Home / Forex / L’euro inverte la rotta dopo un lungo recupero

L’euro inverte la rotta dopo un lungo recupero

Dopo una corsa lunga sei settimane, nell’ultima settimana, l’euro inverte la rotta e perdere terreno nei confronti del dollaro.

Dopo aver superato il prezzo di 1,3100, venerdì le contrattazioni hanno chiuso al prezzo di 1,2976.

grafico eruo dollaro del 24 settembre

FAI TRADING SU CRIPTOVALUTE

www.plus500.com

Scopri tutte le opportunità offerte da Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash e le altre
Spread bassi, zero commissioni e leva finanziaria

I motivi di questa inversione di rotta sono da ricrearsi nella preoccupante situazione della zona euro. Anche se le nuove mosse della Banca centrale europea hanno portato maggiore tranquillità, per l’Europa si tratta ancora di una situazione davvero difficile dal punto di vista economico.

Nei prossimi giorni bisognerà stare con gli occhi ben aperti in quanto il primo ministro spagnolo Mariano Rajoy vorrebbe fare una richiesta di aiuti economici per la Spagna. Questo potrebbe far aumentare le tensioni e di nuovo il grado di rischio della zona euro. Questa ultima settimana di settembre potrebbe essere momento cruciale per il futuro dell’Europa.
Per chi avesse ancora posizioni aperte long sull’euro, consigliamo di inserire un stop non troppo distante dai prezzi attuali.


Trai vantaggio dall’instabilità del mercato

Apri un conto di trading

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti sui indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *