Home / Forex / Tutto quello da sapere sulle coppie di valute. Forex Trading

Tutto quello da sapere sulle coppie di valute. Forex Trading

Abbiamo già spiegato in precedenti articoli che cosa è il Forex, ma oggi andiamo a spigare nel dettaglio quali sono le coppie di valute più importanti, cioè quelle che offrono maggiori opportunità di trading.

Indice dei contenuti

Come funziona il trading su una coppia di valute

Il Forex trading avviene sempre tra una coppia di valute. Non capita mai di acquistare solo euro o di vendere solo dollari statunitensi. A essere scambiata è sempre una coppia di valute.

Se siete convinti che l’euro si stia apprezzando rispetto al dollaro statunitense, acquisterete euro e venderete contemporaneamente dollari statunitensi. Se invece ritenete che il dollaro statunitense si stia apprezzando rispetto all’euro, acquisterete dollari statunitensi e venderete contemporaneamente euro. Si compra sempre la valuta considerata più forte e si vende sempre quella più debole.

Le coppie di valute si dividono nei tre grandi gruppi seguenti:

  • le coppie delle valute più importanti
  • le coppie delle valute esotiche
  • i cross valutari

Le coppie di valute più importanti

La maggior parte di coloro che si interessano al mercato Forex investono inizialmente nelle coppie delle valute più importanti, dette anche valute major. Le major sono quelle coppie in cui la valuta più importante sui mercati internazionali, ovvero il dollaro statunitense (USD), è abbinata a un’altra delle sette valute rilevanti su scala mondiale: l’euro (EUR), la sterlina britannica (GBP), il franco svizzero (CHF), lo yen giapponese (JPY), il dollaro canadese (CAD), il dollaro australiano (AUD) e il dollaro neozelandese (NZD).

Come noterete, nel Forex le valute sono denominate con una sigla di tre lettere di cui le prime due fanno riferimento alla nazione e l’ultima alla moneta utilizzata: ad esempio, GBP è acronimo di Great Britain Pound, che tradotto è Sterlina della Gran Bretagna.

Dedicate alcuni minuti di tempo a imparare quali sono le principali coppie di valute perché con molta probabilità le utilizzerete ampiamente:

  • EUR/USD (euro / dollaro statunitense)
  • GBP/USD (sterlina britannica / dollaro statunitense)
  • USD/CHF (dollaro statunitense / franco svizzero)
  • USD/JPY (dollaro statunitense / yen giapponese)
  • USD/CAD (dollaro statunitense / dollaro canadese)
  • AUD/USD (dollaro australiano / dollaro statunitense)
  • IMZD/USD (dollaro neozelandese / dollaro statunitense)

Durante le transazioni, molti trader utilizzano delle espressioni gergali per riferirsi alle principali coppie di valute.

  • EUR/USD Euro
  • GBP/USD Cable
  • USD/CHF Swissie
  • USD/JPY Yen
  • USD/CAD Loonie
  • AUD/USD Aussie
  • IMZD/USD Kiwi

Impariamo il gergo così da essere a nostro agio quando ci confrontiamo nella community dei traders o consultiamo i report degli analisti.

Le coppie di valute esotiche

Le coppie di valute esotiche sono quelle coppie in cui la valuta più importante, ovvero il dollaro statunitense (USD), è abbinata a un’altra valuta che non è appartiene al gruppo delle sette più importanti. Valute come la corona svedese (SEK), il rand sudafricano (ZAR) o il peso messicano (MXN) sono definite esotiche perché sono associate a valute meno liquide che potrebbero non essere disponibili in un normale conto di trading.

Le valute esotiche di solito hanno un volume di scambio ridotto e presentano un ampio spread bid-ask o denaro-lettera: questo è un concetto chiave sul quale ci soffermeremo tra poco. Oggi stando sul mercato è evidente che molte cosiddette valute esotiche stanno diventando sempre più comuni, nel senso che sta aumentando il numero di investitori che fa trading con esse.

Guardate l’elenco seguente di coppie di valute esotiche perché potreste essere interessati a diversificare il portafoglio Forex con alcune coppie non correlate. In appendice trovate la matrice delle correlazioni tra le valute. Un ottimo strumento per capire i legami che intercorrono tra le monete del mondo.

  • USD/SEK (dollaro statunitense / corona svedese)
  • USD/NOK (dollaro statunitense / corona norvegese)
  • USD/DKK (dollaro statunitense / corona danese)
  • USD/HKD (dollaro statunitense / dollaro di Hong Kong)
  • USD/ZAR (dollaro statunitense / rand sudafricano)
  • USD/THB (dollaro statunitense / baht tailandese)
  • USD/SGD (dollaro statunitense / dollaro di Singapore)
  • USD/MXN (dollaro statunitense / peso messicano)

I cross valutari

I cross valutari, detti anche solo cross, sono costituiti da coppie di valute ove non è presente il dollaro statunitense (USD). L’euro (EUR) abbinato alla sterlina britannica (GBP) o il dollaro australiano (AUD) abbinato allo yen giapponese (JPY) costituiscono dei cross valutari.

