Home / Mercati finanziari / Il destino dell’ORO è nelle mani della Fed

Il destino dell’ORO è nelle mani della Fed

oro-fed

L’andamento dei prezzi dell’oro degli ultimi mesi è racchiuso in un canale di congestione tra i 1.310 e i 1.360 dollari l’oncia. Negli ultimi giorni abbiamo assistito ad un ulteriore ribasso dei prezzi fino ad un minimo di 1.307 dollari della scorsa settimana.

Nelle ultime ore l’oro si è riportato poco sopra ai 1.315 dollari in attesa dell’incontro della Fed che rilascerà la sua decisione di politica monetaria tanto attesa.

Come anticipato nell’articolo “Dove investire se la Fed non alza i tassi“, gli operatori sono quasi certi che la presidente della Fed, Janet Yellen, non apporterà alcuna modifica sugli attuali tassi, rimandando al prossimo dicembre la decisione per un ritocco al rialzo.
Questo potrebbe dare una spinta al rialzo dei prezzi dell’oro offrendo buone opportunità di trading.

Osservando il grafico dell’oro, si può notare che i prezzi al momento si trovano al disotto della linea verde che rappresenta il canale rialzista di lungo periodo. Se non dovessimo aspettarci una notizia economica così importante con il possibile taglio dei tassi americani, avremmo privilegiato posizioni al ribasso nel breve periodo (consiglio valido nel caso i tassi venissero alzati), ma vista la quasi certa decisione di lasciare invariati i tassi, è molto probabile che il prezzo dell’oro possa “rientrare” nel canale rialzista con buone possibilità di poter andare a testare nuovamente livelli di resistenza sopra ai 1.350 dollari l’oncia.

oro-20-settembre

Questi i livelli operativi per il mercato dell’oro di oggi

Durante la giornata di ieri il prezzo dell’oro ha aumentato il suo valore da 1.310,90 a 1.313,15 dollari l’oncia. Questa mattina il metallo prezioso si trova sopra quota 1.317 dollari.

Se i prezzi rompono il livello di resistenza a 1.318 dollari, l’obiettivo sarà quello di raggiungere e testare 1.322,50 e se il trend continua, il prossimo livello importante è a 1.326,50 dollari l’oncia.

Se il metallo prezioso dovesse invece scendere sotto il supporto 1.308,69 dollari, cercherà di raggiungere il prossimo supporto a 1.304,50 e in caso di ulteriore rottura, il trend al ribasso continuerà verso 1.299 dollari l’oncia.

Grafico dell’ORO in tempo reale

Fai trading in modo sicuro sui mercati finanziari

Sei in cerca di un broker che ti permetta di fare trading sui mercati finanziari? Questi i broker forex che abbiamo selezionato

Broker Pro Leva Spread Inizia
activtrades Sicurezza Clienti 1:400 0.5 pips apri ora
plus500 Broker sicuro 1:300 2 pips apri ora
24option Segnali su MetaTrader 1:50 2 pips apri ora
Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Questo sito web non è legato in alcun modo ai nomi di alcuna azienda che è citata su di esso, ai rispettivi siti e ai loro contenuti, né alle loro proposte commerciali.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L’amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza.
Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti sui indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore.
Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Prima la Brexit e adesso la Catalogna. L’Europa sta vivendo un momento critico?

Lo stallo tra il governo spagnolo e quello regionale catalano ha sorpreso gli operatori finanziari di tutti il mondo, rendendo i mercati più imprevedibili e alimentando paure

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *