Vola il prezzo petrolio ma vola anche il prezzo della benzina

Prezzi del petrolio in continua crescita, Il Brent ha superato la soglia dei 120 dollari al barile, toccando i valori massimi da agosto 2008.
A pesare sul costo dell’oro nero non solo le tensioni in Nord Africa e in Medio Oriente ma anche lo sciopero indetto dai lavoratori petroliferi in Gabon.

La Federal Reserve ha detto ieri che il recente aumento dei prezzi deriva principalmente dal rincaro delle materie prime, specificando che si tratta di un fenomeno transitorio.
Intanto, insieme al costo della benzina tornano a crescere i prezzi dei carburanti, dopo una breve tregua. Eni rompe la tregua sulla rete carburanti, con un rincaro 1 cent. Anche TotalErg aumenta di 0,5 cent, ma solo sulla benzina. Fermi per adesso tutti gli altri.

Dando uno sguardo al prezzo dei carburanti in giro per il Paese, oggi la media dei prezzi praticati della benzina va dall’1,558 euro/litro degli impianti Esso all’1,563 dei punti vendita Q8 e Tamoil . Per il diesel, invece, si passa invece dall’1,465 euro/litro delle stazioni di servizio Esso all’1,474 rilevato negli impianti Eni.
Fonte: tradingonlinefree.it


FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Capixal Licenza CySEC
Piattaforma MT4 e Mobile
Oltre 350 CFD disponibili
apri ora
eToro Licenza CySEC, FCA
Social Trading
Protezione dei fondi
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 67 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

È la settimana delle banche centrali. Che cosa aspettarci dai mercati finanziari?

Fed, Boe e Boj, gli operatori attendono le importanti riunioni delle principali banche centrali di questa settimana. Occhi puntati sul dollaro Usa

Un commento

  1. Insieme alle materie prime energetiche continua a salire anche il prezzo dell’oro che da oltre due anni continua il suo irresistibile rally in borsa, l’oro ha sfondato la quota di 1550 dollari l’oncia arrivando oltre i 1540 dollari, alcuni analisti hanno previsto per il 2011 che possa arrivare a 1650 dollari l’oncia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.