Segue un elenco di alcuni dei più famosi cross valutari:

  • GBP/JPY (sterlina britannica / yen giapponese)
  • EUR/GBP (euro / sterlina britannica)
  • AUD/JPY (dollaro australiano / yen giapponese)
  • EUR/CAD (euro / dollaro canadese)
  • CAD/JPY (dollaro canadese / yen giapponese)
  • EUR/SEK (euro / corona svedese)
  • EUR/NOK (euro / corona norvegese)

Nella piattaforme di trading su Forex dovete trovare almeno un centinaio di coppie valutarie se volete cogliere tutte le opportunità. Sappiate che esistono quasi 200 coppie negoziabili sul mercato. In questo caso è consigliabile utilizzare una piattaforma di trading che includa un numero grande di asset in modo da poter fare trading sulla coppia di valuta desiderata. A questo LINK è presente un elenco dei migliori Broker europei.

Come fare trading sulle coppie di valute

I trader ogni giorno guadagnano del denaro operando con le coppie di valute. Una volta definita la direzione di una coppia di valute, si può, infatti, eseguire delle transazioni sul Forex beneficiando dei futuri movimenti dei prezzi. Come ogni attività finanziaria scambiata sul mercato, ecco che cosa può fare una coppia di valute:

  • può salire
  • può scendere
  • può far registrare un movimento laterale

Prima di poter stabilire se una coppia di valute salirà, scenderà o farà registrare un movimento laterale è tuttavia importante capire quale delle due valute all’interno della coppia si rafforzerà e quale invece s’indebolirà rispetto all’altra.
Ad esempio, se si esamina la coppia di valute EUR/USD (euro/dollaro statunitense), si deve decidere se l’euro si sta rafforzando rispetto al dollaro statunitense o se quest’ultimo si sta rafforzando rispetto all’euro.

Ricordiamo ancora una volta: la prima valuta elencata nella coppia è definita valuta di base, mentre la seconda è definita valuta quotata. Quando si esamina il prezzo di una coppia di valute, si vede quanta valuta quotata servirà per acquistare un’unità della valuta di base.

Osserviamo EUR/USD: se l’euro si apprezza sul dollaro, la coppia EUR/USD si muove verso l’alto. Più in generale, se la valuta di base si sta rafforzando nei confronti della valuta quotata, la coppia di valute si starà muovendo al rialzo. Se è invece la valuta quotata a rafforzarsi nei confronti della valuta di base, la coppia di valute si starà muovendo al ribasso. Se la valuta di base e la valuta quotata sono egualmente forti, faranno registrare un movimento laterale alla coppia.

SCOPRI LA DIFFERENZA

www.activtrades.com/it/

Fai trading su Forex e CFD con un Broker affermato
Supporto Clienti Pluripremiato, Protezione dei fondi, Conto demo gratuito

Una volta stabilita la direzione della coppia di valute, potrete effettuare la vostra transazione. Se credo che EUR/USD salirà, comprerò EUR e venderò USD e per farlo sarà sufficiente un click sulla mia piattaforma di trading. Viceversa, se sono convinto che sarà il dollaro americano ad apprezzarsi e quindi che la coppia EUR/USD scenderà, venderò EUR e comprerò USD con un semplice click sulla mia piattaforma.

Come notate, sulla vostra piattaforma è molto facile inserire i propri ordini: trovate il bottone “Acquista” e quello “Vendi”. Trovate anche l’indicazione dello spread, in questo caso 2 pips (tra poco impareremo di cosa si tratta), proprio tra i due bottoni Acquista e Vendi.

Esercizio di trading su una coppia di valute

Svolgiamo un semplice esercizio per essere sicuri di aver afferrato il concetto.

Collegate i seguenti scenari alla risposta esatta: se il dollaro statunitense si sta rafforzando e l’altra valuta della coppia rimane statica, in quale direzione dovrebbe muoversi la seguente coppia di valute?

EUR/USD – USD/CHF – USD/JPY – GBP/USD

Risposte:

EUR/USD Giù – USD/CHF Su – USD/JPY Su – GBP/USD Giù

Un altro esercizio, questa volta utilizzando un grafico.

Esaminate il grafico con la coppia AUD/USD, dollaro australiano/dollaro statunitense.

Quale valuta si sta rafforzando durante il periodo indicato dalla freccia A?
Quale valuta si sta rafforzando durante il periodo di tempo indicato dalla freccia B?

Risposte:

  • nel periodo A, si rafforza il dollaro americano ed infatti la coppia AUD/USD ha un andamento discendente;
  • nel periodo B, si rafforza il dollaro australiano ed è evidente dal grafico che la coppia AUD/USD è salita dalla metà del mese di agosto alla prima settimana di novembre. Quello del 2007 fu
    un ottimo autunno per il dollaro australiano nei confronti del cugino americano.

