Home / Analisi dei mercati / Annuncio dei tassi RBA, verbali FOMC, PIL britannico. Cosa aspettarsi dai mercati?

Annuncio dei tassi RBA, verbali FOMC, PIL britannico. Cosa aspettarsi dai mercati?

È una settimana ricca di eventi macroeconomici di grande importanza; si parte con l’annuncio dei tassi RBA di domani, seguito mercoledì dagli attesissimi verbali d’incontro del FOMC fino al dato sul PIL britannico di venerdì.

In questo report gli analisti di AvaTrade ci portano l’attenzione sui principali market mover della settimana, quelli che avranno un alto impatto sui mercati, cosa aspettarsi quindi? Buona lettura.

Annuncio dei tassi RBA

Martedì 6 ottobre alle 3:30 GMT

La situazione economica in Australia ha iniziato a deteriorare. Ora sono richieste ulteriori azioni da parte della Reserve Bank of Australia, specialmente se la banca vuole davvero dare una spinta alla crescita economica. Gli economisti sono dell’idea che la RBA andrà a mettere mano alla curva di rendimento rivedendo la politica monetaria di conseguenza. Questo significa un ulteriore taglio del tasso cash.

Tuttavia, l’indagine “Australian Financial Review” indica che è improbabile che il tasso cash venga ridotto ulteriormente, e potrebbe rimanere al livello attuale dello 0.25%, che rappresenta già un minimo record. Alla luce di questi messaggi contrastanti, gli investitori e i trader sono confusi e tale confusione ha fatto aumentare la volatilità dell’aussie.

Per ora l’AUD ha performato bene nei confronti del dollaro e questo specialmente per la debolezza della valuta americana, piuttosto che altri fattori.

Se la RBA non dovesse modificare il tasso cash, le previsioni indicano che la coppia AUD/USD si muoverà al rialzo. Tuttavia, se verrà ritoccato il tasso cash potremmo registrare una debolezza significativa della moneta australiana.

In che modo la decisione della RBA influenzerà la coppia AUD/USD?

Rimani aggiornato sulle notizie di mercato pubblicate da AvaTrade. Registrazione e demo gratuita con 100.000 euro di denaro virtuale

Verbali d’incontro del FOMC

Mercoledì 7 ottobre alle 18:00 GMT

Una cosa è molto chiara: l’economia statunitense molto probabilmente non si riprenderà come sperato, a meno che non si colgano le opportunità economiche esistenti.

Finora si sono susseguite molte opinioni contrastanti da parte dei membri del comitato di politica della Fed in merito alla politica monetaria. Per esempio, il presidente della Fed Jerome Powell crede che la Fed non aumenterà i tassi di interesse per i prossimi tre anni. Dall’altro lato, vi sono i membri del comitato della Fed che indicano che i tassi di interesse possono aumentare anche prima che il target di inflazione della Fed venga raggiunto.
La realtà è che la Fed dovrà mantenere la propria politica monetaria accomodante per un lungo periodo, in quanto i dati più ricorrenti iniziano a mostrare i primi segni di stress e debolezza.

Il timore è che se la Fed non manda un messaggio chiaro, la fiducia dei consumatori, che è merce rara in questo momento, ne risentirà. Per questo i trader monitoreranno con attenzione questo particolare evento e cercheranno di capire se tutti i membri della Fed sono sulla stessa linea d’onda rispetto alla politica monetaria o se non vi è accordo tra loro.

Durante l’ultimo incontro della Fed il messaggio non è stato sufficientemente hawkish. Tuttavia, sappiamo anche che la Fed non modificherà i tassi di interesse per almeno i prossimi tre anni e potrebbe mantenere i tassi attuali anche per i prossimi cinque anni.

I verbali della Fed influenzeranno i mercati?

Rimani aggiornato sulle notizie di mercato pubblicate da AvaTrade. Registrazione e demo gratuita con 100.000 euro di denaro virtuale

PIL britannico

Venerdì 9 ottobre alle 6:00 GMT

Le condizioni economiche britanniche sono peggiorate e il Regno Unito ha registrato la crescita peggiore in Europa.

Vi sono tre principali fattori che influenzano l’attività economica del Regno Unito:

  • Nuovo aumento dei casi di COVID-19
  • Caos per la Brexit
  • Messaggi contrastanti da parte della Bank of England

Le nuove misure restrittive contro il coronavirus non stanno aiutando il PIL del paese. Gli investitori vorranno conoscere il costo di tali misure in termini di attività economica nel Regno Unito. Il dato in arrivo dovrebbe fornire un’anticipazione di ciò.

La Brexit rimane una grande sfida, che sta influenzando non solo l’attuale crescita economica, ma avrà forti ripercussioni anche dopo che si sarà attuata.
Fino ad ora, non vi accordo tra UK e UE sulla Brexit e non sembra che le parti raggiungeranno un accordo prima della scadenza ormai alle porte. I trader continuano a chiedersi quanto peserà la Brexit sull’attività economica se la situazione dovesse continuare a trascinarsi.

Infine la Bank of England continua a mandare segnali contrastanti rispetto alla propria politica monetaria. Ciò che serve qui è un messaggio chiaro e conciso in grado di dare una spinta all’attività economica.

I dati sul PIL britannico influenzeranno i mercati?

Rimani aggiornato sulle notizie di mercato pubblicate da AvaTrade. Registrazione e demo gratuita con 100.000 euro di denaro virtuale

Questo il calendario economico in tempo reale

Il contenuto di questo report è stato preparato dal Broker AvaTrade.

Ti ricordo inoltre che per tutta la settimana ci saranno webinar quotidiani sull’apertura di Wall Street e l’analisi dei mercati in tempo reale. L’iscrizione è gratuita a questo LINK:

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
Plus500 Licenza ‎ASiC, CySEC, FCA
Il fornitore più quotato di CFD
Piattaforma WebTrader
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Markets.com CySEC, FSCA, FCA e ASIC
Tecnologie all’avanguardia
Strumenti di trading
apri ora
Roinvesting Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
GKFX Licenza MFSA, Consob
Fondi dei clienti protetti
Segnali di trading in piattaforma
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Sul Forex cresce l’attesa della Fed e le dichiarazioni di Powell

Sul mercato valutario Forex c'è molta attesa per la riunione della Fed e le dichiarazioni di Powell sui temi più scottanti come Qe, inflazione e rendimenti. Questa la situazione sui mercati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.