Borse europee in rosso

Avvio di giornata poco mosso per le principali Borse europee. Al momento Piazza Affari si trova poco sotto la parità. Nel settore societario deboli Finmeccanica e RCS, sale ancora BP Milano.

Occhi puntati su: BP Emilia Romagna, Campari e Telecom Italia dopo l’affondo che ieri, ha spinto le quotazioni ai nuovi minimi da inizio anno.

Questa l’analisi del 13 febbraio sui mercati finanziari.

Grafico di borsa 13 febbraio - Fonte ADVFN - Clicca per aggiornare le quotazioni
Grafico di borsa 13 febbraio – Fonte ADVFN – Clicca per aggiornare le quotazioni

Come anticipato, segnale negativo per Finmeccanica che anche oggi perde ulteriore terreno: il Ministro della Difesa indiano A.K. Antony ha affermato che se verranno confermate le accuse di corruzione contro Finmeccanica, l’India annullerà il contratto per l’acquisto di 12 elicotteri ed inserirà la società italiana nella black list. L’agenzia Fitch ha messo sotto os servazione il rating di Finmeccanica per un possibile downgrade.

Partenza debole per i bancari nonostante la flessione dello spread in area 280 bp. In evidenza Banca MPS e Intesa Sanpaolo.
Tra i bancari fa eccezione BP Milano con oltre il 2%: ieri il Consiglio di Gestione ha deliberato di dare avvio a tutte le analisi e approfondimenti utili a definire gli aspetti operativi di un progetto che consenta alla Banca di completare il proprio percorso di cambiamento tramite la trasformazione in una società per azioni innovativa, che preservi i principi della cooperazione e mutualità.

RCS MediaGroup continua a perdere terreno. Ieri il cda ha confermato che il piano di sviluppo 2013-2015 prevede azioni di efficienza, tra cui la cessione, o chiusura, di alcune testate periodiche e le significative riduzioni dell’organico in Italia e Spagna, tra cui quelle quantificate in circa 800 unità, da definirsi durante le negoziazioni sindacali. Allo studio anche la vendita di asset immobiliari.

Bene Lottomatica che ieri sera ha comunicato i risultati preliminari per il 2012, evidenziando fatturato in crescita del 3,4% su base annua ed Ebitda in aumento del 6%. In calo il debito netto, a 2,546 miliardi di euro. Gli analisti di Deutsche Bank hanno alzato il target price sul titolo a 18,5 euro (in linea con i valori attuali)e confermato il giudizio “hold” (mantenere).

Sale anche Buzzi Unicem su cui gli analisti di Goldman Sachs hanno alzato il rating portandolo a “neutral” da “sell” (vendere). Secondo GS l’azienda è una più forti tra quelle seguite nel comparto del cemento, seconda solo ad Holcim. Il target price viene alzato a 11,3 euro, contro i 10,9 circa attuali.

HEADLINES

Lottomatica: ricavi 2012 da 3,08 miliardi nella parte alta della guidance
Il Consiglio di Amministrazione di Lottomatica Group ha esaminato i risultati pre-consuntivi consolidati 2012 (non ancora sottoposti a audit). L’incremento dei ricavi, le efficienze operative e i minori investimenti hanno continuato a sostenere il miglioramento della performance finanziaria rispetto all’anno scorso. I Ricavi Consolidati, pari a €3,08 miliardi, si sono attestati nella parte alta della guidance indicata per il 2012, mentre l’EBITDA, pari a €1,03 miliardi, è stato leggermente superiore al target previsto. La tendenza alla riduzione dell’indebitamento è proseguita. La Posizione Finanziaria Netta Consolidata di Gruppo è migliorata di oltre €195 milioni attestandosi a €2,55 miliardi. Il rapporto di indebitamento (ovvero il rapporto tra Posizione Finanziaria Netta e EBITDA) è sceso sotto 2,5x al 31 dicembre 2012, rispetto a 2,8x del 2011. L’obiettivo di 2,4x – 2,5x stabilito per la fine del 2013 è quindi stato raggiunto con un anno di anticipo.

Bpm: il consiglio di gestione approfondisce progetto di trasformazione in Spa
In data 12 febbraio 2012 il Consiglio di Gestione della Banca Popolare di Milano ha deliberato di dare avvio a tutte le analisi e approfondimenti utili a definire gli aspetti operativi di un progetto che consenta alla Banca di completare il proprio percorso di cambiamento tramite la trasformazione in una società per azioni innovativa, che preservi i principi della cooperazione e mutualità.

Bolzoni: fatturato preliminare 2012 pari a circa 119,5 milioni di Euro (+3,5%)
Il dato preliminare di fatturato consolidato dell’anno 2012 è di circa 119,5 milioni di Euro, rispetto a 115,8 milioni di Euro dell’analogo periodo del 2011 con una variazione del 3,5% circa.

Buzzi Unicem: Goldman Sachs alza il rating a neutral
Gli analisti di Goldman Sachs hanno alzato il rating di Buzzi portandolo a “neutral” da “sell”. Secondo GS l’azienda e’ una piu’ forti tra quelle seguite nel comparto del cemento, seconda solo ad Holcim.

Total: +13% l’utile trimestrale
Crescono del 13% a 3,1 miliardi di euro i profitti trimestrali della francese Total rispetto ai 2,7 dello stesso periodo del 2011. Un dato superiore alle stime degli analisti per il colosso energetico. Per l’intero esercizio l’utile rettificato è salito dell’8% a 12,4 miliardi. Nell’assemblea degli azionisti prevista per il maggio prossimo il Cda di Total proporrà un dividendo per il 2012 di 2,34 euro. Positivo il titolo alla Borsa di Parigi, in rialzo dell’1,36% a 38,75 euro.

Heineken: ricavi 2012 +7,4%, raddoppia l’utile
Il gruppo delle bevande alcoliche Heineken ha chiuso il 2012 con ricavi pari a 18,383 miliardi di euro, in crescita del 7,4% rispetto al 2011, e con un utile netto di 2,949 miliardi (+106%). Il consensus si attendeva profitti per 2,7 miliardi.

DATI MACRO ATTESI

Mercoledì 13 febbraio 2013
00:50 GIA Indice settore terziario dic;
11:00 EUR Indice produzione industriale dic;
11:30 GB Inflation Report (BoE);
14:30 USA Indice prezzi importazioni gen;
14:30 USA Vendite al dettaglio gen;
16:00 USA Scorte delle imprese dic.

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
XTB Licenza FCA, CySEC, KNF
Piattaforma professionale
Affidabilità e supporto
apri ora
eToro Licenza CySEC, FCA, ASIC
CopyTrader
Deposito minimo 50€
apri ora
Capex Licenza CySEC, ADGM, FSA e FSCA
Disponibili oltre 2100 asset
Assistenza individuale
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Lo spread non frena la corsa dei bancari

Partenza positiva per Milano e per i bancari, nonostante lo spread a 300 bp, che approfittano probabilmente delle indiscrezione sull'accordo tra i leader europei su una prima bozza del bilancio UE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.