Riepilogando, quando operate sul Forex, si possono fare le scelte seguenti:

  • acquistare la coppia di valute
  • vendere la coppia di valute
  • adottare una posizione attendista

Acquistare una coppia di valute (operazione Long)

Abbiamo stabilito che si può guadagnare sul Forex acquistando una coppia di valute quando la prima valuta (la valuta di base) si sta rafforzando rispetto alla seconda valuta (valuta quotata).

Come entrare in una trade

abbiamo visto che acquistare una coppia di valute è semplice: basta cliccare sul pulsante “Acquista” dalla postazione di trading online.

Come uscire da un trade

Acquistare una coppia di valute è solo il primo passo del processo di trading. Per completare l’operazione e monetizzare gli utili o le perdite, si deve uscire dal trade. Per far ciò, basta compiere le operazioni eseguite fino a quel momento in ordine inverso. Se per entrare nel trade avete acquistato una coppia di valute, per uscire dal trade dovete venderla.

Vendere una coppia di valute (operazione Short)

Si può guadagnare sul Forex anche vendendo una coppia di valute quando la seconda valuta (valuta quotata) si sta rafforzando rispetto alla prima valuta (valuta di base). Se sono convinto che il dollaro si apprezzerà nei confronti dell’euro, ad esempio perché ritengo che ci sarà un afflusso di capitale dall’Europa verso gli USA, venderò la coppia EUR/USD.

Come entrare in una trade

Vendere una coppia di valute è altrettanto semplice: basta cliccare sul pulsante “Vendi” dalla postazione di trading.

Come uscire da un trade

Per uscire dal trade e chiudere la posizione, avete ormai assimilato che basta compiere le operazioni eseguite fino a questo momento in ordine inverso. Se per entrare nel trade avete venduto una coppia di valute, per uscire dal trade dovete riacquistare la medesima coppia con un semplice click. Se ad esempio per entrare nel trade avete venduto EUR/USD, per uscire dal trade dovrete riacquistare EUR/USD con un click su pulsante “Acquista”.

Abbiamo volutamente utilizzato un linguaggio elementare perché questo facilita l’assimilazione di concetti che sono sì assolutamente semplici ma che devono diventare automatici. Una volta presa la vostra decisione di trading, la velocità di esecuzione assume un valore importante.

Conclusioni

Giunti a questo punto una cosa è chiara: non si può guadagnare sul Forex acquistando o vendendo una coppia di valute se la prima valuta (la valuta di base) non si sta rafforzando o indebolendo rispetto alla seconda valuta (la valuta quotata).

Quando una coppia di valute si muove lateralmente, è difficile realizzare dei profitti con un’operazione di compravendita delle valute, il cosiddetto Forex spot. Per guadagnare in un simile scenario è necessario usare tecniche e indicatori di trading che solo con una adeguata esperienza è possibile riuscirci.

Per approfondire l’argomento ti invito a leggere questi post correlati:

Grafici delle coppie di valute più importanti

Grafico EUR/USD

Grafico GBP/USD

Grafico USD/CHF

Grafico USD/JPY

Grafico USD/CAD

Broker Forex

Qui di seguito invece è presente un elenco dei migliori Broker europei in termini di affidabilità e sicurezza. Se non hai alcuna esperienza o vuoi solo provare i servizi offerti, apri un conto demo gratuito ed inizia a fare pratica sui mercati in tempo reale senza alcun rischio.

Broker Caratteristiche Inizia
Itrader Licenza CONSOB, CySEC
Conto clienti protetto
Broker ECN
apri ora
24Option Licenza CONSOB, CySEC
Supporto clienti
Formazione professionale
apri ora
activtrades Licenza CONSOB, FCA
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
GMO Trading Licenza CySEC
Demo gratuito
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 68 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

IMPARA a fare TRADING con SUCCESSO

Apri un conto di trading reale e ricevi l’ebook TRADING PER TUTTI

Valutazione dell’articolo



Qualunque tipo di trader tu sia, ITRADER ti offre ciò che stai cercando!

Migliori Broker Forex e CFD

Broker Caratteristiche Inizia
Itrader Licenza CONSOB, CySEC
Conto clienti protetto
Broker ECN
apri ora
24Option Licenza CONSOB, CySEC
Supporto clienti
Formazione professionale
apri ora
activtrades Licenza CONSOB, FCA
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
GMO Trading Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 68 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Usa e Cina verso un accordo sui dazi. Il Dollaro USD rimane la valuta più forte

I colloqui tra Usa-Cina sui dazi avanzano. Il testo per l'accordo per la firma della fase 1 è più vicino e sul mercato gli effetti sono visibili con un aumento dell’avversione al rischio

Regolamento dei commenti di Dove Investire

Puoi commentare anche come ospite secondo le finalità della Privacy Policy e della normativa privacy Disqus.

Leggi il nostro REGOLAMENTO dei commenti prima di commentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.