Investire in Azioni Value. Quali sono le migliori e dove investire

Investire in azioni value può essere un ottimo modo per guadagnare nel mercato azionario. La chiave, ovviamente, è capire quali sono le azioni value e quando investire.

Il termine azioni value si riferisce alle azioni di società che sembrano negoziare a un prezzo inferiore rispetto ai suoi fondamentali, rendendolo attraente per gli investitori. Le azioni value sono generalmente contrapposte alle azioni growth.

Se potessi acquistare banconote da 100 euro per 80 euro, non lo faresti il ​​più spesso possibile?Ecco perchè investire in azioni value può essere una grande opportunità.

Qui di seguito è presentata una panoramica di alcune delle migliori azioni value e alcuni concetti e metriche chiave che gli investitori dovrebbero conoscere.

Le migliori azioni value per i principianti

Come detto in precedenza, le azioni value sono società quotate in borsa che negoziano a valutazioni relativamente convenienti rispetto ai loro guadagni e al potenziale di crescita a lungo termine.

Tre eccellenti azioni value sono: Berkshire Hathaway, Procter & Gamble e Johnson & Johnson. Più avanti, analizzeremo alcune delle metriche che possono aiutarti a trovare le migliori su cui investire.

  • Berkshire Hathaway (NYSE: BRK.A) (NYSE: BRK.B): da quando il CEO Warren Buffett è subentrato nel 1964, Berkshire Hathaway è diventata un conglomerato di oltre 60 aziende interamente controllate e un enorme portafoglio di azioni con più di quattro dozzine di posizioni diverse. Berkshire ha costantemente aumentato il suo valore contabile e il potere di guadagno nel tempo e attualmente opera secondo lo stesso modello di business che ha portato il titolo a più del doppio del rendimento annualizzato dell’indice S&P 500 per oltre 55 anni.
  • Procter & Gamble (NYSE: PG): il produttore di prodotti di consumo Procter & Gamble è la società dietro a marchi come Gillette, Tide, Downy, Crest, Febreze e Bounty, ma ce ne sono dozzine di più nel suo portafoglio di prodotti. Grazie al successo dei suoi numerosi marchi, Procter & Gamble è stata in grado di aumentare costantemente le sue entrate nel tempo ed è diventata una delle azioni con dividendi più affidabili sul mercato, aumentando il suo pagamento ogni anno per più di 60 anni consecutivi.
  • Johnson & Johnson (NYSE: JNJ): Il gigante sanitario è meglio conosciuto per i suoi prodotti sanitari di consumo, come i marchi Band-Aid, Tylenol, Neutrogena, Listerine e Benadryl, solo per citarne alcuni. Ma la maggior parte delle sue entrate proviene dalle sue attività farmaceutiche e di dispositivi medici. La sanità è una delle attività economiche più resistenti alla recessione e Johnson & Johnson ha prodotto una crescita costante dei ricavi (e dei dividendi) nel tempo.

Cosa sono le azioni value?

La maggior parte delle azioni sono classificate come azioni value o azioni growth. In generale, le azioni che scambiano per valutazioni inferiori a quelle delle azioni medie nell’S&P 500 sono considerate azioni value, mentre le azioni con tassi di crescita superiori alla media sono considerate azioni growth. Alcuni titoli hanno entrambi gli attributi o si adattano a valutazioni medie o tassi di crescita, quindi se chiamarli titoli value dipende da quante caratteristiche di tali titoli hanno.

Le azioni value hanno generalmente le seguenti caratteristiche:

  • In genere sono imprese mature.
  • Tassi di crescita costanti (ma non spettacolari).
  • Ricavi e utili relativamente stabili.
  • La maggior parte delle azioni value paga dividendi, sebbene questa non sia una regola fissa.

Alcuni titoli rientrano chiaramente in una categoria o nell’altra. Ad esempio, Tesla (NASDAQ: TSLA) è un ovvio esempio di titolo in crescita. D’altra parte, alcuni titoli possono rientrare in entrambe le categorie. Ad esempio, c’è un caso da sostenere in entrambi i casi per i giganti della tecnologia Apple (NASDAQ: AAPL) e Microsoft (NASDAQ: MSFT).

