, due banche, Sberbank e Gazprombank, sono sfuggite alle sanzioni perché servono per i pagamenti di petrolio e gas russo che i paesi dell’UE continuano a comprare nonostante il conflitto in Ucraina.

    Infine, la decisione di includere alcune banche ma di escluderne altre è anche politica. Più stretti sono i legami economici di un paese con la Russia – come quelle economie che dipendono dalle esportazioni russe, per esempio in termini di approvvigionamento energetico – più grande è il peso dei pagamenti compromessi o ritardati sulla loro economia interna. La scomoda verità è che le sanzioni economiche, pur essendo necessarie, impongono costi ad entrambe le parti. Ci sono altri modi, economicamente più potenti, per imporre sanzioni, che disconnettere le banche dalla rete SWIFT.

    Sembra che l’Ucraina abbia già ricevuto circa 33 milioni di dollari in Bitcoin e altre criptovalute dopo aver fatto un appello via i social media. Donazioni che “contribuiranno alla vittoria ucraina così come il sostegno al popolo civile dopo l’invasione della Russia.

    Da un lato, Bitcoin e altre criptovalute permettono agli Ucraini di ricevere finanziamenti a discapito dei loro invasori, facendogliela sotto il naso, perché nessuno può fermare le transazioni nelle blockchain senza permesso. D’altro canto, le valute digitali, come le Central Bank Digital Currencies (CBDC), rendono praticabili per la prima volta nella storia i sistemi globali di pagamento digitale alternativi a SWIFT.

    Poiché la dipendenza dall’ordine finanziario USA-centrico è strategicamente insostenibile per le ambizioni di Cina, Russia e altri paesi di occupare un ruolo primario nel futuro ordine mondiale, sembra naturale che essi cercheranno di implementare tali sistemi di pagamento alternativi il più presto possibile.

    Commento di Barbara Casu direttrice del Centre for Banking Research della Bayes Business School e di Andrea Baronchelli, docente alla City University of London e Token Economy theme lead all’Alan Turing Institute.

    Resta aggiornato sulle nostre notizie

    Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

    Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

    “Dove Investire” ti aiuta a comprendere come investire nel modo migliore

    Le Nostre analisi sono puntuali e precise e ti permetteranno di districarti nel mondo degli investimenti.

    Ti aiutiamo a capire tendenze, opportunità e novità sempre con un occhio al tuo portafoglio.

    Non abbiamo la bacchetta magica ma cerchiamo di offrirti sempre informazioni dettagliate e reali per poter Investire conoscendo più a fondo il mondo degli Investimenti e le loro regole. “Dove Investire” è il tuo portale di approfondimento sugli Investimenti.

    Disclaimer: L’opinione qui espressa non è un consiglio di investimento, ma viene fornita solo a scopo informativo. Non riflette necessariamente l’opinione di doveinvestire.com. Ogni investimento e ogni trading comporta dei rischi, quindi dovresti sempre eseguire le tue ricerche prima di prendere decisioni. Non consigliamo di investire denaro che non puoi permetterti di perdere. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.
    Doveinvestire
    Doveinvestire
    Amministratore e CEO del portale www.doveinvestire.com, Simone Mordenti è anche analista finanziario, trader con oltre 20 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e azioni, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.
    ARTICOLI CORRELATI

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Zero commissioni di investimento
    Copia automaticamente gli investimenti dei trader di maggior successo
    Segui Doveinvestire su Telegram

    Ultimi articoli

    Da non perdere

    Migliori Azioni di Semiconduttori: 5 Titoli per Cavalcare il Boom dell'AI

    Migliori Azioni di Semiconduttori: 5 Titoli per Cavalcare il Boom dell’AI

    Sei pronto a capitalizzare sulla crescita dell'intelligenza artificiale? Scopri quali sono le migliori azioni di semiconduttori che possono rivoluzionare il tuo portafoglio
    Investire Oggi: Le 20 Azioni Più Redditizie per il Lungo Termine

    Investire Oggi: Le 20 Azioni Più Redditizie per il Lungo Termine

    Vuoi costruire un portafoglio di investimenti a lungo termine e ottenere rendimenti stabili? Scopri le 20 azioni più redditizie che possono fare la differenza per il tuo futuro finanziario
    Le 10 Migliori Azioni di Intelligenza Artificiale (AI) da Non Vendere Mai

    Le 10 Migliori Azioni di Intelligenza Artificiale (AI) da Non Vendere Mai

    Scopri le migliori azioni di intelligenza artificiale: da Microsoft a Nvidia, ecco dove gli esperti vedono il maggior potenziale di crescita nel settore tecnologico
    Investire in Intelligenza Artificiale: I Top 5 Titoli che Guidano l'S&P 500

    Investire in Intelligenza Artificiale: I Top 5 Titoli che Guidano l’S&P 500

    Scopri i titoli di intelligenza artificiale che stanno cambiando l'S&P 500. Sono queste le azioni tecnologiche legate all'IA con potenziale di crescita esplosivo
    Come Investire in Intelligenza Artificiale

    Come Investire in Intelligenza Artificiale. Le Migliori azioni di IA

    Scopri come investire in intelligenza artificiale, le migliori azioni di IA e perché investire in questo settore in crescita esponenziale
    Intelligenza Artificiale: 5 Azioni IA da Comprare Ora e Tenere per Sempre

    Intelligenza Artificiale: 5 Azioni IA da Comprare Ora e Tenere per Sempre

    Investire nell'intelligenza artificiale può offrire rendimenti elevati a lungo termine. Ma dove investire per cavalcare il trend? Scopri qui le azioni IA più promettenti del mercato

    MIGLIORI BROKER

    XTBIGMigliori Broker