Regole per utilizzare al meglio gli ordini forex

ordini-forex

Chiunque decida di fare trading sulle valute è necessario che conosca i tipi di ordini forex necessari per svolgere l’attività di trading più sicura e performante possibile.

Gli ordini forex più utilizzati sono: Ordine Stop Loss; Ordine Trailing stop; Ordine take-profit.

Vediamo il significato e come utilizzare al meglio questi ordini.

Ordine Stop Loss

Il significato di quest’ordine sta nel proprio nome. L’ordine di Stop Loss chiude la transazione ad un tasso di cambio predeterminato, o meglio, limita le perdite ad un importo e predeterminato.

Per esempio, se comprassimo l’Euro ad un particolare tasso di cambio e ponessimo un ordine Stop Loss a 100 pips al disotto del tasso d’acquisto, sappiamo che per questa transazione possiamo
perdere al massimo 100 pips.

Questi i vantaggi dello Stop Loss:

– Pianifica e gestisce i rischi in anticipo.
– Previene le grosse perdite e le limita ad una somma massima fissata precedentemente.
– Evita gli interventi emotivi che potrebbero influenzare le decisioni. L’ordine di Stop Loss viene eseguito in maniera computerizzata e fisso.
– Evita di dover seguire continuamente la posizione.

Lo Stop Loss rende il mercato Forex più sicuro

Se credete che il tasso di cambio di una valuta aumenti, comprerete questa valuta. Se vorreste guadagnare 1000 USD mediante una transazione di 100,000 Euro, ma non volete rischiare più di 200 USD, cosa potete fare? Inserito il livello di Stop Loss sulla piattaforma di trading o chiamate il broker e chiedete di inserire il livello di protezione per una perdita massima di 200 USD dal prezzo di acquisto.

stop-loss

In altre parole, se il tasso di cambio sale, benissimo, il guadagno aumenterà. Se il tasso invece dovesse calare e raggiungere la perdita di 200 USD, la transazione verrebbe chiusa limitando così la perdita.
Grazie all’ordine stop loss è possibile fare trading in modo più tranquillo e permetterà di non perdere l’intero capitale in una sola operazione.

Ordine Trailing Stop

Questo tipo di ordine forex è utilizzato come lo Stop Loss ma a differenza di questo, serve per salvare il capitale da una posizione in profitto.
Gli ordini di Trailing Stop vengono utilizzati dalle strategie di trading che hanno l’obbiettivo di sfruttare le tendenze del mercato.

✅ Stai cercando un corso completo su come realizzare profitti con il trading? Questo è l’ebook che fa per te… Questa guida ti aiuterà a comprendere i concetti e le regole fondamentali per avere successo nel trading.
👉 Scarica la guida gratuita!

Questo l’esempio pratico: avete acquistato 10,000 Euro contro il dollaro al prezzo di 1.5220. ogni pip equivale a 1 USD, e voi avete definito uno Stop Loss di 50$, il che significa che la transazione, nel caso il cambio dovesse scendere, verrebbe automaticamente chiusa ad un tasso di cambio di 1.5170. Quindi se il cambio dovesse raggiungere lo Stop Loss, avremo perso 50 USD.
Il giorno seguente effettuiamo un’altra transazione, e di nuovo il cambio raggiunge il limite dello Stop Loss. Abbiamo perso altri 50 USD.
Arriva finalmente il terzo giorno, e nella terza transazione finalmente il tasso di cambio inizia a salire. Alla fine della giornata il tasso di cambio è salito di 100 pips. Ora possiamo modificare il limite dello Stop Loss al punto d’entrata. Da questo momento non possiamo più perdere denaro nella transazione. Pertanto abbiamo una posizione con profitto potenzialmente infinito e senza rischi sia nel caso in cui il mercato dovesse tornare al livello iniziale sia se si dovesse sviluppare un trend rialzista. Il giorno seguente l’Euro aumenta di 100 pips ulteriori. A questo punto il prezzo dell’euro è di 200 pips oltre il prezzo di acquisto, e possiamo innalzare nuovamente il limite dello stop loss.

In molte piattaforme di trading esiste la funzione Trailing Stop con il quale non dovete stare seduti davanti al computer tutto il tempo. Tale ordine segue il movimento di ogni pip del mercato e lo stop si regola di conseguenza.

Ordine Take Profit

L’ordine forex Take Profit è concepito per uno scenario in cui una transazione è in profitto e le variazioni nei tassi di cambio riflettono profitti in aumento. Se un cliente non è interessato a seguire costantemente la transazione, ma preferisce uscire dal mercato raggiunto un profitto predeterminato, il cliente può piazzare un ordine Take Profit ad un tasso di cambio maggiore del tasso di acquisto.

take-profit

Per esempio: In caso di acquisto di Euro possiamo inserire un ordine Take Profit a 100 pips al disopra del tasso d’acquisto. Sappiamo cosi che per questa transazione possiamo guadagnare al massimo 100 pips.

Il Take Profit è l’obbiettivo di profitto che il trader vuole incassare dalla operazione di trading.

Tutti ordini forex non comportano il pagamento di commissioni e possono essere impartiti all’apertura della transazione, essere modificati in corsa, o rimossi, oppure essere eseguiti al raggiungimento dei valori.
L’unico costo a carico del trader è lo spread che viene applicato negli ordini forex eseguiti. Per ridurre i costi dell’attività di forex è possibile scegliere un broker che abbia spread contenuti. Clicca sull’immagine sotto per visitare la pagina dedicata ai broker forex consigliati

broker-forex


FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
eToro Licenza CySEC, FCA, ASIC
Social Trading
Deposito minimo 50€
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, CSSF
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
XTB Licenza FCA, CySEC, KNF
Piattaforma professionale
Affidabilità e supporto
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

I trucchi del mestiere per i trader principianti

Il trading online è diventato uno strumento comune per tante persone. In questo articolo sono riportati i trucchi del mestiere per aiutare i trader principianti ad ottenere risultati migliori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.