La Bce in soccorso di Italia e Spagna

Il consiglio direttivo della Banca Centrale Europea ha deciso infatti di acquistare i Titoli di Stato dei due paesi dell’Eurozona, messi sotto pressione dalla speculazione dei mercati la scorsa settimana. La decisione è stata presa dopo una teleconferenza con i diciassette governatori centrali dei paesi dell’Euro, e in particolare dopo aver ricevuto il via libera da Francia e Germania.

Il nostro paese, dopo essere stata costretta ad anticipare la manovra al 2013 in seguito agli scossoni della Borsa, riceve dunque il sostegno della Bce, che ha ribadito nella conferenza di ieri quanto sia fondamentale che tutti i Governi siano pronti ad attivare il Fondo per la stabilità finanziaria europea, in modo da poter preservare la la massima stabilità nell’area dell’euro.

✅ Stai cercando un corso completo su come realizzare profitti con il trading? Questo è l’ebook che fa per te… Questa guida ti aiuterà a comprendere i concetti e le regole fondamentali per avere successo nel trading.
👉 Scarica la guida gratuita!

Qualche ora prima del comunicato della Bce, il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese Nicolas Sarkozy avevano giudicato con favore le misure prese dall’Italia per contrastare la crisi, affermando come ‘un’attuazione rapida, entro la fine di settembre, e completa delle misure annunciate è essenziale per restituire la fiducia dei mercati‘. Resta da vedere ora come reagiranno i mercati dopo la settimana di passione appena trascorsa, senza dimenticare che il declassamento del rating Usa da parte di Standard & Poor’s potrebbe avere un effetto tsunami sulla Borsa internazionale: tuttavia dopo l’annuncio della Bce già si è registrato un calo del differenziale tra titoli italiani e tedeschi. L’unica cosa certa, in questa delicata fase della congiuntura economica, è che l’Italia è stata commissariata da Ue e Bce, che oramai impone al Governo le soluzioni da adottare per fronteggiare la crisi: non è detto che sia necessariamente un male, visti i risultati finora.


FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
eToro Licenza CySEC, FCA, ASIC
Social Trading
Deposito minimo 50€
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, CSSF
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
XTB Licenza FCA, CySEC, KNF
Piattaforma professionale
Affidabilità e supporto
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Il rialzo dello spread BTPS-Bund mette la Bce in una posizione difficile

Gli spread sovrani europei continuano ad allargarsi, cosa che mette la stessa Banca Centrale Europea in una posizione difficile. Che cosa aspettarsi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.