Sterlina e Petrolio, gli assoluti protagonisti dei mercati finanziari

petrolio-sterlina-mercati-finanziari

Con il passare dei giorni lo scenario sui listini azionari si stava facendo sempre più cupo. Ancora una volta ci ha pensato Mario Draghi a togliere le castagne dal fuoco, aprendo la porta per nuove misure di stimolo, a partire da marzo.
Le parole del presidente della BCE fanno registrare un corposo rimbalzo sul comparto azionario, e un prevedibile indebolimento dell’euro nei confronti del dollaro che ha chiuso l’ottava a quota 1,0796.

Sul fronte valutario resta sotto i riflettori la sterlina, che ha raggiunto a metà settimana i minimi degli ultimi 6 anni e mezzo nei confronti del dollaro in area 1,4080, prima di rimbalzare verso 1,43. La discesa del pound si è arrestata, dopo le parole di Draghi, anche nei confronti dell’euro.

Nella prima parte della settimana il cambio con la moneta unica era sceso dopo oltre un anno sotto quota 1,30, registrando un minimo a 1,2895. Il recupero delle ultime due sedute ha portato il pound a 1,3219, permettendogli di chiudere le contrattazioni in rialzo su base settimanale per la prima volta dallo scorso novembre.

Fra i temi chiave sul mercato non va però dimenticato il petrolio, sceso fino a 27 dollari al barile (sui valori più bassi degli ultimi 11 anni), per poi rimbalzare con forza nella fase finale della settimana, tornando a superare i 32 dollari. E’ stato particolarmente significativo il recupero registrato nella seduta di venerdì, che ha raggiunto i 10 punti percentuali su base giornaliera, sia per la quotazione del Brent sia per quella del Wti.

Si conferma in leggero rialzo l’oro, che guadagna un punto percentuale, passando di mano a 1.098 dollari l’oncia, mentre l’argento è scambiato a 14 dollari.

Questo il grafico delle quotazioni del petrolio dell’ultimo mese

petrolio-25-gennaio

Cario Alberto De Casa Capo analista presso ActivTrades, Londra

I prodotti finanziari negoziati in marginazione presentano un elevato rischio per il tuo capitale.
ActivTrades PLC è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413.
ActivTrades Plc. Via Borgonuovo 14/16 20121 Milano – iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al numero 97.
I livelli di prezzo utilizzati in questa analisi, si riferiscono ai contratti CFD presenti nell’offerta di Activtrades.
Qualsiasi previsione ivi fornita non è un indicatore affidabile di risultati futuri

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Capixal Licenza CySEC
Piattaforma MT4 e Mobile
Oltre 350 CFD disponibili
apri ora
eToro Licenza CySEC, FCA
Social Trading
Protezione dei fondi
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 67 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Analisi dei mercati finanziari del 12 Ottobre | ActivTrades Markets Commentary

Sui mercati continua a dominare una fase di incertezza dovuta a driver di mercato ribassisti che pesano soprattutto sul mercato azionario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.