Inizio di settimana negativo per il ‎FtseMib per colpa dei dividendi

piazza-affari-dividendi

Giornata caotica a Milano, ma era difficile prevedere diversamente considerando il mostruoso stacco di dividendi di buona parte dei titoli quotati a Piazza Affari.

L’impressione è che tutto considerato l’indice non si sia comportato poi così male, quantunque il quadro tecnico rimanga ancora aperto a strappi come a discese di una certa consistenza a causa del dibattito che anche oggi sta prendendo piede in America dopo le dichiarazioni di weekend di un’importante membro della Fed, Rosengren, circa alle sempre maggiori possibilità che si vada comunque verso l’aumento dei tassi di interesse oltre oceano.

Sempre restando nel campo delle impressioni, a mio parere gli operatori stanno cercando di metabolizzare questa evenienza, e di farvi fronte cercando di spaventarsi meno di quanto abbiamo visto nelle sedute la scorsa settimana.

In questa ottava saranno premianti molti dati macroeconomici a partire da quelli che usciranno sul mercato tedesco, e certamente dal punto di vista grafico il fatto che oggi si festeggia un anno esatto dal conseguimento di massimi assoluti sull’indice SP 500 e anche motivo perché gli operatori riflettano sul fatto che siamo in un forte stand by/trading range e dal quale primo poi prezzi cercheranno una via di uscita.

Anche per la seduta di domani sarà importante l’eventuale tenuta di quota 17.200 punti, mentre sarebbe stato miglior segno che l’indice chiudesse sopra 17.400/17.430; questa quota invece viene persa in chiusura anche a causa della volatilità fastidiosa del mercato. È quella peggiore tale forma di oscillazione, perché priva dire di direzionalità.
Al momento il mercato sembra privilegiare le vendite sulle accelerazioni rialziste e questo deve indurre a opportuna prudenza. Resistenza per domani 17.480 e successivamente 17.570 che sarebbero già ottimi livelli da conseguire.

ftsemib-23-maggio

Giovanni Lapidari per ActivTrades

I prodotti finanziari negoziati in marginazione presentano un elevato rischio per il tuo capitale.
ActivTrades PLC è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413.
ActivTrades Plc. Via Borgonuovo 14/16 20121 Milano – iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al numero 97.
I livelli di prezzo utilizzati in questa analisi, si riferiscono ai contratti CFD presenti nell’offerta di Activtrades.
Qualsiasi previsione ivi fornita non è un indicatore affidabile di risultati futuri

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
XTB Licenza FCA, CySEC, KNF
Piattaforma professionale
Affidabilità e supporto
apri ora
eToro Licenza CySEC, FCA, ASIC
CopyTrader
Deposito minimo 50€
apri ora
Capex Licenza CySEC, ADGM, FSA e FSCA
Disponibili oltre 2100 asset
Assistenza individuale
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Piazza Affari negativa, mentre il Pil Usa in lieve ripresa nel terzo trimestre

Chiudono in negativo le contrattazioni a Piazza Affari mentre negli Stati Uniti, si registra una ripresa della crescita economica a sorpresa. Il mercato dei cambi, vede Eur/Usd scendere a 1,1002

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.