Euro debole sul dollaro. Oro ancora ai blocchi di partenza

euro-dollaro-oro

Benvenuto a questo nuovo report sui mercati finanziari. Osservati speciali di oggi il cambio euro / dollaro e il mercato dell’oro.

Prima di guadare da vicino i due nostri protagonisti, è bene chiarire la situazione economiche difficili, dove su tutti spicca il crollo senza precedenti del prezzo del petrolio, oggi sotto i 28 dollari al barile mostrando piccoli passi avanti, e sopratutto il nostro indice di borsa FtseMib, che dopo essere risalito a quota 20.000 alcune settimane fa, è crollato nuovamente sotto i 18.000 punti.
E’ difficile pensare ad una situazione molto differente da qui a fine anno, per ritornare a vedere un probabile trend rialzista dovremmo attendere il prossimo anno, nel frattempo continueremo a seguire le evoluzioni ed aggiornando i nostri lettori.

Report euro/dollaro

La situazione nel lungo periodo non sembra cambiare, il trend ribassista in atto continua a fare da protagonista. Nel grafico sotto abbiamo disegnato il canale ribassista che da maggio prosegue la sua corsa verso il basso.

Il minimo toccato alcune settimane fa è ancora oggi vicino al cambio attuale. E’ difficile capire se assisteremo ad un nuovo rimbalzo o ad una continuazione ribassista. Certamente se le cose non cambiano, nel primi mesi del prossimo anno vedremo l’euro perdere ancora terreno nei confronti del dollaro. Non ci resta che attendere e favorire le posizioni short.

✅ Stai cercando un corso completo su come realizzare profitti con il trading? Questo è l’ebook che fa per te… Questa guida ti aiuterà a comprendere i concetti e le regole fondamentali per avere successo nel trading.
👉 Scarica la guida gratuita!

Questo il grafico degli ultimi 12 mesi:

eur-usd-18-dicembre

Report mercato dell’oro

Situazione non ancora semplice ma con possibili risvolti positivi per il mercato dell’oro. I minimi storici raggiunti a novembre non sono lontani, ma sembra che la tendenza attuale è ritornata rialzista. La scorsa settimane i prezzi hanno sfiorato i 1.240 dollari l’oncia facendo sperare ad un continuazione rialzista che non è avvenuta, ritornando velocemente al livello di supporto a 1.200.

Anche se non possiamo dire con certezza che avremmo velocemente una nuova rincorsa all’oro, possiamo dire che al momento blocchi di partenza e l’attenzione è massima.

Questo il grafico degli ultimi 3 mesi:

oro-18-dicembre

Continueremo a seguire le evoluzioni dei mercati anche nei prossimi giorni, non perderti gli appuntamenti sulle analisi dei mercati.


FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
ActivTrades Licenza Consob, FCA, CSSF
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
XTB Licenza FCA, CySEC, KNF
Piattaforma professionale
Affidabilità e supporto
apri ora
IG Licenza FCA, BaFin, Consob
Oltre 45 anni di esperienza
Trading su CFD e Turbo24
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Sale l’incertezza sui mercati in attesa della Fed

C'è incertezza dei mercati in vista della decisione della Fed e del rapporto NFP di questa settimana. Nel frattempo il Bitcoin che rimane sopra i 20.000 dollari, mentre l'USD tenta di risalire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.