Home / Finanza Personale / Servizi bancari / Addio al segreto bancario a San Marino

Addio al segreto bancario a San Marino

Aprire un conto a San Marino è una cosa semplice e alla portata di tutti. La procedura da seguire è la stessa che si usa per aprire un conto corrente all’estero, in Svizzera o in Italia.

In questi ultimi anni sono molti gli italiano che hanno scelto di aprire un conto corrente a San Marino per godere di una serie di escamotage in grado di permettere di nascondere al fisco italiano rendite, conti correnti, ecc…

Beneficiare di questi privilegi oggi, non sarà più possibile in quanto, grazie all’approvazione in Senato della Convenzione tra San Marino e l’Italia in base agli accordi stipulati sotto le direttive dell’OCSE, la Guardia di Finanza e altri istituti finanziari bancari ecc, potranno verificare e controllare i conti correnti sammarinesi, tutti i movimenti da e verso la Repubblica del Titano dando cosi l’addio al segreto bancario a San Marino.

Questo stabilisce l’abolizione del segreto bancario sul conto a San Marino, che dovrà quindi comunicare tutti i saldi di quanto versato e quanto prelevato nelle sue banche fino ad oggi.

Con questa decisione si apre una nuova era nei rapporti tra Italia e San Marino che dovrebbe ora far uscire il Titano dalla black list italiana.

TRADING SU CRIPTOVALUTE CON LEVA

www.plus500.com

Fai trading su criptovalute con una leva fino a 1:5.
Comincia con soli 100 € per ottenere l'effetto di un capitale di 500 €!

La data che indica la fine del segreto bancario a San Marino è l’8 novembre 2013, il giorno nel quale il Congresso di Stato del Titano ha dato via libera alla firma della convenzione Ocse sulla mutua assistenza amministrativa in materia fiscale, aprendo la strada alla condivisione internazionale delle informazioni su presunti evasori con patrimoni nascosti nei caveau delle banche della Rupe.

Chiariamo che questo non vuol dire che non è possibile o legale aprire un conto a San Marino, ma che si è obbligati a dichiarare nel modello RW Unico persone fisiche il conto corrente e pagarci l’IVAFE. Inoltre il limite contante a San Marino è di massimo 10.000 euro, oltre tale soglia infatti chi entra o esce dalla Repubblica ha l’obbligo di compilazione della dichiarazione contante alle autorità locali.

Con questa decisione, un’altra tessera del segreto bancario internazionale sta per cadere: San Marino capitola di fronte al sempre più evidente pressing europeo ed internazionale. In pochi mesi mesi hanno ceduto in direzione della trasparenza bancaria Lussemburgo e San Marino. Il prossimo obiettivo sarò la Svizzera che  potrebbe avvenire molto presto e che segnerebbe un duro colpo per gli evasori fiscali europei.


Fai Trading in sicurezza sempre e ovunque

Apri un conto di trading

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti sui indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *