Home / Mercati finanziari / Materie prime. Un 2015 da dimenticare!

Materie prime. Un 2015 da dimenticare!

oro-petrolio-2015

Il 2015 giunge al termine lasciando un ricordo indelebile nella storia e nella testa di tanti trader; stiamo parlando del crollo delle materie prime.

Petrolio in testa, chiude il 2015 sui 37 dollari al barile (circa 50 ad inizio anno). Ricordiamo che la grande discesa è iniziata nel 2014 quando i prezzi si aggiravano poco sotto i 100 dollari.
In due anni il prezzo del petrolio si è dimezzato (quello della benzina no!), e nel corso del 2015 il trend è rimasto ribassista.

Le previsioni per il prossimo anno sono incerte; alcuni analisti indicano una discesa dei prezzi fino ad arrivare a 20 dollari al barile, altri suppongono che già nei primi mese del 2016 i prezzi possano ritornare sopra quota 40 dollari e continuando a crescere nella seconda metà dell’anno.
Non ci resta che attendere e vedere gli sviluppi del mercato del petrolio nei prossimi mesi.

Questo il grafico del mercato del petrolio del 2015

petrolio-2015

Non può attirare la nostra attenzione il mercato dell’oro che nel 2015 ha segnato un nuovo record negativo, chiudendo l’anno a poco più di 1068 dollari l’oncia.

Il trend di inizio anno è sempre rimasto negativo, e ad eccezione di alcuni rimbalzi, la discesa dei prezzi è stata pressoché costante.

Le previsioni indicano un inizio 2016 ancora al ribasso con target a 1.000 dollari, ma che potrebbe anche essere superato registrando nuovi minimi storici.

Questo il grafico del mercato dell’oro del 2015

oro-2015

Nei prossimi giorni vi aggiorneremo con le previsioni per il 2016.

Auguri di Buone feste dallo staff di Dove Investire


FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
NSBroker Licenza MFSA, FCA, Consob
Piattaforma di trading avanzata
Trading su criptovalute
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Roinvesting Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Petrolio, l’Opec non aumenta la produzione. Cosa succederà nei prossimi mesi?

Il prezzo del petrolio continua a salire sostenuto dalla ripresa della domanda globale. Nel frattempo l'OPEC ha deciso di rinviare l’aumento produttivo per luglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.