Panico su tutte le borse. Piazza affari in caduta libera

borse-caduta-libera

Il crash delle borse di ieri si ripete anche in apertura di seduta europea di oggi, che amplifica in panic selling sulla borsa milanese la pessima chiusura del Nikkei in Giappone.

Del resto il gap non chiuso dal VIX di ieri e l’acuirsi delle tensioni sullo spread Bund / BTP la dicono lunga sulle difficoltà che il mercato ha di trovare una vaga idea di stabilità. È evidente che siamo arrivati alla resa dei conti fra speculazione – che fa il suo lavoro e che non va citata come cattiva soltanto quando le borse scendono – e credibilità delle banche centrali.

La Yellen ne ha sicuramente meno, di credibilità, rispetto al suo predecessore Bernanke, con la sua strategia on-divaga sull’argomento tassi di interesse e che oggi verrà messa alla prova nella sua audizione al Congresso.

Da molti analisti e commentatori viene richiesto a gran voce un intervento da parte delle autorità monetarie globali, poiché si ha la percezione che esse siano impotenti contro la leva della mano finanziaria; dei governi non parliamo perché sono letteralmente incapaci di coordinarsi nella gestione delle economie. Ho qualche dubbio che verranno ascoltati in tempi utili.

✅ Stai cercando un corso completo per avere successo con il trading? Questo è l’ebook che fa per te… Una guida completa al trading scritta con parole semplici e comprensibili, per aiutare gli aspiranti trader a muoversi con sicurezza.
👉 Scarica la guida gratuita!

Tutti aspettano il prossimo intervento di Draghi, ma fino al 10 marzo non se ne parla e nel frattempo abbiamo visto il Fib oggi rompere quota 16.000 e Dax far fatica a riportarsi sopra 9000 punti, dopo che ha abbandonato la quota strategica di prezzo di volume di 9350 che a questo punto qualifichiamo come resistenza settimanale. Sempre al punto di vista settimanale, e ovviamente anche odierno vista la volatilità, saranno da monitorare i supporti che passano in area 8850/8820/8800, livello quest’ultimo che introduce ad una zona molto ampia come range che va appunto da 8800 fino a 8200 con prezzo intermedio 8500 e che a mio parere potrebbe richiamare acquisti da parte dei grandi investitori. A livello tecnico la tensione che c’è sui prezzi sta creando una fattispecie operativa per la quale in qualunque momento possiamo assistere ad un rimbalzo anche molto forte delle quotazioni, che sicuramente per operatori di lungo termine sono diventate interessanti. Questo anche perché lo stress dei piccoli investitori è a livelli parossistici e nel momento in cui scattano una molteplicità di chiamate a margine aumenta la probabilità che le vendite per stress vengano assorbite da chi ha tempo e capitalizzazione sufficiente a gestire momenti di mercato oggettivamente molto difficili.

La volatilità attuale rende in ogni caso difficile la navigazione nell’intraday, cosa per la quale suggeriamo prudenza a livelli massimi (buona cosa potrebbe essere gestire in senso riduttivo la size della propria operatività del 10% ogni punto di aumento del VIX al di sopra di quota 17 ).

Per la seduta odierna tutti i pivot mediani (9075 Dax 2815 Eurostoxx) sono livelli di resistenza e anche di target per chi volesse operare in controtendenza. Prima di questi identifichiamo zona 8990/9010 di Dax e 2800 di Eurostoxx, come resistenze intermedie.

Giovanni Lapidari per ActivTrades

I prodotti finanziari negoziati in marginazione presentano un elevato rischio per il tuo capitale.
ActivTrades PLC è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413.
ActivTrades Plc. Via Borgonuovo 14/16 20121 Milano – iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al numero 97.
I livelli di prezzo utilizzati in questa analisi, si riferiscono ai contratti CFD presenti nell’offerta di Activtrades.
Qualsiasi previsione ivi fornita non è un indicatore affidabile di risultati futuri

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
ActivTrades Licenza Consob, FCA, CSSF
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
XTB Licenza FCA, CySEC, KNF
Piattaforma professionale
Affidabilità e supporto
apri ora
IG Licenza FCA, BaFin, Consob
Oltre 45 anni di esperienza
Trading su CFD e Turbo24
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Borse Europee giù nel primo giorno di contrattazione di dicembre

Nella prima seduta del mese di dicembre le borse europee chiudono le contrattazioni in negativo. Giù anche Piazza Affari con il dato sul Pmi manifatturiero che scivola anche a novembre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.