Come trovare azioni value in cui investire

Lo scopo dell’investimento value è trovare società che negoziano con uno sconto sul loro valore intrinseco, con l’idea che probabilmente nel tempo sovraperformeranno il mercato azionario generale.

Sfortunatamente, trovare azioni che scambiano per meno di quanto valgono veramente è più facile a dirsi che a farsi. Dopotutto, se fosse facile comprare 1 euro per 0,80 euro più e più volte, saremmo tutti ricchi.

Detto questo, ecco tre delle migliori metriche da tenere in considerazione mentre cerchi opportunità nascoste:

  • Rapporto P / E: questa è la metrica di valutazione delle azioni più nota e per una buona ragione. Il rapporto prezzo / utili, o P / E, può essere uno strumento molto utile per confrontare le valutazioni di società dello stesso settore. Per calcolarlo, dividi semplicemente il prezzo delle azioni di una società per i suoi ultimi 12 mesi di guadagni.
  • Rapporto PEG: è simile al rapporto P / E ma si adatta per uniformare il campo di gioco tra le società che potrebbero crescere a tassi leggermente diversi. (Quindi, PEG, o rapporto prezzo-utili-crescita,). Dividendo il rapporto P / E di un’azienda per il suo tasso di crescita degli utili annualizzato, si ottiene un confronto più mele-mele tra diverse attività.
  • Rapporto prezzo / valore contabile (P / B): pensa al valore contabile come a ciò che teoricamente rimarrebbe se una società cessasse le attività e vendesse tutte le sue attività. Calcolare il prezzo delle azioni di una società come multiplo del suo valore contabile può aiutare a identificare opportunità sottovalutate e molti investitori value cercano specificamente opportunità per acquistare azioni negoziate per meno del loro valore contabile.

Ti potrebbe interessare: Metriche di valutazione delle Azioni. Guida all’utilizzo per gli investimenti

Come affrontare un investimento in azioni

Gli investitori a lungo termine possono generalmente essere classificati in uno dei tre gruppi.

  • Gli investitori value cercano azioni scambiate a un prezzo inferiore al loro valore intrinseco applicando l’analisi fondamentale.
  • Gli investitori growth cercano azioni con il miglior potenziale di crescita a lungo termine rispetto alle loro valutazioni attuali.
  • Gli investitori che adottano un approccio misto scegliendo sia azioni value e azioni growth.

Warren Buffett, CEO di Berkshire Hathaway, è forse l’investitore value più noto di tutti i tempi. Dal punto in cui Buffett ha preso il controllo del Berkshire nel 1964 fino alla fine del 2019, l’S&P 500 ha generato un rendimento totale del 19.784%. Il rendimento totale del Berkshire durante lo stesso periodo è stato dello sbalorditivo 2.744.062% (non è un errore di battitura).

Sebbene non sia conosciuto come Buffett, Benjamin Graham viene spesso definito il padre del moderno investimento value. I suoi libri, The Intelligent Investor and Securities Analysis, sono letture obbligatorie per investitori value, e Graham era in realtà il mentore di Buffett.

Non sottovalutare il potere delle azioni value

Anche se potrebbero non essere così entusiasmanti come le loro controparti delle azioni growth, è importante rendersi conto che le azioni value possono avere lo stesso potenziale a lungo termine delle azioni growth, se non di più. Dopotutto, un investimento di 1.000 euro in Berkshire Hathaway nel 1964 varrebbe oggi più di 27 milioni di euro.

Trovare società che commerciano per meno di quanto valgono veramente è uno stile di investimento collaudato nel tempo che può ripagare enormemente.


FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Capixal Licenza CySEC
Piattaforma MT4 e Mobile
Oltre 350 CFD disponibili
apri ora
eToro Licenza CySEC, FCA
Social Trading
Protezione dei fondi
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 67 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Opportunità di investimento. Due Azioni Growth che puoi acquistare in saldo

Se non sai dove investire oggi, le azioni Amazon e Pinterest stanno offrendo una ottima opportunità di acquisto. Il loro prezzo attuale è ben al di sotto dei massimi di 52 settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.