Home / Notizie Economiche / La crisi economica continua a pesare sulle banche Americane

La crisi economica continua a pesare sulle banche Americane

La crisi economica continua a pesare sugli Istituti di Credito Americani. Dall’inizio dell’anno infatti, le banche fallite negli Stati Uniti, ammontano complessivamente a un totale di 108, cinque delle quali sono state colpite proprio in questo fine settimana. Questo articolo scritto da Supermoney fa intendere che la crisi americana non è ancora alla fine.
Nel 2010 sono falliti complessivamente 108 Istituti di Credito, L’Fdic ne stima una quota superiore ai 140 entro la fine dell’anno.
Di queste la maggiore è la LibertyBank con 15 filiali che contava nel mese di marzo asset per circa 768 milioni di dollari e depositi per più di 718 milioni; la minore invece è la Bayside Savings che aveva solo due filiali, 66 milioni di asset e depositi per 52 milioni.

Il crollo chiama sempre di più all’azione la società federale di assicurazioni dei depositi (Fdic), che da tre anni raccoglie asset dalle banche fallite garantendo i depositi e cercando una banca sana interessata a rilevare chi ha chiuso in tempi più brevi.

Al momento la società sta, però tentando una nuova strategia, quella di entrare nel mercato dei titoli supportati dai prestiti delle banche fallite.

Solo il crac di queste cinque banche è costato alla Fdic ben 334,7 milioni di dollari, la quale prevede una stima dei fallimenti che supererà la quota 140 per la fine dell’anno 2010.

“A fronte della crisi economica ormai in corso da due anni, è necessario ponderare al meglio la scelta di un finanziamento – spiega Bruno Iambrenghi, Business Development Manager di  Supermoney – Per questo è importante che gli Italiani si affidino a un sistema completo di confronto mutui casa, prima di decidere di stipularne uno”.


FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
Markets.com CySEC, FSCA, FCA e ASIC
Tecnologie all’avanguardia
Strumenti di trading
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
GKFX Licenza MFSA, Consob
Fondi dei clienti protetti
Segnali di trading in piattaforma
apri ora
Roinvesting Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Quello che non ci piace pagare

Ci sono delle spese che gli italiano proprio non vanno giù.. le più fastidiose sono benzina, stipendi dei politici e il canone Rai. Se anche tu vuoi dirci cosa non ti piace pagare, inserisci qui il tuo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.